Benvegnù e la sua band di "contadini grufolanti" in concerto al Riverock

Paolo Benvegnù

ASSISI

Benvegnù e la sua band di "contadini grufolanti" in concerto al Riverock

28.08.2014 - 09:39

0

Alla conferenza stampa di presentazione di Riverock, c’era anche lui. Perché Assisi l’aveva vista una volta sola in quasi cinquant’anni di vita, e perché Città di Castello, dove vive da un po’, è davvero dietro l’angolo. “Sono arrivato in anticipo, mi sono messo a girare per il Palazzo Comunale. E' un posto splendido, ci sono dei dipinti incredibili, un clima quasi da Richelieu. Potere e spiritualità. Trasmette un’ambiguità molto affascinante”.
Paolo Benvegnù chiuderà, sabato 30 agosto, la quinta edizione del festival di Castelnuovo (che inizia giovedì 28 con Sin/Cos e Omosumo, e prosegue con gli Zen Circus), in una serata tutta dedicata alla Woodworm, etichetta indipendente aretina che a ottobre pubblicherà il suo quarto disco solista. “Ho scelto di passare con loro perché mi piace molto la freschezza e l’impegno con cui portano avanti un impegno anacronistico”, dice. “Fare il discografico indie in Italia oggi è come fare il benzinaio in un mondo in cui è finita la benzina. Eppure hanno una grande forza, che deriva dalla loro passione intensa e dalla loro coscienza etica. Non farebbero mai qualcosa che non gli piacesse. Avevo bisogno di ripartire con un entusiasmo del genere, fare il musicista, ora e qui, significa confrontarsi continuamente con l’esplorazione della disillusione. Il successo di certa gente, a cui vanno dietro milioni di persone, è qualcosa di misterioso, quasi religioso. E poi, tornando alla Woodworm, dopo tanti anni di auto-produzione e auto-distribuzione avevamo un po’ perso lo slancio. E il festival mi sembra splendido. I ragazzi di Riverock sono bravissimi, e non vedo l’ora di ascoltare le band che suoneranno con noi”.
Il nuovo disco, Earth Hotel, esce a metà ottobre, ma sarà possibile sentirne delle anticipazioni. "Magari non tutti i pezzi, o dopo un’ora mi ritrovo tutto on-line. Ho lottato parecchio, per questo disco. Non capivo cosa volevo scrivere, poi in realtà è uscito tutto molto naturale. E' che quando hai alle spalle già tante canzoni non è facile approcciare le cose in modo nuovo. Tanti pensieri in stanze diverse nello stesso momento: lo definirei così. Ecco, nel disco si raccontano pensieri e sentimenti di uomini chiusi in stanze, cabine di transatlantici, cabine di aerei. Per molti versi è una prosecuzione di Hermann (il suo disco precedente, del 2011, ndr). Fotografie atemporali sulla condizione dell’uomo”.
La band rimane la stessa degli ultimi tempi. "Hanno collaborato anche due ragazzi di Castello molto in gamba, Matteo Carbone e Ciro Fiorucci, un apicoltore grande esperto di musica elettronica. Ormai siamo una sorta di famiglia di contadini grufolanti, o di fratelli borbottanti. E la verità che non c’è una vera ricerca di un suono particolare. E' qualcosa che tutto sommato viene da sé”. Negli ultimi anni Benvegnù ha prodotto molti dischi di band emergenti, tra cui gli orvietani Petramante. "Mi sono divertito un mondo. I Petramante sono fantastici. Con l’ultimo lavoro hanno fatto un salto di qualità incredibile, Francesca scrive come una dea. Meriterebbero una visibilità ancora maggiore, ma purtroppo in un paese necrofilo come questo la loro voglia di vivere fatica ad essere premiata. Quanto a me, nel ruolo di produttore mi trovo davvero bene. Mi sembra di essere utile, mi sento una specie di levatrice che tiene la mano nei momenti più difficili. Con me, quando ero giovane, non l’ha mai fatto nessuno, e forse un po’ lo faccio anche per questo. Ora come ora non ho niente in cantiere, non me lo sta chiedendo nessuno e sono stato molto impegnato col disco. Ma appena Earth Hotel sarà uscito riprenderò senza dubbio. Mi piace molto”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Roma, (askanews) - "Da matti l'accordo con l'Iran": così il presidente statunitense dalla Casa Bianca dove riceve il francese Emmanuel Macron. Proprio l'accordo con Teheran firmato da Barack Obama assieme alla diplomazia internazionale è uno dei temi caldi dell'incontro fra Parigi e Washington: Macron aveva per missione cercava di convincere Trump a non recedere dall'accordo, perdendo anni di ...

 
Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Londra, (askanews) - Non solo le statue di Winston Churchill, di Gandhi e di Mandela davanti al parlamento britannico; c'è finalmente anche la statua di una donna, l'attivista per i diritti femminili Millicent Fawcett, svelata nel centesimo anniversario del voto alle donne. La statua realizzata dall'artista Gillian Wearing, è stata inaugurata dalla premier Theresa May accanto al sindaco di Londra ...

 
Trump-Macron in abito nero, Melanie-Brigitte sfoggiano il bianco

Trump-Macron in abito nero, Melanie-Brigitte sfoggiano il bianco

Roma, (askanews) - Il presidente americano Donald Trump ha ricevuto alla Casa Bianca il presidente francese Emmanuel Macron. I due capi di Stato, in elegante completo scuro, erano accompagnati dalle rispettive moglie, Melanie e Brigitte, entrambe in completo bianco. Melanie con anche un cappello a larghe tese.

 
Economia

Bose europee contrastate, a Milano bene il lusso

Le Borse europee chiudono contrastate, sulla scia del ribasso di Wall Street dopo che i rendimenti decennali americani hanno toccato la soglia del 3% per la prima volta da gennaio 2014. A Milano l'indice Ftse Mib segna +0,22% oltre quota 24mila punti. In progresso Londra +0,36%, deboli i listini di Francoforte -0,17% e Parigi -0,10%, dove il fermo di Vincent Bolloré per un'inchiesta su presunte ...

 
I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

quinta edizione

I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

La quinta edizione di Encuentro, in programma a Perugia e Terni dal 2 al 6 maggio, sarà quella dei grandi immaginari che si incontrano e dialogano tra loro. La letteratura in ...

24.04.2018

Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018