Automodellismo, a Gubbio trionfa De Felici

Automodellismo, a Gubbio trionfa De Felici

Nella categoria EXPERT la pista di Gubbio rimane ancora un tabu per il toscano Dario Balestri che nonostante la pole position, il record della pista nuovo di zecca strappato al siciliano Alessio Mazzeo e un passo di gara impressionante, ha accusato dei problemi meccanici al motore a sette minuti dalla fine lasciando così vittoria della gara e titolo italiano al romano Giorgio De Felici, già trionfatore più volte sul tracciato eugubino.

02.10.2012 - 15:08

0

È stata più che una competizione una grande festa quella che si è svolta presso il miniautodromo internazionale M.Rosati durante il week end passato che ha visto scendere in pista i migliori piloti italiani appassionati di automodellismo. Per dirla con le parole del presidente del club automodellistico 5 colli Giuseppe Agostinelli: “Un bellissimo hobby che deve coinvolgere le persone ma in cui non va dimenticata la competizione agonistica”. Grande entusiasmo anche dell’amministrazione comunale nella persona dell’assessore allo sport Marco Bellucci che ha rinnovato la vicinanza delle autorità per tutte le manifestazioni future e ringraziato per la presenza del club durante la Notte Bianca dello Sport lo scorso 7 Settembre. Passando alla cronaca dell’evento le emozioni non sono mancate fin dalla giornata di Venerdì anche se era solo una gioranta dedicata alle prove libere. I piloti, giunti da tutte le regioni d’Italia tra cui anche un nutrito gruppo dalla Lombardia e Sicilia, si sono affrontati a viso aperto per la conquista della corona iridata relativa al campionato italiano. Nella categoria EXPERT la pista di Gubbio rimane ancora un tabu per il toscano Dario Balestri che nonostante la pole position, il record della pista nuovo di zecca strappato al siciliano Alessio Mazzeo e un passo di gara impressionante, ha accusato dei problemi meccanici al motore a sette minuti dalla fine lasciando così vittoria della gara e titolo italiano al romano Giorgio De Felici, già trionfatore più volte sul tracciato eugubino, che visibilmente commosso e affaticato alla fine della competizione si è liberato del peso degli inseguitori. Completa il podio l’altro siciliano D’Angelo protagonista di una buona performance ma non all’altezza dei primi due gradini del podio con un distacco di tre giri dalla testa della classifica. Per quanto riguarda la categoria cadetta F1, la gara non ha avuto nulla da invidiare con quelle che vediamo in televisione ogni domenica sui tracciati di formula 1. Colpi di scena a ripetizione con  cambi alla testa della gara che ha visto alternarsi il poleman Di Prisco, lo sfortunato pilota locale Alessio Agostinelli vittima di problemi meccanici dopo mezz’ora di competizione e Davide Stefanizzi che alla fine trionfa sia sull’asfalto eugubino sia sulla classifica iridata generale. Una prestazione grandiosa e che lo ripaga di innumerevoli sforzi compiuti durante l’anno, dopo clamorosi colpi di sfortuna materializzati in problemi meccanici mai incontrati fino ad ora nelle gare passate, è stata quella di Daniele Agostinelli. Il pilota eugubino, massimo esponente della pista di casa, è riuscito a mantenere un passo di gara molto costante, commettendo pochissimi errori ma accusando un lievissimo ritardo del tempo sul giro lungo un i 45 minuti di gara che, un volta accumulatosi, non gli ha consentito di salire sul gradino più alto del podio. Il suo preparato dei motori Vincenzo Pizzamiglio ci ha svelato a fine gara che il giovano pilota eugubino deve riuscire a lavorare meglio sugli assetti da gara ma si rivela molto soddisfatto della prestazione in qualifica. Nella più piccola categoria F2 trionfa il campano Angelo Caccavo con un percorso partito da lontano con la buona prestazione in semifinale che gli ha consentito di approdare il finale e vincere la gara con un distacco di un giro su Generoso Mazza e di tre giro su Federico Iezzi. Da registrare la prestazione del beniamino di casa Matteo Menichetti che in qualifica si assicura la finale diretta con il terzo tempo ma che in gara è convolto subito in una carambola tra i modelli in cui riporta una danno alla carrozzeria che verrà sostituita facendogli perdere tempo prezioso chiudendo settimo. Stessa sorte è toccata al pilota fraterno amico di Menichetti, Sandro Baliani che in una lieve toccata con la macchina del suo diretto rivale Giacomo Malvezzi riporta gravi danni che hanno richiesto una lunga riparazione ma che gli hanno consentito di terminare ottavo. Grande entusiasmo anche dal giudice di gara Teodoro Spagnolo che in rappresentanza della federazione nazionale AMSCI ha ringraziato l’organizzazione locale dando appuntamento a nuove competizioni di alta levatura in futuro proprio sulla pista eugubina. Il club automodellistico 5 colli ringrazia tutte le perone che sono accorse durante dal competizione lungo tutto il week end e rinnova l’appuntamento per il prossimo 14 Ottobre 2012 con il Trofeo Novarossi sempre teatro di grandi sfide sull’asfalto eugubino.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

Milano (askanews) - Promuovere lo sport e la cultura dello sport tra i disabili. Con questa mission nascono gli ambasciatori paralimpici italiani, una squadra di 50 medagliati capitanati da Alex Zanardi che promuoverà l'attività sportiva per le persone con disabilità e ne farà conoscere le opportunità. Il tutto attraverso un vero e proprio viaggio nelle scuole, nei presidi sanitari e all'interno ...

 
Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Maranello (askanews) - La Ferrari "Portofino" è la nuova Gran Turismo prodotta dalla casa del cavallino rampante. Erede della "California T", questa 2+2 coupé/cabriolet con motore V8 da 600 cavalli, presentata ufficialmente al Salone dell'Auto di Francoforte, è la più potente convertibile a offrire, contemporaneamente, il tetto rigido retrattile, un baule capiente e una grande abitabilità, ...

 
La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

Milano (askanews) - L'attenzione ai clienti come chiave di successo per le aziende. La parola d'ordine per il presente e il futuro è "customer experience". Di questo si parlerà al convegno intitolato appunto "Customer Experience 2020", organizzato a Milano il 12 ottobre da CMI Customer Management Insights per esplorare il futuro della relazione con il cliente. Ne abbiamo parlato con la direttrice ...

 
Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Roma, (askanews) - Come fare la caprese, fra riflessioni sul commercio, sulla grande distribuzione, prodotti italiani da difendere, Ue e governo: Giorgia Meloni ripresa negli studi di Un Giorno da Pecora su Rai Radio1 ha preparato in diretta radiofonica una delle sue ricette preferite.

 
Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Talento folignate alla ribalta

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Dodici personaggi del mondo dello spettacolo che si sanno battaglia in performance apparentemente impossibili, imitando in tutto e per tutto i big della musica nazionale e ...

20.09.2017

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Spoleto

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Carlo Conti, popolare conduttore televisivo di Rai Uno, è arrivato nella tarda mattina di lunedì 18 settembre a Spoleto per partecipare a una giornata di riprese della ...

18.09.2017

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

IL VIDEO

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

Milano (askanews) - Molto più di un successo legato a un tormentone estivo. Per J-Ax è un momento d'oro, "Senza pagare", singolo tratto dall'album in coppia con Fedex ...

13.09.2017