Giammarioli, addio a fine stagione

Giammarioli, addio a fine stagione

La squadra di Sottil ha un punto in più rispetto a quella di Torrente di due stagioni fa (formazione che poi vinse il campionato), ma nelle stanze di via Paruccini tutti si affrettano a fare i pompieri, evitando qualsiasi tipo di volo pindarico dopo appena sette giornate

18.10.2012 - 11:59

0

La squadra di Sottil ha un punto in più rispetto a quella di Torrente di due stagioni fa (formazione che poi vinse il campionato), ma nelle stanze di via Paruccini tutti si affrettano a fare i pompieri, evitando qualsiasi tipo di volo pindarico dopo appena sette giornate. “Per carità, i paragoni sono impossibili – ha spiegato il ds Stefano Giammarioli – con Torrente si arrivava da un campionato vinto, dall’apoteosi di San Marino, c’era un progetto ben avviato e l’entusiasmo era palpabile. Quest’anno siamo reduci da una retrocessione pesante, siamo ripartiti da zero, con 18 nuovi elementi, escluso l’allenatore e l’intero staff tecnico. Direi che gli 11 punti attuali vanno al di là di ogni più rosea previsione”.

Giammarioli tiene a sottolineare un particolare aspetto: “I soli 4 gol subiti sono un risultato eccezionale, frutto del lavoro della squadra e di Sottil. A questo proposito c’è da elogiare Grea, Regno e Bartolucci: non saranno come i terzini del Barcellona che sanno difendere e attaccare – ha detto il ds rossoblù – ma hanno dato una grossa mano al portiere, a Radi e Briganti per blindare la retroguardia”. Per una difesa che va a gonfie vele, c’è un attacco quasi asfittico: “Abbiamo un reparto composto da elementi giovani, non ancora affermati (scelta obbligata, i cannonieri da 20 gol a stagione viaggiano a cifre proibitive per il Gubbio), ma sono convinto che con il lavoro faranno il salto di qualità – ha affermato Giammarioli – Caccavallo e Bazzoffia sono arrivati all’ultimo giorno di mercato, senza preparazione: è normale che si debba aspettare un po’: sono però fiducioso, Arcipreti per esempio ha detto che vede proprio in Caccavallo uno dei giocatori da categoria superiore e lo stesso ex Crotone è il rimpianto più grande del ds del Trapani che lo voleva quest’estate. Bisogna avere pazienza”. Pazienza la devono avere pure i senatori dello spogliatoio eugubino, Sandreani su tutti, costretto in panchina nell’ultimo turno disputato con il Barletta soprattutto per la norma dei ’92 da schierare titolari, come linea societaria impone: “Tutti quanti, gruppo storico compreso, sanno qual è il progetto della dirigenza – ha spiegato – le scelte quindi vanno accettate: domenica è capitato a Sandreani, ma Guerri sta fuori spesso, Galabinov non ha giocato le prime partite, Boisfer ha fatto panchina a Sorrento… Ripeto, rientra tutto nei programmi”. Quali sono i giocatori il cui rendimento l’ha più colpita? “Sicuramente Sandreani – ha risposto sicuro il ds eugubino – per la maturità che sta dimostrando, con partite caratterizzate non solo da intensità, ma anche da tanta qualità; su Briganti e Radi invece non avevo alcun dubbio, certo è che soltanto 4 gol subiti… Infine i giovani, trovatemi una squadra con tanti ’92 e ’91 con alle spalle una stagione con almeno 23-24 presenze”.

Non manca infine, da parte di Giammarioli, un accenno al suo futuro: “Lo sa Fioriti cosa farò a fine anno – ha ammesso – in 4 anni ho dato tutto me stesso al Gubbio, sacrificando oltremodo la mia famiglia. Sono sincero, non mi andava di chiudere la mia esperienza dopo una retrocessione, ma è chiaro che al termine di questo campionato una riflessione andrà fatta”. Parole che sembrano anticipare un addio a giugno 2013.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'elicottero Drago 15 in azione per domare le fiamme nel bosco
L'incendio

L'elicottero Drago 15 in azione per domare le fiamme nel bosco

Un incendio è divampato sabato 21 aprile tra i boschi intorno ad Acqualacastagna, razione del comune di Spoleto al confine con  Terni. Il rogo si è sviluppato in un’area particolarmente impervia che ha complicato non poco le operazioni di contenimento e spegnimento da parte dei vigili del fuoco intervenuti sul posto con quattro mezzi. E' stato anche richiesto l’intervento di un mezzo aereo da ...

 
La regina Elisabetta II festeggia il suo 92mo compleanno

La regina Elisabetta II festeggia il suo 92mo compleanno

Londra (askanews) - La regina Elisabetta II festeggia il suo 92mo compleanno con i tradizionali spari di auguri e con un concerto di beneficenza con Tom Jones, Kylie Minogue e Shaggy. Per celebrare il compleanno della monarca sono stati sparati 41 colpi a Hyde Park e 62 alla Torre di Londra, mentre al castello di Windsor la banda ha suonato "Happy Birthday" durante il cambio della guerdia. In ...

 
Cina conduce manovre navali, sale la tensione con Taiwan

Cina conduce manovre navali, sale la tensione con Taiwan

Roma (askanews) - La Cina ha condotto esercitazioni navali nel Pacifico, utilizzando la sua unica portaerei, la Lianing. Le manovre hanno avuto luogo in un'area a est del canale Bashi, che si trova tra Taiwan e le Filippine, e sono venute dopo diversi giorni di attività militari da parte di Pechino che hanno suscitato preoccupazioni a Taipei. La marina cinese ha dichiarato sul proprio account ...

 
Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

L'intervista

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

Paolo Fresu e Giovanni Sollima, sardo il primo, siciliano l’altro. Due musicisti eclettici e virtuosi che su sollecitazione dell’Orchestra da camera di Perugia hanno ...

18.04.2018