Sergio Casagrande in bianco e nero

Per risorgere non solo spirito ma subito i fatti

24.09.2016 - 13:28

0

Il 24 agosto scorso la terra causava 297 vittime, danni e dolore al cuore d’Italia devastando Amatrice e Accumoli nel Lazio, Arquata del Tronto nelle Marche e squassando, in Umbria, alcuni edifici di Norcia e, soprattutto, le frazioni di Castelluccio, San Pellegrino e Frascaro.
Oggi, 24 settembre, l’emergenza sembra essere superata. E, anche se la terra continua a tremare e rimangono ancora montagne di macerie da rimuovere, già si parla di rinascita e ricostruzione.

Il premier, Matteo Renzi, sostiene che un territorio gravemente ferito da una calamità naturale può risorgere solo c’è “lo spirito forte delle comunità” e torna a chiedere all’Unione europea la possibilità di dare maggiore flessibilità ai conti del nostro Stato.
Una richiesta giusta perché, se non si aprono le casse e non si muovono ingenti risorse finanziare, quello spirito delle comunità - che tra le popolazioni terremotate c’è ed è davvero forte - rischia di essere rapidamente soffocato.
Il commissario per la ricostruzione post-sisma, Vasco Errani, promette invece che si lavorerà, fin da subito, per la ripresa economica delle aree colpite. Giusto, perché la vita di una comunità (e di un’area) dipende inevitabilmente dalla sua attività economica, altrimenti un giorno potremo scoprire di aver ricostruito solo dei paesi fantasma in un territorio diventato desertico.
Parole ed osservazioni sacrosante, quindi, quelle che, a un mese dalla prima forte scossa, arrivano da chi ci governa. Che confermano, ancora una volta, che la strada avviata è quella giusta. O, almeno, è delimitata da tante buone e oculate intenzioni. Ma alle parole, fin da ora, vanno aggiunti i fatti. Altrimenti solo con le promesse non si manterrà vivo a lungo “lo spirito forte delle comunità”. Né si riuscirà ad evitare che la flebile attività economica che animava questi territori diventi irrecuperabile.
Il trascorrere del tempo fa passare rapidamente le popolazioni terremotate dal dolore dei primi giorni alla consapevolezza delle conseguenze della devastazione materiale e personale. E se le giornate cominciano a rincorrersi senza far vedere segnali di una reale possibilità di ricostruzione (materiale e immateriale) si passa altrettanto rapidamente alla rabbia o alla rassegnazione. O, se l’età lo permette ancora, alla ricerca di un nuovo futuro. Altrove.

sergio.casagrande@gruppocorriere.it
Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Maire Tecnimont, nuovo traguardo per progetto russo Amursky

Maire Tecnimont, nuovo traguardo per progetto russo Amursky

San Pietroburgo, (askanews) - Nuovo passo di Maire Tecnimont nel progetto da 3,9 miliardi di euro, Amursky Gas Processing Plant, per il ritrattamento del gas che la società italiana ha firmato lo scorso anno e che sta portando avanti in Russia nella regione orientale di Amur per il gruppo Gazprom. Maire Tecnimont ha siglato a San Pietroburgo, nell'ambito del Forum economico internazionale, ...

 
Iveco Bus pronta alla sfida della sostenibilità nel Tpl

Iveco Bus pronta alla sfida della sostenibilità nel Tpl

Torino, (askanews) - Si è svolta all'Innovation Park di Torino la seconda tappa del Mobility Innovation Tour, l'iniziativa articolata in cinque incontri in altrettante città italiane, nata per analizzare modelli di sviluppo sostenibile per il trasporto pubblico mettendo a confronto tutti gli attori coinvolti: istituzioni, aziende di trasporto pubblico locali e produttori di mezzi pubblici. ...

 
Barilla lancia Winparentig: essere genitori risorsa per l'azienda

Barilla lancia Winparentig: essere genitori risorsa per l'azienda

Milano, (askanews) - Quando parliamo di famiglia e lavoro tendiamo a usare verbi come conciliare, trovare un equilibrio che nascondono una deformazione culturale, come se i genitori fossero costantemente alla ricerca di una difficile convivenza tra queste due sfere della vita quotidiana. Nei fatti diventare mamme o papà può essere una opportunità anche sul lavoro, come sanno in Barilla dove è ...

 
Altro

Milano ancora in rosso con banche, vola lo spread

Le Borse europee tengono, mentre Milano perde ancora terreno sulle incertezze legate al nuovo esecutivo Lega-M5S. L'indice Ftse Mib cede l'1,54%; lo spread tra Btp e Bund sale a 206 punti base e torna ai livelli segnati nell'aprile. Debole Parigi -0,11%, in progresso Londra +0,18% e Francoforte +0,65%, male Madrid -1,70% sul rischio di instabilità politica. A Piazza Affari tonfo per il comparto ...

 
Due Mondi tra realtà e sogno

Tutte le star del festival

Due Mondi tra realtà e sogno

Il Minotauro sarà l'opera inaugurale della 61esima edizione del festival dei Due Mondi. Il testo, ispirato al libro di Durrenmatt, è reso in musica della compositrice Silvia ...

25.05.2018

I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018