Rimpasto di giunta, Guerrini ripensa le deleghe dell'esecutivo

Rimpasto di giunta, Guerrini ripensa le deleghe dell'esecutivo

Per il settimo assessorato sempre in pole Adamo Minelli, Sel resta autosospeso

19.12.2012 - 19:06

0

Sarà l’aria del Natale che rende tutti più buoni (?), fatto sta che le minacce di una caduta dell’esecutivo Guerrini sembrano diventate molto più flebili rispetto a qualche giorno fa, tanto da consentire al sindaco (salvo impensabili colpi di scena) di “mangiare il sospirato panettone”.

L’ultimo vertice di maggioranza di sabato scorso non ha certo risolto tutte le problematiche, ma pare aver comunque evitato contraccolpi sul breve periodo. Guerrini infatti avrebbe riconosciuto alcune lacune mostrate dalla sua giunta in questo anno e mezzo di governo, sottolineando d’altra parte la necessità di un cambio di passo da parte dell’amministrazione, una svolta che potrebbe essere favorita dal rimpasto di deleghe dato ormai per imminente. Sembra scontato che Raffaello Di Benedetto cederà il settore dei lavori pubblici e il vicesindaco Fabrizio Palazzari quello dell’ambiente. Il primo è chiamato a risolvere tre snodi fondamentali del mandato guerriniano, vale a dire il Puc 1 di San Pietro (con la non facile permuta del palazzo delle ex Orfanelle per l’ultimazione dei lavori nel cantiere della palestra), il Puc 2 dell’ex ospedale di piazza Quaranta Martiri (altra vendita ai privati non proprio agevole) e lo sviluppo del Piano regolatore generale. Per quanto concerne la delega all’ambiente dovrebbe andare al settimo assessore, la cui nomina dovrebbe avvenire entro il fine settimana: in pole c’è Adamo Minelli, del Pd, mentre l’assessore Michela Tinti (Sel) sembra destinata a terminare il suo periodo di auto-sospensione, non prima però di un altro vertice di maggioranza che potrebbe essere convocato prima di Natale, proprio su richiesta del partito di Vendola.

Situazione in stand-by invece relativamente alla Presidenza del consiglio comunale: da tempo i Democratici (area interna al Pd) e altri frammenti della maggioranza chiedono la “rottamazione” di Gianni Pecci, che però – almeno per il momento – dovrebbe rimanere saldamente sullo scranno più alto di Palazzo Pretorio, più per timore delle conseguenze che la scelta potrebbe provocare che per una reale fiducia dello schieramento. Insomma, i “mal di pancia”, area “smacchiana” compresa, non sono finiti, ma la sensazione è che a Guerrini la coalizione abbia concesso un’altra chance, o comunque una sorta di periodo di prova: dopo aver “mangiato il panettone”, l’obiettivo è ora quello di arrivare alla “colomba”.

Roberto Minelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Gerusalemme, (askanews) - Ancora forti tensioni nel mondo arabo dopo la decisione del presidente americano Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme capitale di Israele. Dopo gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Betlemme e in Cisgiordania, dimostranti palestinesi sono tornati in strada a Gerusalemme per esprimere il loro dissenso. Intanto il presidente palestinese Abu ...

 
Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Sabetta (Russia), (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato un impianto di gas naturale liquefatto nell'Artico siberiano da 27 miliardi di dollari - 23 miliardi di euro, con la Russia che spera di superare il Qatar e diventare il principale esportatore di carburante raffreddato. In una cerimonia ufficiale al porto di Sabetta, nella penisola di Yamal, Putin ha definito "storica ...

 
Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Parigi, (askanews) - Parigi e la Francia si sono fermate per rendere omaggio a Johnny Hallyday, rocker idolo di generazioni di francesi. Alla Chiesa della Madeleine, l'intervento del presidente francese Emmanuel Macron, che al suo arrivo ha abbracciato i figli della rockstar, l'attrice francese Laura Smet e David Hallyday, anche lui cantante. In prima fila anche la moglie dell'artista, Laeticia, ...

 
E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017

Tornano i dinosauri di Jurassic World

La saga

Tornano i dinosauri di Jurassic World

Nel 2018 torneranno i dinosauri di Jurassic World. Il nuovo capitolo della saga multimilionaria iniziata nel 1993 avrà come sottotitolo The Fallen Kingdom, il Regno caduto. ...

08.12.2017