Sergio Casagrande in bianco e nero

LAPIS

Brexit: a rischiare siamo noi

01.04.2017 - 23:08

0

La Brexit ha ingranato la marcia. E sarà inarrestabile. Il percorso durerà, al massimo, un paio di anni. Ma non è detto che non possa anche subire un’accelerazione. Comunque sia, il dado è tratto: la Gran Bretagna uscirà dall’Unione Europea. E se per i sudditi di Sua Maestà sarà una fortuna o la più grave iattura lo sapremo, tra qualche decennio, solo dalla storia. Come solo in futuro scopriremo se la Brexit avrà avuto conseguenze lievi o pesanti sull’Unione europea.

Di certo, però, c’è che, al momento, il rischio più grosso non lo corre il regno di Elisabetta II, tensioni interne alla madrepatria a parte (vedi i maldipancia di scozzesi e irlandesi).

La sterlina ondeggia, ma l’economia del Paese, tutto sommato, è in salute e ha prospettive di crescita.

Il commonwealth (che non a caso significa benessere comune), d’altronde, è come un tesoretto tenuto in cassaforte, sempre pronto a garantire utili e redditi. E l’addio ai Paesi uniti del continente non comporta neppure cambiamenti radicali negli stili e nei modi di vivere, a cominciare dalla guida a sinistra e dai segnali stradali che - nonostante le primordiali richieste dell’Europa - i britannici hanno sempre mantenuto inalterati rispetto al passato.

Neppure lo status di “extracomunitari” fa paura. Perché dentro l’Europa lo sono già, da sempre, anche popoli come quello degli svizzeri e abitanti di Paesi che, seppur piccoli e circondati, hanno mantenuto la loro indipendenza, come San Marino, Andorra, il Lichtenstein, il principato di Monaco e la Città del Vaticano. Nessuno di questi Stati ha mai avuto problemi di scambi commerciali e di movimento dei propri residenti con il resto dell’Europa. Né è accaduto viceversa. Basterà stipulare, quindi, i giusti accordi.

Il rischio più alto, invece, è tutto dei 27 Paesi di quell’Unione europea che rimane senza Regno Unito. Ed è un pericolo immediato: quello della disgregazione a catena. Perdere la Gran Bretagna, infatti, dimostra che uscire dalla Ue è possibile. E può anche essere relativamente facile.

La Brexit, per l’Unione, è già ora una iattura: perché matura nel momento più difficile della sua storia. Un momento che vede, uniti tutti insieme in un cocktail velenosissimo, ingredienti tossici come il dilagare dei nazionalismi, l’emergenza immigrazione, la paura del terrorismo, la crisi economica, il malcontento per l’austerità e l’incertezza di una possibile ripresa generale. Un cocktail che - lo rilevano i sondaggi - è guarnito anche da una ciliegina bagnata di cicuta: la più alta disistima dei cittadini nei confronti dell’istituzione europea da quando è nato il progetto comunitario. Solo per quanto riguarda l’Italia si è passati dal 73 per cento di fiducia di 20 anni fa al 34 di oggi (dati Demos per la Fondazione Unipolis).

Per il presidente della commissione Ue, Jean Claude Juncker, un giorno i britannici rimpiangeranno la scelta di aver abbandonato l’Unione europea. Ma - se l’Europa non si rende conto che non è più rinviabile la necessità di dare una nuova svolta alla sua congrega - è più facile che, presto, saremo tutti noi che ora ci illudiamo di essere rimasti uniti dentro un progetto comune a rimpiangere i bei tempi. Quelli di quando c’era l’Unione con ancora dentro la Gran Bretagna.

sergio.casagrande@gruppocorriere.it

Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Annata a 4 stelle per il Brunello, e Sting incanta la platea

Annata a 4 stelle per il Brunello, e Sting incanta la platea

Montalcino, (askanews) - Una star internazionale d'eccezione per una annata buona ma non eccezionale. La vendemmia 2017 del Brunello di Montalcino, uno dei vini più famosi ed esportati d'Italia, si chiude con l'assegnazione di quattro stelle (su un massimo di cinque) alla annata 2017, fortemente condizionata dal gelo di aprile e dalla forte siccità di luglio e agosto e che si è, in parte, ...

 
Alena Seredova lancia la sua prima collezione di gioielli

Alena Seredova lancia la sua prima collezione di gioielli

Milano (askanews) - Moderna, bellissima e simpatica, Alena Seredova, showgirl, attrice, modella, diventa stilista e lancia la sua prima prima collezione di gioielli. A Milano ha presentato in anteprima "La semplicità è preziosa" la capsule collection realizzata per Diamonique. "Questi gioielli sono semplici ma penso possano rendere ognuna di noi felice e farla sentire speciale, che è una cosa che ...

 
In viaggio tra il Sudafrica e il dolore per riscoprire sè stessi

In viaggio tra il Sudafrica e il dolore per riscoprire sè stessi

Milano (askanews) - Un dolore lacerante, la perdita improvvisa del figlio, porta Maia a intraprendere un viaggio dentro se stessa e il Paese in cui vive, il Sudafrica, per scoprire realtà, limiti e prospettive tanto inattese quanto rivoluzionarie. E' il filo narrativo di "Oltre la vita felice", romanzo di Corrado Passi edito da Polaris e presentato a Milano nella nuova libreria "Tempo Ritrovato". ...

 
Iran, individuati alcuni resti dell'aereo di linea precipitato

Iran, individuati alcuni resti dell'aereo di linea precipitato

Teheran (askanews) - Il vicegovernatore della provincia di Kohgiluyeh e Buyer Ahmad in Iran, ha comunicato che sono stati individuati i rottami dell'aereo di linea Atr-72 schiantatosi domenica 18 febbraio 2018, con 66 persone a bordo, in una regione montuosa nel Sud-Ovest del Paese, durante una tempesta di neve. Le ricerche dell'aereo sono riprese nella mattinata di lunedì 19 febbraio dopo essere ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018