Viviani profeta d'Israele, bis in volata al Giro d'Italia

L'arrivo in volata ad Eilat (foto LaPresse)

CICLISMO

Viviani profeta d'Israele, bis in volata al Giro d'Italia

06.05.2018 - 23:54

0

Un grande Elia Viviani concede il bis in Israele, vincendo anche la terza tappa del Giro d’Italia la Beer Sheva-Eilat di 229.0 km attraverso l’arido deserto del Negev, ultima frazione disputata in territorio di Israele. Il portacolori della Quick Step Floors è stato protagonista di un altro sprint irresistibile, nonostante il tentativo ai limiti del regolamento di Sam Bennett di stringerlo contro le transenne. Alla fine Viviani ha preceduto Sacha Modolo della Cannondale e lo stesso irlandese della Bora. Quarto Jakub Mareczko della Wilier. Settimo Manuel Belletti della Androni, a conferma dell’ottimo avvio dei corridori italiani. L’australiano Rohan Dennis ha conservato la maglia rosa di leader della corsa. Viviani è stato bravissimo nel prendere la ruota di Bennett nello sprint finale, ma proprio mentre cercava di superarlo sulla destra l’irlandese ha provato a stringerlo contro le transenne in una manovra ad altissimo rischio. L’esperto campione olimpico di Rio ha però mantenuto la calma e dopo aver appoggiato la spalla su Bennett si è lanciato verso il traguardo. Per Viviani, maglia ciclamino, è la terza vittoria in carriera al Giro d’Italia, la seconda consecutiva. Sono otto le vittorie stagionali dello sprinter veneto. "Ho vinto e non voglio fare polemiche, ma fossi arrivato secondo ci sarebbe stata una deviazione clamorosa con un contatto con Bennett. La squadra ha fatto un lavoro magnifico", ha commentato Viviani. "C’era un vento forte e bisognava fare una volata corta. Ho pensato che Bennett fosse l’uomo giusto da seguire, sono felice ed orgoglioso della mia squadra. Oggi era davvero difficile. Sono stati magnifici", ha aggiunto l’azzurro. "Il nostro segreto è che ci sono tanti campioni che si mettono a disposizione della squadra. Anche oggi tutto ha funzionato al meglio, è andata bene e siamo felici", ha concluso Viviani. Lunedì giorno di riposo e si rientra in Italia: martedì si riparte dalla Sicilia.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018