Sergio Casagrande in bianco e nero

Il rischio del binario morto

08.10.2016 - 10:32

0

I problemi della rete ferroviaria umbra tornano prepotentemente alla ribalta, in questi giorni, dopo la decisione di porre un freno temporaneo alla velocità dei convogli che corrono sui binari della ex Fcu. Una misura cautelare che segue la tragedia ferroviaria accaduta in Puglia nei mesi scorsi e che è imposta dalla necessità di garantire la massima sicurezza su tutte le linee italiane.
Al di là delle polemiche sorte attorno al provvedimento specifico, è positivo che si torni a parlare dello stato delle nostre linee ferroviarie perché il dibattito sta permettendo di riaccendere i riflettori su una serie di criticità che sono diffuse su tutto il territorio umbro. E - tralasciando la qualità di alcuni servizi e lo stato di molti convogli - ci riferiamo, in particolare, allo stato infrastrutturale di buona parte dei tratti ferroviari che attraversano la regione.

L’Umbria, infatti, non ha problematiche solo sulla linea Sansepolcro-Perugia-Terni (che necessita di forti rinnovamenti infrastrutturali), ma le ha anche sulla Terni-L’Aquila-Sulmona, sulla Foligno-Perugia-Terontola e, soprattutto, sulla Orte-Foligno-Falconara. Tutte presentano pesanti lacune o, comunque, necessità di interventi diventati ormai palesemente irrinviabili, a cominciare dal permanere di alcuni passaggi a livello perfino nei centri urbani.
La Orte-Foligno-Falconara, in particolare, attende il completamento del raddoppio da troppi anni. Alle porte di Spoleto un cantiere che potrebbe veder conclusi i lavori rapidamente è, invece, abbandonato e fermo da mesi. Mentre tra Terni e Spoleto e tra Foligno e Fabriano si viaggia tuttora sui tratti ottocenteschi tracciati ai tempi di Pio IX.
Anche la Foligno-Perugia-Terontola meriterebbe il raddoppio; soprattutto nel tratto tra Foligno e Perugia-Ponte San Giovanni che, non essendo un’opera titanica per la sua breve distanza, risolverebbe di punto in bianco tutti i problemi che oggi impediscono al capoluogo regionale di avere un buon collegamento con Roma. Sarebbe, infatti, il modo più rapido e relativamente economico per portare con una frequenza accettabile almeno i Frecciargento direttamente alle porte di Perugia.
La Terni-L’Aquila-Sulmona, poi, non è ancora neppure elettrificata e non espleta più un servizio di trasporto merci su lungo raggio.
Insomma, ben venga il nuovo dibattito che si è acceso attorno ai problemi delle linee ferroviarie. Ma si evitino campanilismi e battaglie politiche volte esclusivamente ad accrescere (o a non perdere) consensi solo sui territori che costituiscono i bacini elettorali.
Se le nostre linee ferroviarie non imboccano la discesa del rinnovamento è tutta l’Umbria che rischia di essere penalizzata.
Il futuro, infatti, è l’alta velocità, da non intendersi solo ed esclusivamente come quella possibile con treni come i Frecciarossa. Il trasporto ferroviario si sta evolvendo rapidamente in tutto il mondo con una rapidità che non si è mai vista prima. E la qualità del trasporto su ferro dipende sempre di più dallo stato delle linee sulle quali i convogli di nuova generazione possono muoversi.
Non avere linee efficienti significa rischiare di rimanere su un binario morto. O eternamente agonizzante.

sergio.casagrande@gruppocorriere.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Damasco, (askanews) - Una raffica di attacchi aerei siriani, razzi e colpi di artiglieria contro la Ghouta orientale, enclave controllata dai ribelli alla periferia di Damasco, ha provocato la morte di 44 civili. Lo ha annunciato l'Osdh, l'Osservatorio siriano dei diritti umani. Tra le vittime di questo pesante bombardamento, secondo l'ong, anche quattro bambini.

 
Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Roma (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nel pomeriggio del 19 febbraio 2018 ha ricevuto al Quirinale l'astronauta italiano dell'Esa, Paolo Nespoli, rientrato da poco sulla Terra dopo la missione di lunga durata dell'Asi sull'Iss "Vita". Con lui c'erano il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston, il direttore generale dell'Asi, Anna Sirica e il ...

 
Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Milano (askanews) - Meridiana cambia pelle e diventa Air Italy. È la nuova compagnia aerea targata Qatar Airways, evoluzione del vettore sardo presentata a Milano nel corso di una conferenza stampa da Akbar Al Baker, Ceo del gruppo Qatar Airways, che da settembre 2017 detiene il 49% della compagnia Italiana tramite la holding AQA. Alisarda, in precedenza unico azionista di Meridiana e controllata ...

 
Economia

Borsa, prese di beneficio su Milano

Giornata di prese di beneficio sulla Borsa di Milano, che lascia sul terreno un punto percentuale, frenata da Fiat Chrysler, Ferrari e Mediaset, tra le più comprate la scorsa settimana. Le Borse europee sono deboli e scontano l’assenza di una guida come Wall Street, chiusa per festività. Il primo giorno di aumento di capitale non lascia scampo al titolo di Creval, che perde il 7 per cento del ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018