Petrucci in sella per lo sprint

Campionissimo 2016

Petrucci in sella per lo sprint

06.12.2016 - 11:08

0

Tra i candidati al titolo di "Campionissmo 2016", l’iniziativa ideata dal Corriere dell'Umbria, c'è anche il pilota di Motogp Danilo Carlo Petrucci.

VOTA qui lo sportivo dell'anno

La carriera sportiva del “Petrux” forse era già scritta: certamente la volontà del padre di vivere il mondo dei motori, ha contribuito positivamente nella scelta del figlio di salire in sella fin da bambino. Nato a Terni il 24 ottobre del 1990, Danilo, già all'età di otto anni pratica minitrial in sella ad una Beta e nel 1999 è già campione italiano. Si ripete l'anno successivo conquistando il titolo di campionei italiano Minitrophy LEM. Gli anni passano e macina vittorie fino a quando nel 2006 inizi con le moto da corsa partecipando a campionati di velocità in sella ad una Honda per poi passare al trofeo Yamaha nel 2007 chiudendo secondo; nel 2008 e 2009 è la volta del campionato europeo Superstock 600 con una Yamaha YZF-R6 ottenendo nella seconda stagione 3 vittorie e 4 pole position. Proseguono le sue brillanti stagioni e 2012 arriva la chiamata in MotoGP nel Team Came Ioda Racing Projec iniziando così la stagione in sella ad una Ioda TR003 per poi passare ad una Suter MMX1. Dal 2015 Petrux passa al team Pramac Racing e disputa una stagione sensazionale chiudendo in decima posizione (113 punti) nella classifica mondiale di MotoGp con uno straordinario secondo posto nel Octo British Gp a Silverstone e nel 2016 è in sella alla Ducati Desmosedici Gp sempre della Octo Pramac Racing Team.
Che tipo di campionato è stato il 2016?
"Sicuramente difficile, iniziato in salita. L' infortunio alla mano mi ha fatto perdere 4 mesi dopo essere partito molto bene nei test. Nella stagione ho faticato per tornare ai miei livelli e, adir la verità, mi è mancata anche un po' di fortuna".
Qual è stata la sua gara più bella nel campionato appena terminato e quella da dimenticare?
"Il più bello è stato il Gran Premio di Assen (Olanda) anche se non l'ho finita. In quell'occasione sono stato per la prima volta in testa in una gara di MotoGp assaporando l'emozione di poter vincere; davvero una bella sensazione. La gara più brutta, invece, quella del Qatar dove non ho corso dopo essermi fatto male: avevo timore che succedesse qualcosa di brutto ed è successo".
Non poter iniziare la MotoGp inseme ai suoi colleghi a causa dell'infortunio alla mano, cosa le ha provocato?
"Dolore, tanto dolore. Quando mi sono fatto male mi è caduto il mondo addosso soprattutto nell'infortunio a Philip Island. Ero sempre tra i più veloci e quando mi sono rialzato e ho visto la mano in quello stato mi sono abbattuto".
Il prossimo anno guiderà la Ducati Ufficiale GP17 vincendo il duello in casa contro Redding, che tipo di soddisfazione è stata?
"Che dire… grandissima. Se solo penso che nel 2014 lottavo per non fare ultimo e nel 2017 lotterò con una moto che potenzialmente può vincere gare sia sull'asciutto che sul bagnato, è un grande passo in avanti e sono contento di esserci riuscito nonostante questo anno difficile".
Ha mai pensato di fare altro nella vita?
"Si, parecchie volte, è capitato soprattutto a ridosso degli infortuni ma poi con la calma necessaria ragiono e capisco sempre più che andare in moto è ciò che più mi piace".
Cosa si augura per la prossima stagione?
"Come al solito non dico niente tranne di essere più forte di quest'anno". 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

Milano (askanews) - Promuovere lo sport e la cultura dello sport tra i disabili. Con questa mission nascono gli ambasciatori paralimpici italiani, una squadra di 50 medagliati capitanati da Alex Zanardi che promuoverà l'attività sportiva per le persone con disabilità e ne farà conoscere le opportunità. Il tutto attraverso un vero e proprio viaggio nelle scuole, nei presidi sanitari e all'interno ...

 
Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Maranello (askanews) - La Ferrari "Portofino" è la nuova Gran Turismo prodotta dalla casa del cavallino rampante. Erede della "California T", questa 2+2 coupé/cabriolet con motore V8 da 600 cavalli, presentata ufficialmente al Salone dell'Auto di Francoforte, è la più potente convertibile a offrire, contemporaneamente, il tetto rigido retrattile, un baule capiente e una grande abitabilità, ...

 
La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

Milano (askanews) - L'attenzione ai clienti come chiave di successo per le aziende. La parola d'ordine per il presente e il futuro è "customer experience". Di questo si parlerà al convegno intitolato appunto "Customer Experience 2020", organizzato a Milano il 12 ottobre da CMI Customer Management Insights per esplorare il futuro della relazione con il cliente. Ne abbiamo parlato con la direttrice ...

 
Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Roma, (askanews) - Come fare la caprese, fra riflessioni sul commercio, sulla grande distribuzione, prodotti italiani da difendere, Ue e governo: Giorgia Meloni ripresa negli studi di Un Giorno da Pecora su Rai Radio1 ha preparato in diretta radiofonica una delle sue ricette preferite.

 
Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Talento folignate alla ribalta

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Dodici personaggi del mondo dello spettacolo che si sanno battaglia in performance apparentemente impossibili, imitando in tutto e per tutto i big della musica nazionale e ...

20.09.2017

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Spoleto

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Carlo Conti, popolare conduttore televisivo di Rai Uno, è arrivato nella tarda mattina di lunedì 18 settembre a Spoleto per partecipare a una giornata di riprese della ...

18.09.2017

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

IL VIDEO

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

Milano (askanews) - Molto più di un successo legato a un tormentone estivo. Per J-Ax è un momento d'oro, "Senza pagare", singolo tratto dall'album in coppia con Fedex ...

13.09.2017