Nuova viabilità alla Vittorina, si studia anche un ballatoio per Palazzo dei Consoli

Nuova viabilità alla Vittorina, si studia anche un ballatoio per Palazzo dei Consoli

Le proposte sono state discusse in commissione e sono presenti all'ordine del giorno del consiglio comunale convocato il 10 dicembre

07.12.2012 - 13:36

0

Gli uffici tecnici del Comune stanno vagliando la proposta lanciata dal consigliere di “Gubbio comunista resiste” Lucio Panfili sulle modifiche alla viabilità nell’area della Vittorina. Proposta che è stata discussa in seconda Commissione e ha trovato diversi consensi: gli obiettivi sono quelli di alleggerire il traffico, estendere lo spazio verde e valorizzare soprattutto i due monumenti più significativi, la chiesetta e la statua di San Francesco e il lupo. Questa l’idea iniziale di Panfili: per chi proviene da via della Piaggiola e inizia a percorrere via Frate Lupo non sarebbe più possibile proseguire per via Benedetto Croce. La strada infatti verrebbe interrotta all’altezza dell’incrocio con via della Vittorina, con il tratto che conduce in via Benedetto Croce che sarebbe “sostituito” da una ben più ampia area verde, atta a dare lustro alla chiesetta e alla statua di San Francesco con il lupo. Una rotatoria tra via della Vittorina e via Machiavelli, secondo la proposta del consigliere di “Gubbio comunista resiste”, consentirebbe poi la ricongiunzione con via Frate Lupo. Nel corso dei lavori in seconda Commissione tuttavia si è pensato alla riorganizzazione della viabilità dell’intero comparto: ecco perché gli uffici tecnici studieranno pure la realizzazione – peraltro approvata all’unanimità già lo scorso anno in consiglio comunale su un odg di “Gubbio partecipa” – della rotatoria in fondo a via della Piaggiola (davanti all’autolavaggio Barbacci), da tempo punto indicato tra i più pericolosi e a rischio incidenti. L’odg sulla riorganizzazione dell’area della Vittorina approderà in consiglio comunale nella seduta di lunedì 10 dicembre.

Ballatoio da Palazzo dei Consoli al “montarone” Altro tema affrontato in Commissione e che sarà discusso nel prossimo consiglio è stato quello dell’allestimento di un “ballatoio” che consenta l’accesso alla rampa di Palazzo dei Consoli da via Gattapone (il “montarone”), altra proposta di Panfili ripresa da un’intuizione del compianto avvocato Giorgio Gini. L’idea è stata condivisa pure da Carlo Pierotti (“Gubbio partecipa”), il quale ha suggerito l’organizzazione di un concorso per giovani architetti e non solo, con il coinvolgimento delle università, per l’esecuzione dell’intervento. L’amministrazione però sembra intenzionata a realizzare una cancellata in cima alla rampa della loggia di Palazzo dei Consoli, per cui ha ottenuto già l’ok dalla Conferenza dei servizi.

 Roberto Minelli

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Le cheerleaders nordcoreane ballano al suono della loro banda

Le cheerleaders nordcoreane ballano al suono della loro banda

Pyeonchang (Corea del Sud), (askanews) - Sono state la principale attrazione nordcoreana durante le storiche olimpiadi invernali di Pyeonchang in Corea del Sud, che hanno segnato un timido disgelo in nome dello sport fra le due Coree: la squadra di cheerleaders della Corea del Nord ha ballato al suono della sua banda per la gioia di centinaia di persone accorse a vederle sventolando la bandiera ...

 
Manifestazione pro-curda a Roma contro attacco turco su Afrin

Manifestazione pro-curda a Roma contro attacco turco su Afrin

Roma, (askanews) - Alcune centinaia di persone hanno sfilato per la strade di Roma in una manifestazione organizzata dalla rete Kurdistan Italia per protestare contro l'operazione militare turca sulla città di Afrin, in Siria. I manifestanti, partiti da piazza dell'Esquilino hanno percorso via Cavour diretti verso via dei Fori Imperiali. Il corteo si è svolto in contemporanea con una analoga ...

 
Bologna, Merola: poteva andar peggio, vince l'ordine democratico

Bologna, Merola: poteva andar peggio, vince l'ordine democratico

Bologna, (askanews) - "Siamo in un paese democratico" quindi è giusto consentire anche a Forza Nuova di organizzare comizi in vista del voto del 4 marzo. Ma ieri a Bologna le regole sono state fatte rispettare e ha vinto l'ordine democratico. Non ci sono vincitori né vinti". Ne è convinto il sindaco di Bologna del Pd Virginio Merola che ha commentato così i disordini di ieri in città, dopo il ...

 
Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018

Da Raffaello a Canova fino a Balla, a Perugia cento capolavori riportati alla luce

La mostra

Da Raffaello a Canova fino a Balla, a Perugia cento capolavori riportati alla luce

Per capire fino in fondo il prestigio dell'Accademia di San Luca bisogna partire dai suoi depositi. E' uno dei rari posti al mondo dove in magazzino si può trovare anche un ...

17.02.2018