Con l'estate aumentano i casi di cani abbandonati e maltrattati: trovato uno a Spoleto ferito in un cassonetto

Preoccupa questo fenomeno di malcostume e inciviltà che non accenna a diminuire nonostante l'opera di sensibilizzazione delle istituzioni

30.07.2012 - 13:29

0

Periodo nero sul fronte degli abbandoni dei cani. Il fenomeno sta subendo una preoccupante recrudescenza. Così cani di ogni taglia ed età, cucciolate anche di 7 - 8 esemplari, vengono lasciati in strada, gettati nei cassonetti dell'immondizia, oppure "parcheggiati" nottetempo davanti a canili e rifugi. Animali lasciati a se stessi per pura cattiveria magari per non affrontare le spese di un microchip. Poi ci sono i casi di violenza che ogni tanto si risolvono in un piccolo miracolo.
Poche settimane fa in un cassonetto dell'immondizia è stato trovato da un cittadino un cane adulto privo di sensi, ma vivo, con una ferita profonda alla testa provocata da corpo contundente. Il padrone credendo di averlo ucciso l'ha gettato via come se fosse immondizia. Sono stati avvisati subito i vigili del fuoco e la polizia veterinaria dell' Asl che gli hanno prestato soccorso. L'animale fortunatamente è stato sottoposto a cure mediche, si è salvato, ma è rimasto quasi totalmente cieco. L'amore dei volontari del canile comunale gli ha fatto ritrovare un po' di pace e ora Gennarino, così è stato chiamato, nonostante la sua menomazione vive al canile coperto di attenzioni e in attesa di adozione.
"L'estate e la crisi accentuano un fenomeno, quello degli abbandoni, che purtroppo è presente tutto l'anno – spiega Gaetano Patrizi presidente dell'associazione A.l.a. - Sono tutti cani che non hanno chip o tatuaggio e risalire ai proprietari è impossibile. Se da un parte aumentano gli abbandoni, dall' altra la nostra continua opera di propaganda dell'affido dà i suoi buoni frutti. Le persone vedendo le buone condizioni del canile e di tutti i cani, vengono a farci visita anche da fuori regione e molto spesso li adottano". I volontari dell'A.l.a onlus sicuramente fanno un grande lavoro per far funzionare tutto al meglio, ma va anche detto che il Comune di Spoleto è molto sensibile al tema dell'abbandono e del randagismo e appena può cerca di investire risorse. "Se abbiamo bisogno di qualcosa - chiosa Gaetano - l'amministrazione cerca sempre di venire incontro alle nostre esigenze".
Sul sito internet del Comune è possibile sfogliare un album fotografico virtuale dove sono presenti i cani ospitati nel canile. Ogni esemplare ha un suo profilo, dove sono elencate le caratteristiche. Tutti in attesa di essere adottati e trovare una famiglia pronta ad accoglierli e a trattarli con dignità. Voltare pagina e lasciarsi alle spalle quei padroni che li hanno abbandonati o maltrattati, comportandosi, loro sì, come degli animali.

Pamela Bevilacqua

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Perugia, (askanews) - Riduzione del danno e sostenibilità economico-sociale della filiera tabacchicola. Su queste due direttrici si muove l'azione congiunta di Philip Morris Italia e Coldiretti illustrata nella tavola rotonda "Il tabacco in Umbria - tra innovazione, tradizione e tutela della salute" svoltasi a Perugia e che ha messo attorno allo stesso tavolo istituzioni, mondo medico-scientifico ...

 
Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Milano (askanews) - Ilaria Bonacossa, per il secondo anno alla direzione di Artissima, la fiera d'arte contemporanea di Torino che per il 2018 andrà in scena all'Oval (e non solo) dal 2 al 4 novembre, ha presentato ad askanews la nuova edizione della kermesse. Alcuni numeri: 189 gallerie, il 60% delle quali internazionali. Confermata la sezione, inaugurata nel 2017, dedicata ai disegni, e inoltre ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018