Cappannelli: "Perchè la giunta ha rifiutato il contributo regionale sulla sicurezza?"

Cappannelli: "Perchè la giunta ha rifiutato il contributo regionale sulla sicurezza?"

Il consigliere Idv chiede spiegazioni sulle scelte dell'amministrazione comunale

28.11.2012 - 13:05

0

“La Giunta rifiuta il contributo regionale destinato alla sicurezza dei cittadini”. Lo afferma il consigliere comunale Graziano Cappannelli (Idv) che ha presentato una interpellanza sulla questione. Cappannelli ricorda: “La Giunta Comunale ha ritenuto necessario intervenire prioritariamente nel campo della sicurezza dei cittadini intesa come contrasto alla microcriminalità a tal proposito, con la determinazione numero 22 del 17 maggio 2012, è stato modificato l’assetto organizzativo del Servizio di Polizia Municipale ed istituito, al suo interno, un neoreparto specifico di Vigilanza Amministrativa e di Sicurezza a cui sono state assegnate ben sette unità operative”. Il consigliere ricorda inoltre che la Regione Umbria ha approvato nel marzo 2012 il bando per la presentazione dei progetti volti a migliorare la sicurezza delle comunità locali, valevole per le annualità 2011-2012, che prevede l’assegnazione di contributi alle amministrazioni comunali. La giunta comunale nel maggio 2012 aveva stabilito di partecipare al bando presentando il progetto denominato “Cen.Ope.” (Centrale Operativa), redatto dalla polizia municipale di Gubbio, un progetto che mira al superamento dell’attuale sistema analogico di comunicazione, utilizzato dai vigili urbani, che non consente l’interscambialità di informazioni tra le centrali operative delle altre forze dell’ordine e delle strutture di soccorso dislocate sul territorio del Comune, della Provincia e della Regione. Cappannelli afferma: “La giunta comunale con la delibera 93 del 2012 ha approvato il quadro economico relativo al costo complessivo dell’investimento pari a 73.843,88 euro, ha richiesto un contributo di 36.921,94 euro pari al 50% del costo dell’investimento, ha disposto che le somme necessarie per la quota di co-finanziamento (36.921,94 euro) troveranno copertura al capitolo 2280 centro di costo 400, titolo II del Bilancio anno 2012, ha impegnato il Comune a rispettare i tempi indicati nella scheda progetto e ad assicurare il monitoraggio dei risultati e degli interventi. La Regione ha informato che il progetto ‘Cen. Ope.’., presentato dal Comune, è stato approvato e per lo stesso è stato stabilito un finanziamento per un importo pari ad euro 29.537,55 corrispondente al 39,99% della spesa totale prevista, ma la  giunta comunale (delibera 197 del 2012) non ha accettato il contributo regionale di co-finanziamento del progetto ‘Cen. Ope.’ a causa di esigenze indifferibili e non prevedibili al momento della presentazione del progetto stesso e dichiara di avere difficoltà a reperire le risorse economiche necessarie alla copertura della quota di finanziamento a carico del Comune 44.306,33 euro. Nel bilancio comunale è prevista la somma di 150.000 euro destinata all’installazione di telecamere che controllano l’accesso ai varchi del centro storico, tale spesa non è urgente né tantomeno necessaria dato che il centro storico ormai sta diventando un museo a cielo aperto poco frequentato, per cui occorrerebbe investire in strumenti che invoglino ad andare in centro e non a respingere. Anche in questa circostanza la giunta, prima prende una decisione e si assume degli impegni, successivamente, a distanza di un breve lasso di tempo, torna sui suoi passi e disattende tale impegni, ciò palesa, conferma semmai ce ne fosse bisogno, una scarsa capacità programmatoria e di governo, oltre che perdita di credibilità”. Cappannelli chiede quindi di conoscere le reali motivazioni per cui la giunta ha deciso di rinunciare al progetto “Cen. Ope.” predisposto con competenza dalla polizia municipale e valutato valido e degno di finanziamento da parte della Regione, che fine hanno fatto, come sono stati spesi, i 36.921,94 euro che l’amministrazione aveva destinato  come quota di co-finanziamento al progetto.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

L'ultimo è stato Bono Vox, scivolato durante il live allo United Center di Chicago. Ma le cadute recenti dei grandi del mondo dello spettacolo sono state tante. Eccone alcune, da Morandi, 'volato' giù dal palco, a Madonna, inciampata all'indietro durante la sua performance ai Brit Award.

 
Economia

Bnl al Wired Next Fest 2018

Luigi Maccallini, responsabile Comunicazione retail Bnl, racconta il progetto Bnl Explorer per spiegare come gestire la complessità in cui siamo immersi.

 
A Spief dialogo e business, modello vincente di Conoscere Eurasia

A Spief dialogo e business, modello vincente di Conoscere Eurasia

San Pietroburgo, (askanews) - Conoscere Eurasia ha creato un modello di capacità nel dialogo sul business anche in periodo di sanzioni. Ed è riuscita a coinvolgere due nomi importanti del business europeo a Mosca. Parla Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia: "Io non vorrei essere molto presuntuoso. Sia Philippe Pegorier che Frank Schauff sono nel nostro comitato organizzativo e ...

 
Chiude sipario Spief, accordi per 38 miliardi e voglia di dialogo

Chiude sipario Spief, accordi per 38 miliardi e voglia di dialogo

San Pietroburgo (Russia), (askanews) - Si chiude oggi il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, dopo giornate molto intense di incontri e una partecipazione internazionale per certi versi, sorprendente. La Russia di Vladimir Putin è apparsa tutt'altro che isolata. Parterre di altissimo profilo, a iniziare dal presidente francese Emmanuel Macron, oltre al premier giapponese Shinzo Abe ...

 
Due Mondi tra realtà e sogno

Tutte le star del festival

Due Mondi tra realtà e sogno

Il Minotauro sarà l'opera inaugurale della 61esima edizione del festival dei Due Mondi. Il testo, ispirato al libro di Durrenmatt, è reso in musica della compositrice Silvia ...

25.05.2018

I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018