Scegli in internet un amico a quattro zampe da adottare

Scegli in internet un amico a quattro zampe da adottare

Il canile di Colle Marozzo, Spoleto, presenta i suoi ospiti sul web a coloro che intendono compiere un bel gesto

06.08.2012 - 11:31

0

Si chiamano Ambrogio, Bacco, Nino, Matilda e Mary. Ma c'è anche Nat, Lucy, Lulù, Lucas, Filippa e Crispino. E persino Stanlio e Onlio. Questi non sono altro che una piccola parte degli ospiti del canile municipale di Colle Marozzo che fanno parte integrante del book sfogliabile dei "cani da adottare"pubblicato nel sito internet del Comune di Spoleto. Una quarantina circa in totale.
Già, perché chi ha gestito fino ad ora la struttura di Colle Marozzo, con questa iniziativa ha voluto dare una opportunità in più a tanti animali a quattro zampe ancora oggi in attesa di trovare una famiglia che possa prendersi cura di loro. Seppur, come traspare almeno dalla didascalia che accompagna le foto di ogni singolo cane, per alcuni di loro poche, se non nulle, sono le possibilità che tale evento possa accadere. E non solo per un fatto di anzianità anagrafica, ma anche perché il loro "carattere" non è certo di quelli con cui si possa convivere al meglio. Almeno all'apparenza. Tanto per fare qualche esempio, se da una parte c'è la "piccola e buonissima Elisabetta con tanta voglia di correre e giocare", come cita testualmente la didascalia, in un'altra pagina c'è Crispino che "è molto socievole con i cani ma non con le persone, decide come e quando avvicinarsi". E di esempi così ce ne sono davvero molti. Sia nell'uno che nell'altro senso.
E poi ci sono storie particolari che, ognuna nella sua peculiarità, hanno contribuito, in maniera negativa, a formare il carattere, a volte aggressivo, di ogni singolo animale. Come nel caso di Matilda, una beagle "molto buona con gli altri cani ma schiva e diffidente con le persone", ed in questo caso la mano dell'uomo, in tutti i sensi, deve aver inciso in maniera fondamentale sulla personalità di questo animale. O quello di Orazio, molto vicino all'adozione qualche anno fa ma che dimostrò un "carattere aggressivo nel momento del bagno pre affido", e di Bell, cane posto sotto sequestro fino a qualche tempo fa perché il suo padrone è finito in carcere.
In tutto ciò, ci sono i cani di una "certa età", alcuni con malattie come e quindi ancora più difficili da "piazzare". Come Orazio, con gravi problemi articolari ed abbandonato soltanto poco tempo fa, forse nel momento in cui avrebbe avuto più bisogno di cure. Singolare invece la "coppia" inseparabile dei due meticci di colore nero ai quali gli operatori del canile, oltre ad averli allocato nello stesso recinto, hanno voluto dare il nome di una delle coppie più famose del cinema comico mondiale, Stanlio e Onlio. Per consultare la lista completa dei cani adottabili è possibile collegarsi al sito del Comune di Spoleto e digitare la voce "news".

Rosella Solfaroli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Perugia, (askanews) - Riduzione del danno e sostenibilità economico-sociale della filiera tabacchicola. Su queste due direttrici si muove l'azione congiunta di Philip Morris Italia e Coldiretti illustrata nella tavola rotonda "Il tabacco in Umbria - tra innovazione, tradizione e tutela della salute" svoltasi a Perugia e che ha messo attorno allo stesso tavolo istituzioni, mondo medico-scientifico ...

 
Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Milano (askanews) - Ilaria Bonacossa, per il secondo anno alla direzione di Artissima, la fiera d'arte contemporanea di Torino che per il 2018 andrà in scena all'Oval (e non solo) dal 2 al 4 novembre, ha presentato ad askanews la nuova edizione della kermesse. Alcuni numeri: 189 gallerie, il 60% delle quali internazionali. Confermata la sezione, inaugurata nel 2017, dedicata ai disegni, e inoltre ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018