Il pop "sinfonico" di Brian Wilson

UMBRIA JAZZ

Il pop "sinfonico" di Brian Wilson

15.07.2017 - 18:35

0

Al di là dei numeri e delle strategie commerciali, questa edizione 2017 di Umbria Jazz si caratterizza per scelte artistiche in linea anche con l’aspetto culturale della musica, intesa come l’itinerario sul tracciato di una emancipazione dei suoni e delle forme musicali offrendo al contempo un raffronto con la storia più o meno recente della musica intesa come totalità di generi. E’ rientrato in quest’ambito il concerto dei Kraftwerk, uno spaccato farcito di effetti speciali in 3D sul recente passato della musica elettronica e rientra in quest’ambito anche il concerto di questa sera all’arena con uno dei più rappresentativi protagonisti dell’emancipazione del pop. Con “Pet Sounds”, Brian Wilson segnò un deciso scarto nella storia della musica, stabilendo poco prima dei Beatles i paradigmi di una nuova “estetica” che caratterizzò tutti i successivi anni Settanta. All’epoca il progressive cominciava a muovere i primi passi e Brian Wilson allontanandosi della produzione consueta dei Beach Boys, band di cui fu il fondatore insieme ai suoi fratelli, introdusse l’idea di un’opera pop alla stregua di un’opera sinfonica e l’innesto di elementi sonori nuovi (come il theremin) ad anticipare quegli aspetti insoliti ma altrettanto significativi della musica intesa come summa complessiva di suoni, sviluppando un genere specifico della musica che prende il nome di rumorismo che ha acquisito un ruolo fondamentale anche nel cinema. Sono numerosi dunque gli aspetti che donano al concerto di questa sera il senso di uno spaccato storicistico sulla evoluzione del pop, senza contare il buon ascolto di musica senza tempo che anzi proprio negli ultimi anni è stata rivalutata e particolarmente apprezzata.

Giornata intensa come al solito quella del secondo giorno dell’ultimo fine settimana di Umbria Jazz. Alle 12 per il concerto alla sala Podiani della Galleria nazionale dell’Umbria un trio formato da tre giovani che hanno fatto della ricerca le basi per un sound nuovo senza alcuna delimitazione di generi; alle 17 al Morlacchi si celebrerà il tributo ai cento anni della nascita di Thelonious Monk con cinque dei maggiori pianisti oggi in circolazione tra le due sponde dell’Atlantico: Kenny Barron, Cyrus Chestnut, Benny Green, Eric Reed e Dado Moroni. Altro tributo sarà quello di mezzanotte al teatro Morlacchi con la rievocazione della figura di Gil Evans (legata a doppio filo proprio ad Umbria Jazz e alle migliori stagioni dei concerti nel rimpianto auditorium di San Francesco al Prato). Verranno rivisitati due dei migliori lavori scaturiti dalla penna del compositore canadese portati al successo da Miles Davis: “Quiet Nights” e “Sketches of Spain” con l’apporto dell’Orchestra di Umbria Jazz diretta da Ryan Truesdell e di Jay Anderson, Steve Wilson e Lewis Nash. Ospite speciale sarà Paolo Fresu.

Claudio Bianconi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Roma, (askanews) - Il leader degli U2 Bono, a capo dell'ong One, al termine dell'incontro all'Eliseo con il presidente francese Emmanuel Macron davanti ai giornalisti ha dichiarato quanto segue: "Buonsera, non è stato davvero un colloquio, più una conversazione, non ho avuto molte conversazioni di questo tipo finora - ha esordito, sottolineando - Il presidente (Macron) è molto aperto all'idea di ...

 
Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Washington (askanews) - Jared Kushner, genero e consigliere del presidente Usa Donald Trump, ha affermato di non aver avuto altri contatti con individui che fossero o potessero essere rappresentanti del governo russo, oltre a quelli già divenuti di dominio pubblico e di "non aver mai colluso" con un governo straniero.Lo ha detto parlando alla stampa alla Casa Bianca,dopo l'audizione a porte ...

 
A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

Breslav (askanews) - A Breslav, in Bielorussia, si è svolta la tradizionale corsa dei mariti con le mogli in spalla nell'ambito del Viva festival. Quindici coppie si sono sfidate in una non facile gara su un percorso di 500 metri, tra paludi e altri ostacoli.

 
Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Londra (askanews) - "Come genitori di Charlie devoti e amorosi abbiamo deciso che non è più nell'interesse di Charlie proseguire nel trattamento e permetteremo a nostro figlio di andare tra gli angeli". È giunta all'epilogo la drammatica vicenda del piccolo Charlie Gard, il bimbo londinese affetto da una grave patologia neuro-degenerativa. I genitori hanno rinunciato alla battaglia legale per ...

 
"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Creatività in primo piano

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Quella di venerdì 21 luglio, a Narni, è stata una notte con i musei aperti, con le prove dei vigili del fuoco, le esibizioni dei Cavalieri di Narni, le proiezioni ...

24.07.2017

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Gossip

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Qualcosa di più di semplici voci maldicenti e malpensanti. Anna Tatangelo che si posta da sola o con il figlio Andrea, Gigi D'Alessio idem. La conferma è arrivata dai diretti ...

22.07.2017

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasioal solco del cd

Universo Assisi

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasio
al solco del cd

Poi per fortuna arriva la musica. Quella che non ti aspetti e che neanche sognavi che fosse, per quanto ti sorprende. “Lo soffia il cielo”, il concerto al Subasio di ...

22.07.2017