Gubbio, opposizioni scatenate: "Vogliamo le dimissioni del sindaco"

Gubbio, opposizioni scatenate: "Vogliamo le dimissioni del sindaco"

Fattore scatenante la richiesta di Guerrini della deroga per candidarsi alle primarie al Parlamento. Resta la bufera sulla presidenza del consiglio comunale

23.12.2012 - 18:55

0

Le dimissioni del sindaco. E’ quanto chiedono le opposizioni che ieri unite hanno detto la loro sul governo Guerrini. Fattore scatenante la richiesta del sindaco della deroga per candidarsi alle primarie al Parlamento del Pd. Carlo Pierotti (Gubbio partecipa) ha detto: “Tre sono le possibilità: per Guerrini il Comune è uno ‘sgabello’, la richiesta di deroga risponde a giochi interni al Pd, è frutto di una leggerezza. In ogni caso si deve dimettere”. Molte altre le questioni sul piatto, di “mancanza di guida ed indirizzo per la città” e di “trascuratezza e degrado del territorio” ha parlato Lucio Lupini (Gubbio per noi) che ha ricordato anche i pochi margini di azione del consiglio comunale, mentre Luigi Girlanda ha detto: “Siamo forze eterogenee e radicalmente antitetiche, unite perché c’è una emergenza democratica, la deroga è l’ennesima conferma di una concezione distorta delle istituzioni”.
Graziano Cappannelli (Idv) ha aggiunto: “In città passa un messaggio sbagliato con un sindaco inamovibile che fa pensare ad un governo stabile, ma che invece è totalmente instabile”, Antonella Stocchi (Gubbio comunista resiste) per il gruppo, presente Lucio Panfili assente Marino Cernicchi, ha detto: “Il sindaco deve assumersi la consapevolezza di non essere adeguato al ruolo” e sul bilancio di fine anno:“L’amministrazione continua a menar vanto di quanto ereditato. Ma della gestione di questioni come Lumsa, farmacie, del mutuo acceso per l’ex ospedale grazie appunto ad un bilancio florido ereditato dalla precedente amministrazione ne vogliamo parlare?”. Assenti (giustificati) Giovanni Vantaggi (Un’altra Gubbio), Angelo Riccardini (Pdl), Mattia Martinelli (Udc) e Pasquale Di Bacco (Gruppo misto) e a detta dei presenti, sostanzialmente in linea con quanto affermato.
Toccato anche il tema presidenza del consiglio: “Le ragioni della mozione di sfiducia persistono, se qualche consigliere di maggioranza vuole aderire lo faccia” ma anche: “Adesso ci pare però, data la richiesta di intervento anche da rami del Pd e da Sel, che riproporre la sfiducia a Pecci sia dare un aiuto al sindaco per risolvere i problemi all’interno della maggioranza”.

A cura di Anna Maria Minelli 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017