Ventisettenne perde il controllo dell'auto e muore sul colpo

E' accaduto intorno alle 20 di venerdì a Sant'Anatolia di Narco, dopo la galleria di Forca di Cerro. Probabilmente il giovane stava raggiungendo la famiglia al mare 

03.02.2013 - 15:14

0

SPOLETO - Ha perso il controllo della sua auto che,come impazzita, ha iniziato a sbandare da una parte all'altra del guard-raill fino a fermarsi proprio sul lato del conducente. Lui - un ragazzo di appena 27 anni, Lorenzo Giunti, originario di Firenze - è morto sul colpo.
Probabilmente il giovane sposato con una spoletina e papà, raggiungeva la famiglia al mare. Il tragico incidente stradale si è verificato nella serata di ieri, poco prima delle 20, proprio all'uscita della galleria di Forca di Cerro, lungo il raccordo che si immette sulla strada, in direzione Norcia. Il giovane, alla guida di una Volkswagen Golf, ha fatto tutto da solo. Tremendo lo schianto, tanto che per estrarre il corpo del giovane dal groviglio di lamiere cui era ridotto il mezzo sono dovuti intervenire anche i vigili del fuoco di Spoleto.
Sul posto i carabinieri di Sant'Anatolia di Narco che stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente supportati dai colleghi del radiomobile di Norcia e i carabinieri di Monteleone di Spoleto che si sono occupati della viabilità.
Al momento, sulle cause del sinistro, si fanno soltanto ipotesi. Tra queste quella di un malore o di una distrazione del conducente, che avrebbe così perso il controllo della sua Golf. Soltanto il caso ha voluto che in quel momento non si trovassero a transitare lungo un'arteria in questo periodo estivo particolarmente trafficata altri veicoli. Il magistrato di turno ha disposto il sequestro del mezzo e del cadavere.

Gianni Crispini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Tabacco in Umbria, tradizione, innovazione e tutela della salute

Perugia, (askanews) - Riduzione del danno e sostenibilità economico-sociale della filiera tabacchicola. Su queste due direttrici si muove l'azione congiunta di Philip Morris Italia e Coldiretti illustrata nella tavola rotonda "Il tabacco in Umbria - tra innovazione, tradizione e tutela della salute" svoltasi a Perugia e che ha messo attorno allo stesso tavolo istituzioni, mondo medico-scientifico ...

 
Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Ilaria Bonacossa presenta Artissima 2018: il Tempo contemporaneo

Milano (askanews) - Ilaria Bonacossa, per il secondo anno alla direzione di Artissima, la fiera d'arte contemporanea di Torino che per il 2018 andrà in scena all'Oval (e non solo) dal 2 al 4 novembre, ha presentato ad askanews la nuova edizione della kermesse. Alcuni numeri: 189 gallerie, il 60% delle quali internazionali. Confermata la sezione, inaugurata nel 2017, dedicata ai disegni, e inoltre ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018