Spoleto, gare tra aumobili in centro durante la notte

Spoleto, gare tra aumobili in centro durante la notte

I residenti testimoni di sfide notturne tra bolidi tra via Anfiteatro e Teatro Nuovo

10.08.2012 - 11:42

0

A tavoletta da via Anfiteatro fino al teatro Nuovo e pneumatici che fischiano sull'asfalto della curva dei Picchi e di piazza Collicola. Neanche il caro benzina è riuscito a far tramontare le sconsiderate corse folli delle auto nella notte, tanto che il pericoloso piacere di sentire urlare i motori lungo le vie della città resiste, a quanto pare, ai portafogli vuoti. Già, perché ultimamente in centro storico sono in diversi ad assicurare di essere stati svegliati da auto lanciate ad alta velocità, pronte a scalare le marce in ognuna delle quattro curve che disegnano l'ultimo e centralissimo tracciato tornato, evidentemente, di moda tra chi al piede pesante fatica a rinunciare.
Forse sarà il fiorire degli speed check lungo i rettilinei più battuti della città o forse una ritrovata predilezione per le strade strette che si arrampicano in centro, fatto sta che nell'ultimo mese vedere sfrecciare tra via Pierleone e via Elladi o utilitarie assettate o bolidi di famiglia non è affatto raro.
"Se vogliono - scherza a denti stretti un pensionato - posso mettermi sotto al varco del teatro Nuovo a prendere i tempi". Ironia amara a cui fanno seguito gli inevitabili timori per la sicurezza. "Naturalmente - raccontano alcuni residenti - è di notte che esagerano, ma specie durante la settimana gli orari non sono così improbabili, capita di sentirli a mezzanotte, all'una, ore in cui per strada d'estate c'è sempre qualcuno a godersi un po' di fresco". Poi, neanche a dirlo, le gomme fischiano anche nel fine settimana. "Il venerdì o il sabato - spiegano – succede a notte fonda, praticamente all'alba, magari di gente in giro a passeggiare non ce ne sarà, ma correre alle cinque del mattino prima di andare a dormire è comunque da incoscienti".
Da tre settimane, insomma, l'alta velocità sembra essere tornata a impensierire i residenti della zona preoccupati dalla possibilità che le corse folli diventino una pratica ordinaria lungo le strade del centro e soprattutto che qualcuno finisca, come purtroppo è spesso capitato, con il farsi male. Che il piede pesante in città lo abbiano in diversi è cosa nota, nel tempo lo hanno sottolineato i sindacati dei pensionati, i residenti di diverse zone e frazioni e le rilevazioni ad hoc che il Comune ha commissionato non hanno dato risultati tranquillizzanti.

Chiara Fabrizi  

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

Roma, (askanews) - Dalla comunità internazionale ancora una volta non è arrivato ciò che serviva davvero per garantire un futuro al popolo siriano. È la denuncia di Oxfam, all'indomani della sesta conferenza di Bruxelles sulla crisi. "Nonostante le preoccupazioni espresse dai diversi governi a Bruxelles per la crescente ondata di violenze in Siria, le dichiarazioni d'intenti non si tradurranno in ...

 
I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

quinta edizione

I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

La quinta edizione di Encuentro, in programma a Perugia e Terni dal 2 al 6 maggio, sarà quella dei grandi immaginari che si incontrano e dialogano tra loro. La letteratura in ...

24.04.2018

Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018