Sergio Casagrande in bianco e nero

Per risorgere non solo spirito ma subito i fatti

24.09.2016 - 13:28

0

Il 24 agosto scorso la terra causava 297 vittime, danni e dolore al cuore d’Italia devastando Amatrice e Accumoli nel Lazio, Arquata del Tronto nelle Marche e squassando, in Umbria, alcuni edifici di Norcia e, soprattutto, le frazioni di Castelluccio, San Pellegrino e Frascaro.
Oggi, 24 settembre, l’emergenza sembra essere superata. E, anche se la terra continua a tremare e rimangono ancora montagne di macerie da rimuovere, già si parla di rinascita e ricostruzione.

Il premier, Matteo Renzi, sostiene che un territorio gravemente ferito da una calamità naturale può risorgere solo c’è “lo spirito forte delle comunità” e torna a chiedere all’Unione europea la possibilità di dare maggiore flessibilità ai conti del nostro Stato.
Una richiesta giusta perché, se non si aprono le casse e non si muovono ingenti risorse finanziare, quello spirito delle comunità - che tra le popolazioni terremotate c’è ed è davvero forte - rischia di essere rapidamente soffocato.
Il commissario per la ricostruzione post-sisma, Vasco Errani, promette invece che si lavorerà, fin da subito, per la ripresa economica delle aree colpite. Giusto, perché la vita di una comunità (e di un’area) dipende inevitabilmente dalla sua attività economica, altrimenti un giorno potremo scoprire di aver ricostruito solo dei paesi fantasma in un territorio diventato desertico.
Parole ed osservazioni sacrosante, quindi, quelle che, a un mese dalla prima forte scossa, arrivano da chi ci governa. Che confermano, ancora una volta, che la strada avviata è quella giusta. O, almeno, è delimitata da tante buone e oculate intenzioni. Ma alle parole, fin da ora, vanno aggiunti i fatti. Altrimenti solo con le promesse non si manterrà vivo a lungo “lo spirito forte delle comunità”. Né si riuscirà ad evitare che la flebile attività economica che animava questi territori diventi irrecuperabile.
Il trascorrere del tempo fa passare rapidamente le popolazioni terremotate dal dolore dei primi giorni alla consapevolezza delle conseguenze della devastazione materiale e personale. E se le giornate cominciano a rincorrersi senza far vedere segnali di una reale possibilità di ricostruzione (materiale e immateriale) si passa altrettanto rapidamente alla rabbia o alla rassegnazione. O, se l’età lo permette ancora, alla ricerca di un nuovo futuro. Altrove.

sergio.casagrande@gruppocorriere.it
Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

La Rochèlle (askanews) - Il veliero Hermione ha ripreso il largo. La replica dello storico tre alberi, che nel 1780 partì dalla Francia con a bordo il generale Lafayette per sostenere la causa degli indipendentisti dei futuri Stati Uniti d'America, ha lasciato il porto di la Rochelle, in Francia. Il veliero è diretto a Tangeri, in Marocco, prima tappa di un viaggio di quattro mesi e mezzo ...

 
Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Gerusalemme (askanews) - Israele ha iniziato a installare le prime abitazioni in un nuovo insediamento in Cisgiordania, il primo dopo 25 anni. I camion sono arrivati nel sito che si chiamerà Amichai, dove sono state posate le prime case prefabbricate, una decina. Nel giro di un mese, qui, dovrebbero installarsi una quarantina di famiglie israeliane evacuate dal sito illegale di Amona.

 
Perù, autobus precipita in una scarpata: almeno 35 morti

Perù, autobus precipita in una scarpata: almeno 35 morti

Lima (askanews) - Almeno 35 persone hanno perso la vita in un incidente stradale nel Sud del Perù, nella regione di Arequipa: dopo aver lasciato l'autostrada, un autobus ha imboccato una strada di montagna ed è uscito di strada, precipitando per oltre 80 metri in una scarpata. Altri 20 passeggeri sono rimasti feriti e sono stati trasportati nel vicino ospedale di Camana. L'autobus, dell compagnia ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018