Benvegnù e la sua band di "contadini grufolanti" in concerto al Riverock

Paolo Benvegnù

ASSISI

Benvegnù e la sua band di "contadini grufolanti" in concerto al Riverock

28.08.2014 - 09:39

0

Alla conferenza stampa di presentazione di Riverock, c’era anche lui. Perché Assisi l’aveva vista una volta sola in quasi cinquant’anni di vita, e perché Città di Castello, dove vive da un po’, è davvero dietro l’angolo. “Sono arrivato in anticipo, mi sono messo a girare per il Palazzo Comunale. E' un posto splendido, ci sono dei dipinti incredibili, un clima quasi da Richelieu. Potere e spiritualità. Trasmette un’ambiguità molto affascinante”.
Paolo Benvegnù chiuderà, sabato 30 agosto, la quinta edizione del festival di Castelnuovo (che inizia giovedì 28 con Sin/Cos e Omosumo, e prosegue con gli Zen Circus), in una serata tutta dedicata alla Woodworm, etichetta indipendente aretina che a ottobre pubblicherà il suo quarto disco solista. “Ho scelto di passare con loro perché mi piace molto la freschezza e l’impegno con cui portano avanti un impegno anacronistico”, dice. “Fare il discografico indie in Italia oggi è come fare il benzinaio in un mondo in cui è finita la benzina. Eppure hanno una grande forza, che deriva dalla loro passione intensa e dalla loro coscienza etica. Non farebbero mai qualcosa che non gli piacesse. Avevo bisogno di ripartire con un entusiasmo del genere, fare il musicista, ora e qui, significa confrontarsi continuamente con l’esplorazione della disillusione. Il successo di certa gente, a cui vanno dietro milioni di persone, è qualcosa di misterioso, quasi religioso. E poi, tornando alla Woodworm, dopo tanti anni di auto-produzione e auto-distribuzione avevamo un po’ perso lo slancio. E il festival mi sembra splendido. I ragazzi di Riverock sono bravissimi, e non vedo l’ora di ascoltare le band che suoneranno con noi”.
Il nuovo disco, Earth Hotel, esce a metà ottobre, ma sarà possibile sentirne delle anticipazioni. "Magari non tutti i pezzi, o dopo un’ora mi ritrovo tutto on-line. Ho lottato parecchio, per questo disco. Non capivo cosa volevo scrivere, poi in realtà è uscito tutto molto naturale. E' che quando hai alle spalle già tante canzoni non è facile approcciare le cose in modo nuovo. Tanti pensieri in stanze diverse nello stesso momento: lo definirei così. Ecco, nel disco si raccontano pensieri e sentimenti di uomini chiusi in stanze, cabine di transatlantici, cabine di aerei. Per molti versi è una prosecuzione di Hermann (il suo disco precedente, del 2011, ndr). Fotografie atemporali sulla condizione dell’uomo”.
La band rimane la stessa degli ultimi tempi. "Hanno collaborato anche due ragazzi di Castello molto in gamba, Matteo Carbone e Ciro Fiorucci, un apicoltore grande esperto di musica elettronica. Ormai siamo una sorta di famiglia di contadini grufolanti, o di fratelli borbottanti. E la verità che non c’è una vera ricerca di un suono particolare. E' qualcosa che tutto sommato viene da sé”. Negli ultimi anni Benvegnù ha prodotto molti dischi di band emergenti, tra cui gli orvietani Petramante. "Mi sono divertito un mondo. I Petramante sono fantastici. Con l’ultimo lavoro hanno fatto un salto di qualità incredibile, Francesca scrive come una dea. Meriterebbero una visibilità ancora maggiore, ma purtroppo in un paese necrofilo come questo la loro voglia di vivere fatica ad essere premiata. Quanto a me, nel ruolo di produttore mi trovo davvero bene. Mi sembra di essere utile, mi sento una specie di levatrice che tiene la mano nei momenti più difficili. Con me, quando ero giovane, non l’ha mai fatto nessuno, e forse un po’ lo faccio anche per questo. Ora come ora non ho niente in cantiere, non me lo sta chiedendo nessuno e sono stato molto impegnato col disco. Ma appena Earth Hotel sarà uscito riprenderò senza dubbio. Mi piace molto”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Greta Gerwig, la geniale "Ladybird" che vola verso gli Oscar

Greta Gerwig, la geniale "Ladybird" che vola verso gli Oscar

Roma (askanews) - E' attrice, sceneggiatrice, produttrice, doppiatrice e ora è la quinta donna candidata all'Oscar come regista. Greta Gerwig 34 anni, di Sacramento, è la nuova stella del cinema americano: il suo primo film, "Ladybird", che arriverà nei cinema italiani il primo marzo, è candidato all'Oscar anche come miglior film, miglior sceneggiatura originale, e per le interpreti, la ...

 
Morto Hugh Masekela, trombettista leggenda del jazz sudafricano

Morto Hugh Masekela, trombettista leggenda del jazz sudafricano

Johannesburg, (askanews) - Hugh Masekela, trombettista, cantante e leggenda del jazz sudafricano, è morto a 78 anni: lo ha annunciato la sua famiglia, scatenando un'ondata di tributi alla sua musica, alla sua lunga carriera e al suo attivismo anti-apartheid. "Dopo una lunga e coraggiosa battaglia contro il cancro alla prostata, è morto pacificamente a Johannesburg, in Sudafrica", ha annunciato la ...

 
Passeggiata spaziale sull'Iss per riparare il braccio robotico

Passeggiata spaziale sull'Iss per riparare il braccio robotico

Houston (askanews) - Passeggiata spaziale di oltre 5 ore sulla Stazione spaziale internazionale per riparare il braccio robotico canadese Canadarm 2 che consente, tra le altre cose, di catturare le navette cargo in arrivo e agganciarle alla base orbitante. I due astronauti della Nasa, Mark Vande Hei e Scott Tingle sono rimasti fuori dalla Iss dalle 7.30 alle 12.49 (ora italiana) per sostituire ...

 
Oscar, 13 nomination per The shape of water di Guillermo del Toro

Oscar, 13 nomination per The shape of water di Guillermo del Toro

Los Angeles, (askanews) - Guillermo Del Toro fa il pieno di nomination, ben tredici, nella corsa agli Oscar. Il film del regista messicano "Shape of Water - La forma dell'acqua", già vincitore di due Golden Globe per la musica e la regia, per una sola candidatura non raggiunge il record di "La La Land", "Titanic" ed "Eva contro Eva" con 14 nomination. Otto nomination vanno a "Dunkirk" di ...

 
Nomadi al di là del tempo

Palaevangelisti

Nomadi al di là del tempo

Dallo scorso 9 gennaio è in rotazione nelle radio il nuovo singolo dei Nomadi “Ti porto a vivere” dal nuovo album “Nomadi dentro”, nuova produzione di una delle band più ...

23.01.2018

Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018