Sovraffolamento e carenza di personale: protesta il sindacato degli agenti

Sovraffolamento e carenza di personale: protesta il sindacato degli agenti

Dopo l' aggressione da parte di un detenuto, la polizia penitenziaria  in servizio nel carcere di Maiano torna a denunciare  le drammatiche condizioni  di lavoro e vita all'interno dell'istituto

19.07.2012 - 17:36

0

di Chiara Fabrizi

Proclamano  lo stato di agitazione, invocano una nuova  ispezione ministeriale  e non escludono altre  ed eclatanti iniziative.  All'indomani della brutale  aggressione compiuta da un detenuto italiano di 23 anni,  condannato per associazione mafiosa,  ai danni di un assistente  capo di turno nella  sezione di alta sicurezza, gli  agenti della polizia penitenziaria  in servizio nel carcere  di Maiano tornano a denunciare  le drammatiche condizioni  di lavoro e vita all'interno dell'istituto.  E lo fanno attraverso  il Sappe, il sindacato  di categoria, che, in una  nota firmata dal segretario  regionale Fabrizio Bonino,  mette in fila tutte le pesanti  criticità con cui, ormai da un  paio anni, sono costretti a  convivere gli uomini della penitenziaria  e, gioco forza, anche  i detenuti. In cima alla  lista delle proteste ci sono come sempre  sovraffollamento  e carenza di personale, due  problematiche che mai il  Dap (dipartimento amministrazione  penitenziaria) e il  ministero della Giustizia, nonostante le numerose  manifestazioni  e le corali prese di  posizioni,sono riuscite ad arginare.  L'ultimo episodio di  violenza ai danni di un agente,  che ha riportato una prognosi  di 75 giorni e in queste  ore sarà sottoposto a un delicato  intervento chirurgico,  ha riacceso gli animi e spinto  il corpo e il sindacato a fare il  punto di una situazione che,  va detto, è a dir poco allarmante.  Ad oggi i reclusi detenuti  a Maiano sono 685, a  cui nei prossimi giorni, secondo quanto riferito  dai sindacati,  dovrebbero aggiungersene  altri 25, a fronte dei  630 previsti come soglia massima  di tollerabilità .Non solo.  A peggiorare le condizioni  di lavoro e di vita all'interno  dell'istituto spoletino c'è  anche quel deficit di personale  che, con il passare dei mesi  e l'immobilismo delle istituzioni,  va assumendo proporzioni  inquietanti.  Stando ai dati diramati dal  Sappe la carenza dell'organico  in servizio a Maiano raggiunge  quota 26 per cento,  con appena 237 assegnati a  fronte dei 307 previsti. Numeri  che, è evidente, costringono  a un ricorso massiccio  dei turni di lavoro straordinario  e alla presa in carico di  doppi posti di servizio, ma  che soprattutto,come sottolinea  il Sappe, "mettono in serio  pericolo l'incolumità degli  agenti" e non solo.  Nei giorni scorsi, infatti,a pagare  le spese del deficit di sicurezza  è stato un medico,  chiamato d'urgenza nella sezione  del 41bis, e rimasto vittima dell'ennesima aggressione.  Episodi e fatti che hanno  spinto il sindacato a proclamare  lo stato di agitazione,  richiedere una nuova ispezione  ministeriale e criticare  aspramente i vertici dirigenziali  dell'istituto accusati di  "non essere in grado di tutelare  il personale".  In queste ore si stanno anche  valutando nuove ed eclatanti  forme di protesta, a cominciare  dall'autoconsegna, recentemente adottata  in diversi  istituti del Paese, fino alla  richiesta di trasferimento di  tutti gli agenti in servizio a  Maiano.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Roma, (askanews) - "Da matti l'accordo con l'Iran": così il presidente statunitense dalla Casa Bianca dove riceve il francese Emmanuel Macron. Proprio l'accordo con Teheran firmato da Barack Obama assieme alla diplomazia internazionale è uno dei temi caldi dell'incontro fra Parigi e Washington: Macron aveva per missione cercava di convincere Trump a non recedere dall'accordo, perdendo anni di ...

 
Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Londra, (askanews) - Non solo le statue di Winston Churchill, di Gandhi e di Mandela davanti al parlamento britannico; c'è finalmente anche la statua di una donna, l'attivista per i diritti femminili Millicent Fawcett, svelata nel centesimo anniversario del voto alle donne. La statua realizzata dall'artista Gillian Wearing, è stata inaugurata dalla premier Theresa May accanto al sindaco di Londra ...

 
Trump-Macron in abito nero, Melanie-Brigitte sfoggiano il bianco

Trump-Macron in abito nero, Melanie-Brigitte sfoggiano il bianco

Roma, (askanews) - Il presidente americano Donald Trump ha ricevuto alla Casa Bianca il presidente francese Emmanuel Macron. I due capi di Stato, in elegante completo scuro, erano accompagnati dalle rispettive moglie, Melanie e Brigitte, entrambe in completo bianco. Melanie con anche un cappello a larghe tese.

 
Economia

Bose europee contrastate, a Milano bene il lusso

Le Borse europee chiudono contrastate, sulla scia del ribasso di Wall Street dopo che i rendimenti decennali americani hanno toccato la soglia del 3% per la prima volta da gennaio 2014. A Milano l'indice Ftse Mib segna +0,22% oltre quota 24mila punti. In progresso Londra +0,36%, deboli i listini di Francoforte -0,17% e Parigi -0,10%, dove il fermo di Vincent Bolloré per un'inchiesta su presunte ...

 
I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

quinta edizione

I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

La quinta edizione di Encuentro, in programma a Perugia e Terni dal 2 al 6 maggio, sarà quella dei grandi immaginari che si incontrano e dialogano tra loro. La letteratura in ...

24.04.2018

Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018