Spoleto, in programma sette nuovi autovelox cittadini

Spoleto, in programma sette nuovi autovelox cittadini

Saranno posizionati tra via Beato Leopoldo e San Sabino pe garantire una maggiore sicurezza

31.07.2012 - 10:05

0

Altri sette speed check - quattro in via Beato Leopoldo e tre nel tratto della strada di San Sabino compreso tra la rotatoria di via Visso e lo svincolo della Tre valli - sono in arrivo. I tecnici della Globex Mv, ditta fornitrice delle colonnine arancioni, sono al lavoro già da ieri mattina ed entro domani avranno completato l'installazione della seconda tranche delle colonnine per il controllo della velocità, come noto già sperimentati a viale Marconi, San Giovanni di Baiano e San Martino in Trignano.
Prima dell'effettiva entrata in funzione, però, dovrà trascorrere ancora qualche giorno, giusto il tempo per far metabolizzare la nuova presenza a bordo strada agli automobilisti. Insomma, forse già dal week end gli occhi elettronici a disposizione della polizia municipale saranno potenziati e potranno iniziare a sanzionare gli automobilisti da piede pesante. I dispositivi di controllo funzionano a rotazione ed è la polizia municipale a gestirli. Come noto, la scelta delle strade lungo cui posizionare gli speed check non è affatto casuale,a monte c'è infatti un lavoro di rilevazione eseguito direttamente dalla Globex che, su indicazione del comando dei vigili urbani, avvia una fase di monitoraggio. In via Beato Leopoldo e lungo il tratto di San Sabino i risultati non devono essere stati particolarmente positivi.
Del resto in entrambe le strade non è raro vedere auto lanciate ad alte velocità e assistere a sorpassi non esattamente ortodossi. Contro automobilisti indisciplinati e spesso spericolati il Comune sceglie ancora una volta la soluzione dello speed check. E in virtù delle ultime statistiche registrate dalle colonnine installate di viale Marconi e nell'alta Marroggia, i benefici ci sarebbero eccome. Tempo fa erano stati l'assessore Giancarlo Cintioli e il comandante della municipale Vincenzo Russo a riferire "di un radicale cambiamento del comportamento degli automobilisti, meno infrazioni del codice della strada e maggiore sicurezza". E a soluzioni capaci di innalzare i livelli di sicurezza avevano auspicato tempo addietro tanto i sindacati dei pensionati quanto i residenti di Passo Parenzi. Le colonnine sembrano piacere molto al municipio che in città ne ha posizionate quasi una ventina negli ultimi mesi. Occorrerà, invece, ancora tempo per l'entrata in funzione dei due autovelox fissi della Flaminia, uno all'altezza della basilica di San Ponziano e l'altro nei pressi del bivio di Ancaiano. In corso sembra ci siano alcuni lavori per gli allacci, a quanto sembra se ne riparlerà dopo l'estate.

Chiara Fabrizi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Perugia, (askanews) - Riduzione del danno e sostenibilità economico-sociale della filiera tabacchicola. Su queste due direttrici si muove l'azione congiunta di Philip Morris Italia e Coldiretti illustrata nella tavola rotonda "Il tabacco in Umbria - tra innovazione, tradizione e tutela della salute" svoltasi a Perugia e che ha messo attorno allo stesso tavolo istituzioni, mondo medico-scientifico ...

 
Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Milano (askanews) - Ilaria Bonacossa, per il secondo anno alla direzione di Artissima, la fiera d'arte contemporanea di Torino che per il 2018 andrà in scena all'Oval (e non solo) dal 2 al 4 novembre, ha presentato ad askanews la nuova edizione della kermesse. Alcuni numeri: 189 gallerie, il 60% delle quali internazionali. Confermata la sezione, inaugurata nel 2017, dedicata ai disegni, e inoltre ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018