La battaglia su Pecci lacera il Pd

In attesa del vertice di maggioranza, previsto per venerdì 11 gennaio alle 18, la battaglia interna al Pd eugubino sta catalizzando l’attenzione dentro il centrosinistra. Tutto ruota attorno alla figura del presidente del consiglio comunale Gianni Pecci, messo in discussione da più parti all’interno dello schieramento

08.01.2013 - 12:43

0

In attesa del vertice di maggioranza, previsto per venerdì 11 gennaio alle 18, la battaglia interna al Pd eugubino sta catalizzando l’attenzione dentro il centrosinistra. Tutto ruota attorno alla figura del presidente del consiglio comunale Gianni Pecci, messo in discussione da più parti all’interno dello schieramento: l’ultimo a farlo in ordine di tempo è stato Renzo Menichetti, appartenente al gruppo Pd a Palazzo Pretorio ma sostenitore di Vendola alle primarie di coalizione e che nelle scorse settimane ha fatto richiesta di iscrizione a Sel. Menichetti ha presentato una mozione di sfiducia per Pecci, che molto probabilmente verrà discussa nel prossimo consiglio comunale di lunedì 14: il risultato di tale discussione inevitabilmente influirà anche sulla giunta del sindaco Diego Guerrini. Appare infatti sempre più solido l’asse tra lo stesso Pecci, l’assessore Di Benedetto e il consigliere regionale Andrea Smacchi, la cui visione politica è ormai da tempo in netto contrasto con quella del sindaco: sembra quindi abbastanza consequenziale il fatto che in caso di voto di sfiducia per Pecci, Di Benedetto potrebbe (ri)pensare a quelle dimissioni ritirate in meno di 24 ore lo scorso 7 novembre. Scenari ancora lontani, ma non così improbabili, considerando d’altra parte la recente apertura del sindaco Guerrini nei confronti dell’ala dei Democratici, che vede tra gli esponenti principali il consigliere Michele Sarli. La “guerra fredda” interna al Pd riguarda pure la questione del settimo assessore, rimasta in stand-by dopo l’autosospensione di Michela Tinti. Guerrini avrebbe già optato per Adamo Minelli, mentre il terzetto Pecci-Di Benedetto-Smacchi preferirebbe destinare l’incarico a un rappresentante dei Socialisti. Tale questione tuttavia rimarrà ancora latente per qualche giorno: prima il dibattito interno a Sel (con la vicenda Tinti che dovrà per forza di cose arrivare a una conclusione) e poi il summit dell’intera maggioranza daranno un quadro più preciso sulla tenuta della giunta. Una giunta che – a prescindere dal risultato nazionale del 24 febbraio – sembra destinata a vivere costantemente sulle montagne russe.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Gasparri: non capoisco che problema sia Savona per Mattarella
Il senatore di Forza Italia

Gasparri: non capoisco che problema sia Savona per Mattarella

aurizio Gasparri, senatore responsabile degli enti locali per Forza Italia, ieri era in tour elettorale in Umbria, ed è venuto al gruppo Corriere scambiando qualche opinione su quel che sta accadendo nella capitale, con il tentativo di formare il governo (che gli azzurri avverseranno) impantanato sulla nomina di Paolo Savona all'Economia. Sorride Gasparri “per l'ironia del momento politico”. E ...

 
Fallico: il business internazionale è stanco di sanzioni a Russia

Fallico: il business internazionale è stanco di sanzioni a Russia

San Pietroburgo, (askanews) - L'edizione 2018 del Forum di San Pietroburgo ha dimostrato che il business e le aziende sono sempre più insofferenti nei confronti del regime di sanzioni contro la Russia: ne è convinto Antonio Fallico, presidente dell'Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia. "Questo forum ha registrato ufficialmente più di 22.000 persone che provengono da 100 paesi. ...

 
Due Mondi tra realtà e sogno

Tutte le star del festival

Due Mondi tra realtà e sogno

Il Minotauro sarà l'opera inaugurale della 61esima edizione del festival dei Due Mondi. Il testo, ispirato al libro di Durrenmatt, è reso in musica della compositrice Silvia ...

25.05.2018

I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018