Sergio Casagrande in bianco e nero

L'obolo per l'arte e la cultura

14.01.2017 - 12:30

0

Si levano le proteste alla notizia che il Pantheon e altri monumenti nazionali oggi di libero accesso potrebbero diventare visitabili solo dietro compenso. Come, d’altronde, già accade per gli scavi archeologici e per i musei.
L’Italia si è subito spaccata tra chi si oppone, perché ritiene la scelta ingiusta in quanto la fruibilità di certi luoghi dovrebbe rimanere libera per non svilire i simboli e i valori che testimoniano. E chi è favorevole, quantomeno perché farebbe sparire da questi luoghi chi (e sono davvero molti), invece di abbeverarsi di cultura e di arte, preferisce soffermarsi a scattare selfie da postare sui più popolari social network.
Di certo c’è che un ricavato dagli ingressi permetterebbe di incassare quei soldi che oggi lo Stato non riesce a racimolare nei suoi sempre più risicati bilanci. Soldi da investire sulla manutenzione di tanti monumenti che continuiamo a vedere andare in declino e che costituiscono quel patrimonio che tutto il resto del mondo ci invidia.
Ben venga, quindi, un’idea del genere. Ma ad alcune condizioni: deve esserci la garanzia di un utilizzo immediato dei ricavati per aiutare a salvare o a far sopravvivere i nostri tesori; ci vuole la certezza che le somme dei monumenti che guadagnano di più vengano trasferiti a quelli che raccolgono meno turisti; e, soprattutto, nessun intermediario tra lo Stato e il cittadino. Altrimenti il rischio è di fare la fine di certe autostrade dove, per avere la possibilità (neppure garantita) di viaggiare un po’ più spediti senza zigzagare tra le buche, occorre versare un obolo che solo in piccola parte viene reinvestito per migliorare la viabilità del Paese.
sergio.casagrande@gruppocorriere.it
Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ilva, Toti: "Non inseguire idee fantasiose, serve impegno concreto"

Ilva, Toti: "Non inseguire idee fantasiose, serve impegno concreto"

(Agenzia Vista) Liguria, 18 luglio 2018 "Riteniamo che non si possa, in un settore cosi' delicato e dopo tanto tempo, inseguire fantasiose idee che ci portino fuori strada, ma bisogna concretamente impegnarsi con le pietanze che sono sul tavolo per costruire l'ingresso in azienda di Mittal e l'inizio di questa nuova avventura". Lo ha detto il governatore ligure Giovanni Toti, parlando di Ilva in ...

 
Funerale della Sanita' pubblica a Napoli, i manifestanti: "De Luca ha fallito si dimetta"

Funerale della Sanita' pubblica a Napoli, i manifestanti: "De Luca ha fallito si dimetta"

(Agenzia Vista) Napoli, 18 luglio 2018 Funerale della Sanita' pubblica a Napoli De Luca ha fallito si dimetta Nel piazzale antistante l'ospedale LoretoMare va in scena il funerale della Sanità pubblica organizzato dal Movimento meridionalista e dal Movimento Idea Sociale. I partecipanti puntano il dito contro il Governatore, Vincenzo De Luca, invitandolo a dimettersi. AltrimondiNews Fonte: ...

 
Legittima difesa, Fontana (pres. Lombardia): "E' una priorità per il Governo"

Legittima difesa, Fontana (pres. Lombardia): "E' una priorità per il Governo"

(Agenzia Vista) Milano, 18 luglio 2018 "La legge sulla legittima difesa, essendo stata presentato in campagna elettorale io credo sia una priorità di questo Governo". Queste le parole del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a margine della seduta pubblica della Commissione antimafia del consiglio Regionale in occasione dell'anniversario della morte di Borsellino Fonte: Agenzia ...

 
Commissione Ue: "Multa a Google da 4,3 mld"

Commissione Ue: "Multa a Google da 4,3 mld"

(Agenzia Vista) Roma, 18 luglio 2018 Commissione Ue Multa a Google da 4,3 mld La Commissione europea ha comminato a Google una multa record da 4,34 miliardi per aver violato le regole della concorrenza. Lo dichiara la Commissione, confermando le indiscrezioni circolate in queste ore. In particolare Google e' stata multata per aver, dal 2011, "imposto restrizioni illegali ai produttori di ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018