La croce di Monteluco è tornata a brillare

SPOLETO

La croce di Monteluco è tornata a brillare

27.04.2015 - 13:48

0

La croce di Monteluco risplende di nuovo di luce propria. Sono stati risistemati gli oltre 70 punti luce la maggior parte dei quali si erano spenti qualche settimana fa, lasciando nel quasi totale buio quello che è uno dei punti distintivi di Spoleto. “Dopo molte ipotesi, valutazioni e verifiche - spiega l’amministratore unico dell'Ase, Angelo Musco, dal profilo facebook dell’azienda - abbiamo deciso di affidare a una ditta specializzata l'esecuzione dei lavori in quota che ha portato alla sostituzione delle 74 lampade della croce”. Per quello che è stato un costo complessivo dell'operazione di 965 euro, 480 euro per il lavoro in sè, e ulteriori 485 euro per le 74 lampade che stavolta sono a led, e ciò permetterà un risparmio notevole per quanto concerne i consumi energetici, nonchè sotto il profilo dell'inquinamento causato da fonti luminose. E a proposito di salvaguardia dell'ambiente, il sopralluogo nell'area che ospita la croce effettuato dallo stesso amministratore unico per prendere coscienza sul da farsi, solo qualche settimana fa, ha evidenziato che lì, in realtà, di elementi da far supporre che di inquinamento, da onde magnetiche in questo caso, si può comunque parlare, ce ne sono. C'è una antenna, ad esempio, istallata a fianco della croce dove campeggia un cartello con scritto “alta frequenza”, tanto per dirne una, ce n'è poi un'altra a fianco, e sono entrambe strutture enormi, e ben 7, di vario tipo, attaccate alla stessa croce. Inquinamento da onde magnetiche a parte, c'è stato in questi giorni un altro intervento da parte di Ase che è andato a eliminare un altro tipo di degrado. Ed è quello delle scritte che, forse la stessa mano, sta "seminando" a destra e a manca sulle antiche mura cittadine. Le ultime, in ordine di tempo, quelle di via delle Cantoncelle. Uguale è la grafia, infatti, e altrettanto lo è il colore che viene utilizzato per quelle strane “strane” dichiarazioni d'amore. “Ci sono volute sei ore di lavoro per trattare quei 20 metri quadrati di idiozie - scrive Musco - costo equivalente, secondo il preziario regionale, 540 euro. Il lavoro è stato eseguito da personale dipendente utilizzando la nuova attrezzatura, costo 2.950 euro”. Neanche un anno fa, l’Ase aveva dato vita a un lavoro di ripulitura di tutti i monumenti e palazzi del centro storico imbrattati dai vandali con lo spray. L’obiettivo era quello di restituire il decoro urbano alla città ma purtroppo i teppisti sono sempre pronti a colpire come e più di prima.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Reggio Calabria (askanews) - Nelle baraccopoli di San Ferdinando e di Rosarno non c'è rispetto dei diritti umani, c'è un degrado umano. Perché le autorità se ne accorgono solo quando succedono questi casi gravi e si continua a mantenere operative queste strutture quando si potrebbe benissimo fare l'ospitalità diffusa e utilizzare le case della piana e dei centri storici che non sono abitate. Non ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018