fipronil uova insetticida

LAPIS: IL CASO FIPRONIL

L'uovo ammalato che ci fa sbadigliare

10.09.2017 - 18:44

0

Nella vicenda delle uova all’insetticida quello che fa indignare non è sapere che un prodotto alimentare di uso comune può rivelarsi nocivo. Ma è scoprire che, nonostante i controlli, le rassicurazioni e i nuovi protocolli produttivi raggiunti dopo tanti scandali analoghi, accade ancora una volta. E, per giunta, nessuno, al momento, si premura di spiegarci perché.


Le conseguenze per l’uomo, unica consolazione, non sarebbero così gravi da mettere la nostra vita in serio pericolo. Gli esperti sostengono che il fluocianobenpirazolo - questo il nome dell’insetticida trovato in tracce in alcune uova anche in Italia, meglio noto con il diminutivo di fipronil - uccide sì gli insetti, ma non è mai stato mortale per l’uomo. Al massimo lo ha reso tremolante e in preda a forti sbadigli dovuti a improvvisi attacchi di letargia.


Insomma, chi si fa uno zabaione con la speranza di rinvigorire le proprie energie, se incappa in un uovo al fipronil, al massimo potrebbe ottenere l’effetto diametralmente opposto. E non dovrebbe tirare le cuoia. Ma, anche se il pericolo è modesto, l’uso del fluocianobenpirazolo è vietato già da tempo nelle aziende alimentari.


Quindi, come è possibile che un uovo si ritrovi contaminato? Colpa dei mangimi usati negli allevamenti avicoli? Della catena alimentare? O di uova che arrivano da mercati stranieri ed entrano a far parte del ciclo commerciale di aziende che con la propria produzione non sono in grado di soddisfare in pieno la richiesta?


Sono queste le domande che inquietano e che, rimanendo senza una risposta, fanno indignare.


Nessuno vuole mettere in dubbio la correttezza e la serietà delle aziende produttive, anche perché - soprattutto in molti casi italiani - sono state proprio loro a rilevare le irregolarità prima ancora di inviare le uova alla vendita e a segnalarle con provvedimenti di autotutela. Ma è ovvio che nella catena che porta alla “creazione” di un uovo, c’è stato qualcosa che non è andato per il verso giusto. E che necessita di un immediato intervento per evitare che si ripeta, chissà, con quali altre minacce. Qualcosa che potrebbe aver riguardato, per esempio, le procedure di controllo a monte, visto che quelle a valle hanno dimostrato di essere efficaci avendo individuando il problema.


Una risposta, insomma, invece di procedere solo a ulteriori controlli e sequestri, è necessaria. E ci si augura anche che possa essere rapida.


Altrimenti, oltre al dubbio se sia nato prima l’uovo o la gallina, rischiamo di portarci in eterno anche quello di come è possibile che un uovo si ammali.

Sergio Casagrande
sergio.casagrande@gruppocorriere.it
Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ilva, Toti: "Non inseguire idee fantasiose, serve impegno concreto"

Ilva, Toti: "Non inseguire idee fantasiose, serve impegno concreto"

(Agenzia Vista) Liguria, 18 luglio 2018 "Riteniamo che non si possa, in un settore cosi' delicato e dopo tanto tempo, inseguire fantasiose idee che ci portino fuori strada, ma bisogna concretamente impegnarsi con le pietanze che sono sul tavolo per costruire l'ingresso in azienda di Mittal e l'inizio di questa nuova avventura". Lo ha detto il governatore ligure Giovanni Toti, parlando di Ilva in ...

 
Funerale della Sanita' pubblica a Napoli, i manifestanti: "De Luca ha fallito si dimetta"

Funerale della Sanita' pubblica a Napoli, i manifestanti: "De Luca ha fallito si dimetta"

(Agenzia Vista) Napoli, 18 luglio 2018 Funerale della Sanita' pubblica a Napoli De Luca ha fallito si dimetta Nel piazzale antistante l'ospedale LoretoMare va in scena il funerale della Sanità pubblica organizzato dal Movimento meridionalista e dal Movimento Idea Sociale. I partecipanti puntano il dito contro il Governatore, Vincenzo De Luca, invitandolo a dimettersi. AltrimondiNews Fonte: ...

 
Legittima difesa, Fontana (pres. Lombardia): "E' una priorità per il Governo"

Legittima difesa, Fontana (pres. Lombardia): "E' una priorità per il Governo"

(Agenzia Vista) Milano, 18 luglio 2018 "La legge sulla legittima difesa, essendo stata presentato in campagna elettorale io credo sia una priorità di questo Governo". Queste le parole del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a margine della seduta pubblica della Commissione antimafia del consiglio Regionale in occasione dell'anniversario della morte di Borsellino Fonte: Agenzia ...

 
Commissione Ue: "Multa a Google da 4,3 mld"

Commissione Ue: "Multa a Google da 4,3 mld"

(Agenzia Vista) Roma, 18 luglio 2018 Commissione Ue Multa a Google da 4,3 mld La Commissione europea ha comminato a Google una multa record da 4,34 miliardi per aver violato le regole della concorrenza. Lo dichiara la Commissione, confermando le indiscrezioni circolate in queste ore. In particolare Google e' stata multata per aver, dal 2011, "imposto restrizioni illegali ai produttori di ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018