Hiromi, la creatività seduta al piano

UMBRIA JAZZ

Hiromi, la creatività seduta al piano

12.07.2017 - 07:19

0

Mai si direbbe che da un fisico all’apparenza minuto e gracile, quasi una miniatura bizantina, possa scaturire tanta energia, vitalità e tanta capacità creativa. La pianista giapponese Hiromi rappresenta l’ultima frontiera dei pianisti che il Giappone è stato capace di produrre negli ultimi anni. Ha rappresentato anche una piacevolissima sorpresa e un’efficace dimostrazione del suo talento lo scorso inverno a Orvieto in un concerto per solo piano dove il senso lirico ha intersecato la sua verve creativa. Sin dall’uscita nel 2003 dell’album “Another Mind”, che ha segnato il suo debutto, Hiromi ha elettrizzato pubblico e critici sia dell’Est e dell’estremo Oriente, sino alla latitudini più profonde dell’Ovest, con un'energia creativa che racchiude ed eclissa i confini dei parametri jazz, classici e pop, innalzando improvvisazione e composizione a nuove altezze di complessità e sofisticazione. Il suo nuovo album, “Spark”, il suo decimo come leader, presenta il suo apprezzato Trio Project, composto dal chitarra e contrabbassista Anthony Jackson e dal batterista Simon Phillips. In quest’occasione, questa sera all’arena, si presenterà in duo con l’arpista Edmar Castaneda, tra i talenti più originali oggi in circolazione nella Grande mela. Castaneda, dopo essersi trasferito negli Stati Uniti nel 1994, ha conquistato New York e la scena mondiale del jazz con il suo controllo virtuoso dell'arpa - rivoluzionando il modo in cui il pubblico e la critica considerano lo strumento. Il leggendario Paquito D’Rivera, frequentatore di Edmar, lo descrive come “un enorme talento. Con la sua versatilità e il suo incantevole carisma, ha sdoganato l'arpa dall’ombra in cui era relegata”.

Chi ama la musica latina avrà un ricordo vivo di Celia Cruz, regina indiscussa di quella complessità poliritmica rappresentata dalla miriade di generi diversi della musica caraibica. A renderle omaggio nel secondo set della serata all’arena sarà Angelique Kidjos che, partita dal Benin, dall’Africa profonda, ha saputo ergersi a portavoce di tutti i fermenti musicali che attraversano il continente. Ha alle spalle già tre Grammy e diverse collaborazioni anche con cantanti italiani quali Carmen Consoli, ma partnership importanti le ha strette anche con Alicia Keys, Branford Marsalis, Joss Stone, Peter Gabriel, Amadou & Mariam, Carlos Santana, Josh Groban, Ziggy Marley e Youssou N’Dour.

Ma la giornata di Umbria Jazz inizierà alle 12 alla Sala Podiani della Galleria nazionale dell’Umbria con l’insolito duo composto da batteria e sassofono di Lewis Nash con Steve Wilson; continuerà alle 17 al teatro Morlacchi con il trio di Enrico Intra con Marco Vaggi e Tony Arco e terminerà intorno a mezzanotte sempre al Morlacchi con l’omaggio ad Astor Piazzolla a cura del bandoneonista Daniele Di Bonaventura con l’Orchestra da camera di Perugia.

Claudio Bianconi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello
La rivincita vista da vicino

Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello

La gara è stata una delle più entusiasmanti della storia della Corsa all'Anello: la rivincita 2018 è stata conquistata a notte inoltrata dal terziere di Santa Maria, che pure era partito con handicap per l'infortunio (per fortuna non grave) capitato al suo primo cavaliere, che non è potuto entrare in campo. Ecco però viste da vicino le immagini della benedizione, preparazione, del corteo storico ...

 
Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018