Le fiamme distruggono la zona a confine tra Spoleto e Terni. Evacuati 13 anziani della residenza "Villa Silvana"

Le fiamme distruggono la zona a confine tra Spoleto e Terni. Evacuati 13 anziani della residenza "Villa Silvana"

Gli  abitanti di valle San Martino e Casal di Mezzo si sono volontariamente allontanati dalle proprie abitazioni. Ordinanze di sgombero firmate dal sindaco di Terni per le frazioni di propria competenza

21.07.2012 - 17:26

0

di Chiara Fabrizi

Un incendio di   proporzioni devastanti. E un vero e proprio inferno quello che, a partire dalle 11 di ieri, ha progressivamente distrutto   la zona a confine tra lo Spoletino   e il Ternano. Le fiamme hanno   costretto a evacuare   i 13 anziani della residenza   "Villa Silvana",mentre gli abitanti   di valle San Martino e   Casal di mezzo si sono volontariamente   allontanati dalle   proprie abitazioni. Ordinanze di sgombero sono, invece,   state firmate dal sindaco di  Terni Leopoldo Di Girolamo   per le frazioni di propria competenza,   mentre il primo cittadino  Daniele Benedetti e rimasto per ore sul posto a seguire le operazioni. Gli uomini   del corpo Forestale riferiscono di trenta, forse quaranta   ettari di bosco bruciati con colonne di fumo visibili a chilometri   di distanza.
Il valico  della Somma, da cui secondo una prima ricostruzione sarebbero divampate   le fiamme, e stato chiuso al traffico intorno   alle 16. A complicare le   operazioni di contenimento   delle fiamme ci ha pensato il   vento incessante che, per due   volte, ha imprevedibilmente   cambiato direzione guidando   le fiammein direzioni dei mezzi   di soccorso e di alcune auto   private, tanto da danneggiare  un'autobotte dei pompieri,   un mezzo della comunità   montana e un paio di vetture.   L'inferno di Molinaccio, come   se non bastasse, ha dovuto   fare i conti anche con la   penuria dei mezzi aerei: per   ore l'elicottero della Forestale   ha lanciato in solitaria affiancato  nel primo pomeriggio da   un mezzo dei pompieri e solo   alle 17 dal Canadair arrivato da Ciampino. Mala vera preoccupazione è   stata per i tredici   anziani ospitati a "villa Silvana",   la possibilità  che le   fiamme arrivassero a lambire   la struttura immersa nel bosco era stata ipotizzata pochi   minuti dopo l'allarme. Con il passare delle ore e l'estendersi   dell'incendio pompieri e uomini   della Forestale, i primi ad operare sul posto, hanno fatto scattare le procedure di   sicurezza con la Prociv che,   supportata da mezzi della   Croce rossa e della Croce verde, ha trasferito in altra residenza  i tredici anziani. Poco diverso il discorso per la decina   di famiglie di colle Attivo,  tutti allontanati dall'inferno   di Molinaccio. Un altro rogo   si e sviluppato nel tardo pomeriggio   di ieri nella zona di Santo Chiodo, con le fiamme   che hanno lambito la strade,   le abitazioni e alcuni capannoni, ma che sono state presto domate.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Perugia, (askanews) - Riduzione del danno e sostenibilità economico-sociale della filiera tabacchicola. Su queste due direttrici si muove l'azione congiunta di Philip Morris Italia e Coldiretti illustrata nella tavola rotonda "Il tabacco in Umbria - tra innovazione, tradizione e tutela della salute" svoltasi a Perugia e che ha messo attorno allo stesso tavolo istituzioni, mondo medico-scientifico ...

 
Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Milano (askanews) - Ilaria Bonacossa, per il secondo anno alla direzione di Artissima, la fiera d'arte contemporanea di Torino che per il 2018 andrà in scena all'Oval (e non solo) dal 2 al 4 novembre, ha presentato ad askanews la nuova edizione della kermesse. Alcuni numeri: 189 gallerie, il 60% delle quali internazionali. Confermata la sezione, inaugurata nel 2017, dedicata ai disegni, e inoltre ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018