Giunta, previsto un rimpasto delle deleghe

Giunta, previsto un rimpasto delle deleghe

Il sindaco Guerrini pronto a rivedere non tanto l’assetto della giunta quanto una redistribuzione delle deleghe che si annuncia corposa.

15.12.2012 - 16:59

0

Il sindaco Guerrini pronto a rivedere non tanto l’assetto della giunta quanto una redistribuzione delle deleghe che si annuncia corposa. È quanto emerso dalla seconda verifica di maggioranza andata in scena ieri mattina a distanza di tre giorni dalla precedente a conferma di una situazione complicata. Lo stesso Guerrini nell’occasione non ha nascosto le criticità prolungate in questa fase di legislatura: in altre parole si è assunto le responsabilità di quanto finora non sta funzionando annunciando alcuni cambiamenti. Verranno tolte determinate deleghe a quegli assessori, per così dire, un po’ più sovraccarichi di lavoro. Più di un indizio lascia presupporre che siano Di Benedetto (Pd) e Palazzari (FdS) a essere “alleggeriti”. Con ogni probabilità prima di Natale si conoscerà sia il nome del settimo assessore che la nuova redistribuzione delle deleghe. Proprio al settimo assessore dovrebbe toccare la materia dell’ambiente. Competenza che sarà affidata a uno del settore, c’è in tal senso la corsia che porta ad Adamo Minelli sempre più probabile e percorribile. E il Sel in giunta cosa farà? Ieri ha chiesto di rimettere tutte le cose in discussione, non solo l’assetto della giunta ma anche l’ufficio di presidenza del consiglio per la serie, se c’è da cambiare, facciamolo in modo completo. Lo stesso Sel rimane al momento alla finestra con l’assessore Michela Tinti che resta sospesa. Il Sel attende di conoscere quali siano gli effettivi cambiamenti annunciati dal sindaco all’interno della giunta rivendicando in primis una reale e tangibile inversione di tendenza. Relativamente all’ufficio di presidenza, il sindaco ha ribadito che tale incarico sarà esclusivamente al vaglio dei gruppi consiliari. La stessa ala dei Democratici all’interno del Pd ha chiesto un azzeramento, di voltare pagina non solo a livello di giunta e di cariche istituzionali ma anche all’interno del partito. La matassa resta ingarbugliata, forse già prima di Natale, appena dopo il consiglio comuanle di domani, potrebbero aprirsi nuovi scenari.

 Guido Giovagnoli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Il presepe lucano del maestro Franco Artese sbarca a Firenze

Il presepe lucano del maestro Franco Artese sbarca a Firenze

Roma, (askanews) - Il presepe del maestro Franco Artese intitolato "L'Infinito diventa uno di noi" e la manifestazione artistica "Maternità divine. Sculture lignee della Basilicata dal Medioevo al Settecento" portano la Basilicata a Firenze nel periodo natalizio: due importanti manifestazioni artistiche di impronta lucana, organizzate e fortemente volute dall'Azienda di Promozione Turistica della ...

 
Ultimo collegamento dall'Iss di Nespoli: "Vorrei andare su Marte"

Ultimo collegamento dall'Iss di Nespoli: "Vorrei andare su Marte"

Roma, (askanews) - Ultimo colloquio dalla Stazione spaziale internazionale (Iss) per l'astronauta Paolo Nespoli, che a breve rientrerà sulla Terra. Nel corso di una chiacchierata con la ministra dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca Valeria Fedeli all'Auditorium dell'Asi (Agenzia spaziale italiana), Astropaolo, che si trova nello spazio dal 28 luglio scorso, ha raccontato: "Aspettiamo ...

 
Don Luigi Sturzo, la politica come santità

Don Luigi Sturzo, la politica come santità

Roma, (askanews) - La politica come santità: è il senso della vita di don Luigi Sturzo, fondatore nel 1919 del Partito popolare, poi esule antifascista in America poi dal 1952 senatore a vita, di cui è in corso il processo di beatificazione: nei giorni scorsi si è conclusa l'istruttoria diocesana, durata 22 anni, e ora è in corso la fase finale in Vaticano. La vicenda di don Sturzo è riassunta ...

 
New York, il momento dell'esplosione

New York, il momento dell'esplosione

Il momento dell'esplosione di New York. Le immagini sono state registrate da una telecamera di sicurezza alla stazione degli autobus di Manhattan.

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017