Cappannelli: "Perchè la giunta ha rifiutato il contributo regionale sulla sicurezza?"

Cappannelli: "Perchè la giunta ha rifiutato il contributo regionale sulla sicurezza?"

Il consigliere Idv chiede spiegazioni sulle scelte dell'amministrazione comunale

28.11.2012 - 13:05

0

“La Giunta rifiuta il contributo regionale destinato alla sicurezza dei cittadini”. Lo afferma il consigliere comunale Graziano Cappannelli (Idv) che ha presentato una interpellanza sulla questione. Cappannelli ricorda: “La Giunta Comunale ha ritenuto necessario intervenire prioritariamente nel campo della sicurezza dei cittadini intesa come contrasto alla microcriminalità a tal proposito, con la determinazione numero 22 del 17 maggio 2012, è stato modificato l’assetto organizzativo del Servizio di Polizia Municipale ed istituito, al suo interno, un neoreparto specifico di Vigilanza Amministrativa e di Sicurezza a cui sono state assegnate ben sette unità operative”. Il consigliere ricorda inoltre che la Regione Umbria ha approvato nel marzo 2012 il bando per la presentazione dei progetti volti a migliorare la sicurezza delle comunità locali, valevole per le annualità 2011-2012, che prevede l’assegnazione di contributi alle amministrazioni comunali. La giunta comunale nel maggio 2012 aveva stabilito di partecipare al bando presentando il progetto denominato “Cen.Ope.” (Centrale Operativa), redatto dalla polizia municipale di Gubbio, un progetto che mira al superamento dell’attuale sistema analogico di comunicazione, utilizzato dai vigili urbani, che non consente l’interscambialità di informazioni tra le centrali operative delle altre forze dell’ordine e delle strutture di soccorso dislocate sul territorio del Comune, della Provincia e della Regione. Cappannelli afferma: “La giunta comunale con la delibera 93 del 2012 ha approvato il quadro economico relativo al costo complessivo dell’investimento pari a 73.843,88 euro, ha richiesto un contributo di 36.921,94 euro pari al 50% del costo dell’investimento, ha disposto che le somme necessarie per la quota di co-finanziamento (36.921,94 euro) troveranno copertura al capitolo 2280 centro di costo 400, titolo II del Bilancio anno 2012, ha impegnato il Comune a rispettare i tempi indicati nella scheda progetto e ad assicurare il monitoraggio dei risultati e degli interventi. La Regione ha informato che il progetto ‘Cen. Ope.’., presentato dal Comune, è stato approvato e per lo stesso è stato stabilito un finanziamento per un importo pari ad euro 29.537,55 corrispondente al 39,99% della spesa totale prevista, ma la  giunta comunale (delibera 197 del 2012) non ha accettato il contributo regionale di co-finanziamento del progetto ‘Cen. Ope.’ a causa di esigenze indifferibili e non prevedibili al momento della presentazione del progetto stesso e dichiara di avere difficoltà a reperire le risorse economiche necessarie alla copertura della quota di finanziamento a carico del Comune 44.306,33 euro. Nel bilancio comunale è prevista la somma di 150.000 euro destinata all’installazione di telecamere che controllano l’accesso ai varchi del centro storico, tale spesa non è urgente né tantomeno necessaria dato che il centro storico ormai sta diventando un museo a cielo aperto poco frequentato, per cui occorrerebbe investire in strumenti che invoglino ad andare in centro e non a respingere. Anche in questa circostanza la giunta, prima prende una decisione e si assume degli impegni, successivamente, a distanza di un breve lasso di tempo, torna sui suoi passi e disattende tale impegni, ciò palesa, conferma semmai ce ne fosse bisogno, una scarsa capacità programmatoria e di governo, oltre che perdita di credibilità”. Cappannelli chiede quindi di conoscere le reali motivazioni per cui la giunta ha deciso di rinunciare al progetto “Cen. Ope.” predisposto con competenza dalla polizia municipale e valutato valido e degno di finanziamento da parte della Regione, che fine hanno fatto, come sono stati spesi, i 36.921,94 euro che l’amministrazione aveva destinato  come quota di co-finanziamento al progetto.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Il presepe lucano del maestro Franco Artese sbarca a Firenze

Il presepe lucano del maestro Franco Artese sbarca a Firenze

Roma, (askanews) - Il presepe del maestro Franco Artese intitolato "L'Infinito diventa uno di noi" e la manifestazione artistica "Maternità divine. Sculture lignee della Basilicata dal Medioevo al Settecento" portano la Basilicata a Firenze nel periodo natalizio: due importanti manifestazioni artistiche di impronta lucana, organizzate e fortemente volute dall'Azienda di Promozione Turistica della ...

 
Ultimo collegamento dall'Iss di Nespoli: "Vorrei andare su Marte"

Ultimo collegamento dall'Iss di Nespoli: "Vorrei andare su Marte"

Roma, (askanews) - Ultimo colloquio dalla Stazione spaziale internazionale (Iss) per l'astronauta Paolo Nespoli, che a breve rientrerà sulla Terra. Nel corso di una chiacchierata con la ministra dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca Valeria Fedeli all'Auditorium dell'Asi (Agenzia spaziale italiana), Astropaolo, che si trova nello spazio dal 28 luglio scorso, ha raccontato: "Aspettiamo ...

 
Don Luigi Sturzo, la politica come santità

Don Luigi Sturzo, la politica come santità

Roma, (askanews) - La politica come santità: è il senso della vita di don Luigi Sturzo, fondatore nel 1919 del Partito popolare, poi esule antifascista in America poi dal 1952 senatore a vita, di cui è in corso il processo di beatificazione: nei giorni scorsi si è conclusa l'istruttoria diocesana, durata 22 anni, e ora è in corso la fase finale in Vaticano. La vicenda di don Sturzo è riassunta ...

 
New York, il momento dell'esplosione

New York, il momento dell'esplosione

Il momento dell'esplosione di New York. Le immagini sono state registrate da una telecamera di sicurezza alla stazione degli autobus di Manhattan.

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017