Imprenditore spoletino fantasma per il fisco

Titolare di una ditta edile finito nel mirino della finanza: nascosti all'erario due milioni e mezzo di euro

03.02.2013 - 16:17

0

SPOLETO - All'ombra di una fitta rete di conti correnti è riuscito ad emettere e riscuotere fatture per 2.5 milioni di euro senza mai annotare un centesimo nei registri contabili. È un sistema di evasione fiscale piuttosto sofisticato quello messo a punto da un imprenditore edile della città, titolare, oltre che di una ditta, anche di una società. A ricostruire la serie passaggi con cui lo spoletino, evasore totale, è riuscito a nascondere al fisco, ai fini del versamento di Irpef, Irap e Ires, i circa 2.5 milioni di euro, a cui si aggiungono altri 100mila euro di Iva, sono stati gli uomini della Guardia di Finanza, coordinati dal maggiore Luca Formica.
A dare il la all'indagine dei militari, arrivati nella sede della ditta per un'ordinaria attività di controllo, sono state proprio le anomalie riscontrate a margine della prima acquisizione di documenti tanto contabili quanto extracontabili trovati negli uffici. Dati ed elementi che gli uomini delle Fiamme gialle hanno immediato verificato con i clienti dell'imprenditore. Una serie di controlli mirati ed incrociati che non hanno fatto altro che confermare i sospetti degli uomini del maggiore Formica che, in tempi rapidi, hanno individuato quei 2.5 milioni di euro di fatture regolarmente emesse ma mai annotate nella contabilità della ditta.
La corposa documentazione bancaria acquisita direttamente dagli istituti di credito e dagli operatori finanziari oltre ad avvalorare l'ipotesi dei militari ha anche permesso di accendere i riflettori sull'ultimo passaggio del sistema di evasione adottato dall'imprenditore. Per riscuotere le fatture nascoste al fisco, lo spoletino utilizzava una fitta rete di conti correnti bancari sui quali venivano versati i pagamenti delle fatture non registrate. Conti che, però, i militari non riconducono esclusivamente all'imprenditore, ma anche ad altre due persone a lui molto vicine.
L'uomo è stato quindi segnalato all'autorità giudiziaria per omessa presentazione delle dichiarazioni dei redditi, in attesa che l'Agenzia delle entrate accerti le contestazioni mossegli dalla Guardia di finanza. Contestualmente le Fiamme gialle hanno proposto, in via cautelare, il sequestro di beni intestati all'imprenditore per un valore equivalente a quello evaso al fine di garantire, è evidente, il credito vantato dallo Stato.

Chiara Fabrizi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Robert Redford: con #metoo un punto di svolta per le donne

Robert Redford: con #metoo un punto di svolta per le donne

Park City (askanews) - Il ruolo delle donne è a un "punto di svolta", grazie al movimento #metoo e Time's Up contro le molestie sessuali. Ne è convinto Robert Redford. L'attore americano lo ha detto in un intervento nel corso dell'inaugurazione del Sundance Festival da lui ideato a Park City. "E' un punto di svolta perché questo cambierà l'ordine delle cose. Le donne avranno più voce. Quanto al ...

 
Sud Corea, la fiamma olimpica passa dalla zona demilitarizzata

Sud Corea, la fiamma olimpica passa dalla zona demilitarizzata

Seul (askanews) - A tre settimane dall'inaugurazione dei Giochi Olimpici invernali di Pyeongchang la fiamma olimpica è passata nella zona demilitarizzata tra Corea del Sud e Corea del Nord. Accompagnata da atleti in bicicletta, la fiamma olimpica ha attraversato il Ponte dell'Unificazione che divide in due la penisola coreana.

 
Russia, fedeli immersi nell'acqua gelata per l'epifania ortodossa

Russia, fedeli immersi nell'acqua gelata per l'epifania ortodossa

Mosca (askanews) - Fiumi, ruscelli, stagni sono stati presi d'assalto dai fedeli in Russia per celebrare l'epifania ortodossa. Come da tradizione in molti si sono messi in fila per immergersi nelle acque gelate. La tradizione prevede tre immersioni nelle acque gelate per ricordare il battesimo di Cristo nel fiume Giordano, nel nome del padre, del figlio e dello spirito santo.

 
Dentro la mente di Carlo Mollino: a CAMERA le sue fotografie

Dentro la mente di Carlo Mollino: a CAMERA le sue fotografie

Torino (askanews) - Un architetto, prima di progettare, guarda, forse più intensamente di altri. Di certo lo faceva Carlo Mollino, uno dei grandi nomi del Novecento, che è stato anche un artista complesso e affascinante. Come dimostrano le sue fotografie, dai celebri nudi a tanti lavori meno noti al grande pubblico, che sono state raccolte nella mostra "L'occhio magico di Carlo Mollino", che ...

 
Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018