Perugia-Gubbio, Camplone elogia la sofferenza: “Queste partite si vincono così”

Perugia-Gubbio, Camplone elogia la sofferenza: “Queste partite si vincono così”

Bucchi è comunque soddisfatto: “Siamo una formazione che non molla mai”

11.09.2013 - 13:48

0

"Partita sofferta. Ci abbiamo messo venti minuti per entrare in partita, per capire che era un derby. Ma ci siamo riusciti. Queste gare si vincono se hai… gli attributi, e noi abbiamo dimostrato di averli". Come a dire, e lo dice a fine gara Andrea Camplone, "Tre punti presi e derby vinto".
La sintesi del tecnico è perfetta: racconta l'impasse a inizio partita; descrive quello che è arrivato dopo, settanta minuti di predominio biancorosso. "Sì, nel complesso il Perugia ha fatto una buona partita. Ma ha regalato il gol del momentaneo 1-1" sbuffa, quasi afono, Camplone. La voce è 'andata' sul rettangolo di gioco. "Potevamo chiudere prima. Abbiamo commesso i soliti errori. Ripeto, guardate il gol di Caccavallo, che a tratti ci ha messo in grossa difficoltà: quella palla lì in mezzo dovevamo spazzarla via, non cercare quell'inutile giocata di fino. Vabbè, c'è di buono che come al solito ci siamo rimboccati le maniche. E abbiamo vinto". Sulla graticola, il tecnico dei grifoni mette i "troppi errori in fase di impostazione e contenimento. Ciò che ci manca è la capacità di comprendere che una partita è fatta di momenti diversi".
Adesso arriva la sosta: "Lavoreremo con maggiore tranquillità nelle prossime due settimane. Cercheremo di portare in forma Mazzeo, tanto per cominciare. I campionati si vincono con chi entra, bene, dalla panchina". Eusepi? Gli chiedono. "E’ ancora un 'testone' a volte. Ha avuto tre palle che doveva appoggiare al compagno libero e che invece ha preferito lavorare da solo. Già si è preso una bella lavata di capo nello spogliatoio…".
Il primo a uscire dallo spogliatoio rossoblù è il team manager Ramacci che spiega subito un piccolo giallo Eusepi: "Abbiamo parlato con l'arbitro e ci ha detto di non aver ammonito Eusepi per cui non ci sono altri discorsi da fare".

Poi arriva Bucchi. Mister, Al Gubbio è mancato solo il risultato? "Analisi perfetta, nulla da aggiungere".
Però? "Però andiamo via a mani vuote,ma sono fiero e orgoglioso dei miei ragazzi. È stata una partita intensa"

Notizia integrale nel Corriere dell’Umbria del 9 settembre
A cura di Daniele Cibruscola ed Euro Grilli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Roma, (askanews) - La coalizione di centrodestra non è guidata dal Ppe, ma dalle forze estremiste e populiste di Matteo Salvini e Giorgia Meloni". Ad affermarlo, parlando all'iniziativa sull'Europa organizzata dei Dem a Milano, è il segretario del Pd Matteo Renzi. "Amici del Ppe, vi stanno prendendo in giro. Basta guardare come si sono divisi i collegi uninominali. Ogni voto dato al fronte della ...

 
Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Roma, (askanews) - Una manifestazione del movimento femminista internazionale per gridare anche a Roma "#MeToo", contro le molestie e le discriminazioni verso le donne. Si è tenuta stamattina a Piazza Santi Apostoli organizzata da"American Expats for Positive Change" e ha visto la partecipazione tra gli altri dell'attrice Asia Argento.

 
Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Roma, (askanews) - L'Europa come spartiacque tra le forze politiche in campo alle elezioni italiane. Con il Pd nettamente schierato per il rilancio del processo di integrazione europea, contro l'euroscetticismo dei Cinque Stelle e della coalizione di centrodestra a trazione populista targata Lega-Fratelli d'Italia. È l'operazione che Matteo Renzi lancia da Milano, teatro di un'iniziativa del ...

 
È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

Lione, (askanews) - Paul Bocuse, colui che fu soprannominato "chef del secolo", si è spento a meno di un mese dal suo novantaduesimo compleanno a Collonges-au-Mont-d'Or, suo villaggio natale e nel quale sorgeva il suo celebre ristorante, già appartenuto al nonno, nei pressi di Lione. Il "Papa" della gastronomia francese, che soffriva da alcuni anni di Parkinson, proveniva da un'antica famiglia di ...

 
Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018