Le Ferelle diventano un film: supercast con Depardieu e Victoria Silvstedt

Il neo patron delle Ferelle Bevilacqua

CALCIO A 5 FEMMINILE

Le Ferelle diventano un film: supercast con Depardieu e Victoria Silvstedt

06.07.2018 - 22:57

0

Ufficialmente è presidente da martedì sera, ma idee e progetti sono nella sua mente da un bel pezzetto. Bruno Bevilacqua, 61 anni, ternano di Collescipoli (anche se vive a Roma), produttore cinematografico, è il nuovo proprietario della Ternana Celebrity (così si chiama ora il club dopo il passaggio di mano dalla famiglia Basile). E il nuovo numero è già un fiume in piena con un programma di lavoro e una pianificazione che punta a far conoscere Terni e le Ferelle campioni d’Italia un po’ ovunque. A cominciare dall’iniziativa, forse, più importante, certamente quella più eclatante. 
“Le ragazze - spiega - saranno protagoniste nel film che produrrò a breve e che dovrebbe chiamarsi Miracolo Maltese. Uscirà a febbraio in tutte le sale, il primo ciak a settembre nell’isola del Mediterraneo dove porterò la squadra come viaggio premio per lo scudetto, ma anche per le riprese cinematografiche e per iniziare il ritiro pre campionato”.
Che genere di film sarà? “Per ora posso anticipare che le Ferelle disputeranno una gara con avversarie le ragazze di Malta del presidente Victoria Silvstedt della quale sono manager da 19 anni e che, con me, ha girato già 11 film. Gerard Depardieu titolare del casinò dell’isola farà una grossa scommessa sull’esito della sfida contro le rossoverdi che avranno Elisabetta Gregoraci in qualità di numero uno del club”.
Ci saranno tutte le protagoniste dello scudetto? “Certo, con la nostra allenatrice in seconda, l’ex giocatrice Pamela Presto che avrà anche una parte tutta per sè”.
Ma perché ha deciso di acquistare il club rossoverde? “Volevo la Ternana, ma non è stato possibile. E oggi dico, che fortuna aver incontrato le Ferelle, unica squadra italiana ad aver vinto due scudetti e una supercoppa”.
A settembre riparte la nuova stagione, quali sono gli obiettivi di Bevilacqua? “Cercare di riconfermarci dove abbiamo già vinto e guardare oltre, a cominciare dalla finale di Supercoppa il 16 settembre a Terni contro il Montesilvano. Poi partirà l’assalto alla Champions che vogliamo ospitare in città”.
Ma non sarà così facile... “Dobbiamo ampliare il Pala Di Vittorio e portarlo dagli attuali 700 a 1000 posti. Il mio progetto prevede una nuova tribuna laterale e il rifacimento degli spogliatoi con una palestra super attrezzata. Per farlo serve, però, la concessione dell’impianto per i prossimi 20 anni, cosa che ho chiesto al nuovo sindaco con il quale ho già avuto un incontro molto positivo”.
E la squadra? “Con il direttore sportivo Basile vogliamo costruire un grande club per essere competitivi in tutti i vari tornei che ci vedranno in prima linea. Per questo abbiamo già preso la spagnola Ortega e il capitano della nostra nazionale, D’Incecco. Due colpi da novanta ai quali presto ne seguirà un altro. Un vero e proprio asso che stiamo cercando in Sudamerica e che presto vedrete in azione da noi”.
E’ una promessa? “Di più, ne sono convinto”.

Luca Mercadini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Danilo Rea in Galleria

Umbria jazz, concerti di mezzodì

Danilo Rea in Galleria

Grande partecipazione domenica 22 luglio al concerto di Danilo Rea nella sala Podiani della Galleria Nazionale dell'Umbria. Ultimo concerto di mezzodì dell'edizione di Umbria ...

22.07.2018

Gino Paoli sul palco

La sorpresa

Gino Paoli sul palco

Per il popolo di Umbria jazz ieri una grande sorpresa: sul palco di piazza IV Novembre a Perugia è salito Gino Paoli con la street band toscana dei Funk off. Musica in ...

22.07.2018

David Byrne e la sua utopia americana

Concerto a Perugia per Umbria Jazz (Foto gallery)

David Byrne e la sua utopia americana

L'elegante concerto di David Byrne all'arena Santa Giuliana per Umbria jazz. Il live di venerdì 20 luglio 2018 scatto dopo scatto Foto servizio di Giancarlo Belfiore

21.07.2018