"Gubbio-Barletta? Può essere la svolta"

"Gubbio-Barletta? Può essere la svolta"

Intervista all'ex difensore rossoblù Sauro Pugnitopo, che parla a 360 gradi della squadra di Sottil: "Che giocatore Palermo, bravi Radi e Briganti. Bazzoffia? Deve giocare per tornare in condizione"

16.10.2012 - 13:53

0

Una partita sulla carta facile, e forse anche per questo complicatissima. A utilizzare il paradosso per descrivere il coefficiente di difficoltà della gara del Gubbio contro il Barletta è Sauro Pugnitopo, ex difensore rossoblù di fine anni ’80 prima e di fine anni ’90 in seguito: in mezzo, tanta serie C, soprattutto con la maglia del Giulianova. Insomma, un vero e proprio esperto della categoria: “Quella con il Barletta per la squadra di Sottil può costituire un’autentica svolta per il campionato – ha spiegato – in caso di successo il gruppo acquisirà morale e fiducia (ricordiamoci come è nato il Gubbio di Torrente), ma ripeto, i pugliesi venderanno cara la pelle e per questo sarà un match difficile”. Rossoblù da play-off? “E’ ancora presto per dirlo, il campionato sembra livellato verso il basso – ha affermato Pugnitopo – però in un girone come quello meridionale le partite sono tutte difficili e non è facile emergere, con diverse piazze importanti a contenderti la vittoria”. Non è passata tuttavia inosservata la crescita della compagine di Sottil: “Sono sincero, quando ho visto la partita di Coppa Italia contro il Pontisola mi sono spaventato – ha ammesso – ora si è vista la mano dell’allenatore, è riuscito a dare un’ottima organizzazione, soprattutto a livello difensivo, grazie pure all’innesto di Radi. E’ chiaro che serve migliorare nella fase offensiva, anche se la priorità, specie in Prima divisione, è avere una buona compattezza a livello di retroguardia”. Pugnitopo poi ha elogiato le prestazioni di alcuni singoli: “Palermo mi ha colpito, mi avevano detto delle sue potenzialità ancora inespresse a causa di infortuni, ora sta dimostrando di poter essere un ottimo giocatore – ha commentato l’ex difensore – benissimo Radi, ma anche Briganti: credo che l’anno scorso sia stato davvero sfortunato con i problemi fisici e ha sofferto la categoria più del previsto. A mio avviso lui in serie B ci può stare tranquillamente”. Tornando al miglioramento necessario nella fase offensiva, pure Pugnitopo spera nel ritorno al top di Bazzoffia: “Pur non essendo un grande finalizzatore è sicuramente uno dei pochi a poter creare scompiglio nelle difese avversarie – ha evidenziato – potrebbe dare una mano importante a Galabinov. Non è al 100%? Ha bisogno di ritrovare il ritmo partita, penso dunque che più gioca e più recupererà la condizione”. Sul suo utilizzo tuttavia può influire lo schieramento di almeno due ’92 nell’undici titolare, secondo la linea dettata dalla società: “I fuoriquota dovrebbero essere ruotati in base alle esigenze di squadra, alternandoli nei ruoli – ha detto Pugnitopo – per esempio a volte può giocare Scardina, altre Regno o altre ancora Malaccari, senza dimenticare i ’91 e i ’90. I soldi delle valorizzazioni sono troppo importanti e pochi club possono permettersi il lusso di rinunciarci. Per fortuna Venturi si è rivelato un ottimo elemento e qui devono essere fatti i complimenti anche al preparatore Flavoni: del ragazzo mi ha stupito la reazione di personalità dopo l’indecisione con la Paganese. Contro il Benevento mostrando grande sicurezza”. Da Pontisola al Barletta, in due mesi è di nuovo cambiato tutto.

Roberto Minelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Balene nel cielo, primo decollo per il nuovo Airbus Beluga XL

Balene nel cielo, primo decollo per il nuovo Airbus Beluga XL

Tolosa (askanews) - Giovedì 19 luglio 2019 ha compiuto il suo primo decollo dall'aeroporto di Blagnac, nei pressi di Tolosa, in Francia, il nuovo Airbus Beluga XL, versione "allargata" del celebre maxi aereo cargo del consorzio aeronautico europeo. Basato sull'Airbus A330-200, il nuovo Beluga XL, alto quasi 19 metri, ha una capacità di carico superiore del 30% rispetto al suo predecessore, di cui ...

 
Tassista abusivo arrestato a Milano per lo stupro di una 20enne

Tassista abusivo arrestato a Milano per lo stupro di una 20enne

Milano (askanews) - Un tassista abusivo di 61 anni di origini egiziane è stato arrestato a Milano, dai carabinieri della Compagnia Duomo, con l'accusa di aver violentato, la notte del 16 giungo 2018, una ragazza 20enne che, dopo una serata trascorsa con gli amici all'Old Fashion, uno dei locali più noti della movida milanese, aveva usufruito del taxi abusivo per tornare a casa. La vittima, una ...

 
Il musical "Grease" in tour dal 20 luglio, poi torna in autunno

Il musical "Grease" in tour dal 20 luglio, poi torna in autunno

Milano (askanews) - Dopo una lunga serie di tutto esaurito nella passata stagione, "Grease" il musical torna in scena con il tour estate 2018 dal 20 luglio al 18 agosto e nella stagione 2018/2019, partendo dal Teatro della Luna di Milano dall'8 novembre. In Italia il musical di Jim Jacobs e Warren Casey, prodotto da Compagnia della Rancia con la regia di Saverio Marconi, in più di 20 anni è ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018