Gubbio, nervi tesi e parole grosse in maggioranza. Commissariamento sempre più vicino

Gubbio, nervi tesi e parole grosse in maggioranza. Commissariamento sempre più vicino

Il bilancio consuntivo si voterà nel consiglio comunale fissato per il 20 maggio

12.05.2013 - 16:06

0

Nervi tesi nell’incontro di venerdì sera tra sindaco e consiglieri di maggioranza nella finalità di trovare una linea guida che possa ripristinare una situazione che pare degenerata. L’unica certezza maturata dal confronto è la data del consiglio comunale che dovrà votare il bilancio consuntivo non approvato lo scorso 29 aprile. La seduta della massima assise cittadina si riunirà il 20 maggio alle 9.Mase la premessa è quella di venerdì sera con animi surriscaldati dal fatto che i consiglieri comunali presenti non hanno digerito la presenza degli assessori Palazzari e Venerucci, diventa complicato ricomporre i cocci. Pare che siano volate parole piuttosto grosse.
Insomma, un clima tutto diverso da quello auspicato dal sindaco Guerrini proprio alla vigilia del suddetto incontro. Difficile, stando così le cose, che il bilancio possa essere varato. Il rischio commissariamento è sempre più dietro l’angolo considerando che i termini per l’approvazione del bilancio consuntivo scadono il 24maggio.
Ai margini dell’incontro scambio di vedute anche all’interno del Pd, tra il consigliere regionale Smacchi e il segretario del Pd locale Michel Sarli. Smacchi aveva chiesto a Sarli di assumere una iniziativa personale risolutiva per evitare il commissariamento dicendo: “Il nostro popolo non ci perdonerebbe una nostra resa dopo l’esito delle elezioni. Bisogna agire con fermezza”.
Non è tardata la risposta di Sarli: “Smacchi evidenzia correttamente la necessità di una mia azione rivolta a far dialogare sindaco e gruppo consiliare del Pd, facendo assumere consapevolezza delle rispettive responsabilità e valutare pienamente le conseguenze delle proprie azioni. Dico correttamente perché il ruolo del segretario del Partito democratico non può che essere limitato ai rapporti tra sindaco e gruppo consiliare. Penso però che il terreno dove muoversi sia più ampio, perché lo scenario vede coinvolti non solo il gruppo consiliare del Pd, ma l’intera maggioranza ed è evidente che stando così le cose, i margini di manovra che ho, risultano necessariamente limitati all’ambito del nostro partito. Per questo motivo chiedo al consigliere regionale di Smacchi di percorrere questa strada assieme a me, continuando dove io mi devo fermare, quando ad essere coinvolto non è più il Pd o i suoi consiglieri, ma l’intera maggioranza, stando vicino al sindaco, aiutandolo a prendere le decisioni corrette, come mi sembra che stia peraltro già facendo da qualche mese. Sono certo che l’intervento di Smacchi, che può avvalersi del valore aggiunto del suo ruolo Istituzionale, potrà determinare quella svolta nei rapporti tra sindaco e maggioranza che tutti auspichiamo”.

A cura di Guido Giovagnoli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Voto in Giappone, Abe chiede l'ok per la riforma costituzionale

Voto in Giappone, Abe chiede l'ok per la riforma costituzionale

Tokyo (askanews) - Shinzo Abe alla prova della verità. Il 22 ottobre in Giappone si vota per la Camera dei rappresentanti, un passaggio importante per il premier nipponico che ha indetto le elezioni anticipate con il doppio obiettivo di ottenere un mandato per la riforma costituzionale e dirottare in ambito sociale l'extragettito che dovrebbe giungere dal 2020 grazie all'incremento della tassa ...

 
Conegliano Valdobbiadene superiore Docg, il prosecco eroico

Conegliano Valdobbiadene superiore Docg, il prosecco eroico

Milano (askanews) - Nel variegato mondo del prosecco, occupa un posto di eccellenza. Un'eccellenza garantita dal territorio su cui nasce, quelle colline adagiate tra le asperità delle Dolomiti e la laguna veneta. E dalla sapienza degli uomini che qui lo producono da oltre 140 anni. Il Conegliano Valdobbiadene prosecco superiore Docg è il frutto di questo lembo di terra fortunata, 15 Comuni nelle ...

 
Kenya, Odinga: solo con riforme potremmo partecipare ad elezioni

Kenya, Odinga: solo con riforme potremmo partecipare ad elezioni

Roma, (askanews) - Ancora non è troppo tardi per approvare le riforme che farebbero riconsiderare al leader dell'opposizione kenyana Raila Odinga la sua decisione di ritirarsi dalle elezioni presidenziali del 26 ottobre. Lo ha affermato lo stesso Odinga parlando con la stampa dopo le dimissioni di Roselyn Akombe, membro della Commissione elettorale che si è detta convinta della parzialità di ...

 
A Ischia al via il G7 dei ministri dell'Interno tra le proteste

A Ischia al via il G7 dei ministri dell'Interno tra le proteste

Ischia, (askanews) - I sette ministri dell'interno delle principali democrazie industrializzate del mondo si incontrano a Ischia per il vertice del G7 su contrasto al terrorismo, anche via web, e lotta ai foreign fighters di ritorno dai territori liberati dall'Isis. In tanti però sono scesi in piazza per chiedere ai grandi politiche diverse e che tutelino i diritti umani. Ecco alcune voci del ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017