Il pop "sinfonico" di Brian Wilson

UMBRIA JAZZ

Il pop "sinfonico" di Brian Wilson

15.07.2017 - 18:35

0

Al di là dei numeri e delle strategie commerciali, questa edizione 2017 di Umbria Jazz si caratterizza per scelte artistiche in linea anche con l’aspetto culturale della musica, intesa come l’itinerario sul tracciato di una emancipazione dei suoni e delle forme musicali offrendo al contempo un raffronto con la storia più o meno recente della musica intesa come totalità di generi. E’ rientrato in quest’ambito il concerto dei Kraftwerk, uno spaccato farcito di effetti speciali in 3D sul recente passato della musica elettronica e rientra in quest’ambito anche il concerto di questa sera all’arena con uno dei più rappresentativi protagonisti dell’emancipazione del pop. Con “Pet Sounds”, Brian Wilson segnò un deciso scarto nella storia della musica, stabilendo poco prima dei Beatles i paradigmi di una nuova “estetica” che caratterizzò tutti i successivi anni Settanta. All’epoca il progressive cominciava a muovere i primi passi e Brian Wilson allontanandosi della produzione consueta dei Beach Boys, band di cui fu il fondatore insieme ai suoi fratelli, introdusse l’idea di un’opera pop alla stregua di un’opera sinfonica e l’innesto di elementi sonori nuovi (come il theremin) ad anticipare quegli aspetti insoliti ma altrettanto significativi della musica intesa come summa complessiva di suoni, sviluppando un genere specifico della musica che prende il nome di rumorismo che ha acquisito un ruolo fondamentale anche nel cinema. Sono numerosi dunque gli aspetti che donano al concerto di questa sera il senso di uno spaccato storicistico sulla evoluzione del pop, senza contare il buon ascolto di musica senza tempo che anzi proprio negli ultimi anni è stata rivalutata e particolarmente apprezzata.

Giornata intensa come al solito quella del secondo giorno dell’ultimo fine settimana di Umbria Jazz. Alle 12 per il concerto alla sala Podiani della Galleria nazionale dell’Umbria un trio formato da tre giovani che hanno fatto della ricerca le basi per un sound nuovo senza alcuna delimitazione di generi; alle 17 al Morlacchi si celebrerà il tributo ai cento anni della nascita di Thelonious Monk con cinque dei maggiori pianisti oggi in circolazione tra le due sponde dell’Atlantico: Kenny Barron, Cyrus Chestnut, Benny Green, Eric Reed e Dado Moroni. Altro tributo sarà quello di mezzanotte al teatro Morlacchi con la rievocazione della figura di Gil Evans (legata a doppio filo proprio ad Umbria Jazz e alle migliori stagioni dei concerti nel rimpianto auditorium di San Francesco al Prato). Verranno rivisitati due dei migliori lavori scaturiti dalla penna del compositore canadese portati al successo da Miles Davis: “Quiet Nights” e “Sketches of Spain” con l’apporto dell’Orchestra di Umbria Jazz diretta da Ryan Truesdell e di Jay Anderson, Steve Wilson e Lewis Nash. Ospite speciale sarà Paolo Fresu.

Claudio Bianconi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Accuse di eresia al Papa, e il Vaticano "blocca" il sito

Accuse di eresia al Papa, e il Vaticano "blocca" il sito

Roma, (askanews) - Il Papa accusato di eresia apre un autunno di veleni, giochi di potere e perfino un Vatileaks tre nei Sacri Palazzi. L'accusa arriva da 68 conservatori - giornalisti, teologi, sacerdoti (il numero è in aumento) - che hanno sottoscritto un documento di critiche al Papa contenenti sette eresi contenuta nella Amoris Laetitia, l'esortazione apostolica di Bergoglio che paventa anche ...

 
Di Maio incontra le start up: vogliamo un'Italia Smart Nation

Di Maio incontra le start up: vogliamo un'Italia Smart Nation

Milano (askanews) - "La mia prima uscita dopo a mia elezione a candidato premier del Movimento 5 stelle vuole testimoniare una priorità di questo Paese: dare lavoro alle nuove generazioni, ma anche a quelle generazioni che perdono il lavoro per via delle nuove tecnologie e devono essere reinserite in occasioni lavorative e nuove forme di lavoro". Lo ha detto Luigi Di Maio, candidato premier del ...

 
Toti: alleanza tra moderati e destra unica strada possibile

Toti: alleanza tra moderati e destra unica strada possibile

Genova (askanews) - "La storia dell'alleanza tra i moderati e la destra in Italia è lunga 22 anni e io credo rappresenti anche il futuro. C'è bisogno di consolidare l'alleanza tradizionale di centrodestra con ricette chiare, con un programma chiaro di governo, con una classe dirigente che sappia interpretarlo al meglio e andare in quella direzione senza ondeggiare, senza cambiamenti di strada e ...

 
Da Vienna a Monaco, le Secessioni e l'irruzione del moderno

Da Vienna a Monaco, le Secessioni e l'irruzione del moderno

Rovigo (askanews) - Un diverso approccio all'arte nel suo insieme. Questo era l'obiettivo di molti movimenti che, alla fine dell'Ottocento, hanno lanciato i propri manifesti per il cambiamento. Celeberrima in questo senso la Secessione viennese, ma in Europa ne fiorirono anche altre, e ora una mostra a Palazzo Roverella a Rovigo indaga le Secessioni, al plurale, focalizzandosi anche su Monaco, ...

 
Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Talento folignate alla ribalta

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Dodici personaggi del mondo dello spettacolo che si sanno battaglia in performance apparentemente impossibili, imitando in tutto e per tutto i big della musica nazionale e ...

20.09.2017