Spoleto, gare tra aumobili in centro durante la notte

Spoleto, gare tra aumobili in centro durante la notte

I residenti testimoni di sfide notturne tra bolidi tra via Anfiteatro e Teatro Nuovo

10.08.2012 - 11:42

0

A tavoletta da via Anfiteatro fino al teatro Nuovo e pneumatici che fischiano sull'asfalto della curva dei Picchi e di piazza Collicola. Neanche il caro benzina è riuscito a far tramontare le sconsiderate corse folli delle auto nella notte, tanto che il pericoloso piacere di sentire urlare i motori lungo le vie della città resiste, a quanto pare, ai portafogli vuoti. Già, perché ultimamente in centro storico sono in diversi ad assicurare di essere stati svegliati da auto lanciate ad alta velocità, pronte a scalare le marce in ognuna delle quattro curve che disegnano l'ultimo e centralissimo tracciato tornato, evidentemente, di moda tra chi al piede pesante fatica a rinunciare.
Forse sarà il fiorire degli speed check lungo i rettilinei più battuti della città o forse una ritrovata predilezione per le strade strette che si arrampicano in centro, fatto sta che nell'ultimo mese vedere sfrecciare tra via Pierleone e via Elladi o utilitarie assettate o bolidi di famiglia non è affatto raro.
"Se vogliono - scherza a denti stretti un pensionato - posso mettermi sotto al varco del teatro Nuovo a prendere i tempi". Ironia amara a cui fanno seguito gli inevitabili timori per la sicurezza. "Naturalmente - raccontano alcuni residenti - è di notte che esagerano, ma specie durante la settimana gli orari non sono così improbabili, capita di sentirli a mezzanotte, all'una, ore in cui per strada d'estate c'è sempre qualcuno a godersi un po' di fresco". Poi, neanche a dirlo, le gomme fischiano anche nel fine settimana. "Il venerdì o il sabato - spiegano – succede a notte fonda, praticamente all'alba, magari di gente in giro a passeggiare non ce ne sarà, ma correre alle cinque del mattino prima di andare a dormire è comunque da incoscienti".
Da tre settimane, insomma, l'alta velocità sembra essere tornata a impensierire i residenti della zona preoccupati dalla possibilità che le corse folli diventino una pratica ordinaria lungo le strade del centro e soprattutto che qualcuno finisca, come purtroppo è spesso capitato, con il farsi male. Che il piede pesante in città lo abbiano in diversi è cosa nota, nel tempo lo hanno sottolineato i sindacati dei pensionati, i residenti di diverse zone e frazioni e le rilevazioni ad hoc che il Comune ha commissionato non hanno dato risultati tranquillizzanti.

Chiara Fabrizi  

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Perugia, (askanews) - Riduzione del danno e sostenibilità economico-sociale della filiera tabacchicola. Su queste due direttrici si muove l'azione congiunta di Philip Morris Italia e Coldiretti illustrata nella tavola rotonda "Il tabacco in Umbria - tra innovazione, tradizione e tutela della salute" svoltasi a Perugia e che ha messo attorno allo stesso tavolo istituzioni, mondo medico-scientifico ...

 
Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Milano (askanews) - Ilaria Bonacossa, per il secondo anno alla direzione di Artissima, la fiera d'arte contemporanea di Torino che per il 2018 andrà in scena all'Oval (e non solo) dal 2 al 4 novembre, ha presentato ad askanews la nuova edizione della kermesse. Alcuni numeri: 189 gallerie, il 60% delle quali internazionali. Confermata la sezione, inaugurata nel 2017, dedicata ai disegni, e inoltre ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018