La misericordia offre dignità

La misericordia offre dignità

01.09.2016 - 12:26

0

Il Vangelo che abbiamo ascoltato - ha detto Papa Francesco in apertura della catechesi - ci presenta una figura che spicca per la sua fede e il suo coraggio. Si tratta della donna che Gesù ha guarito dalle sue perdite di sangue. Passando in mezzo alla folla, si avvicina alle spalle di Gesù per toccare il lembo del suo mantello. Quanta fede! Quanta fede aveva questa donna! Ragiona così perché è animata da tanta fede e tanta speranza e, con un tocco di furbizia, realizza quanto ha nel cuore. Il desiderio di essere salvata da Gesù è tale da farla andare oltre le prescrizioni stabilite dalla legge di Mosè. Era una donna scartata dalla società. E' importante considerare questa condizione - di scartata - per capire il suo stato d'animo: lei sente che Gesù può liberarla dalla malattia e dallo stato di emarginazione e di indegnità in cui da anni si trova. In una parola: sa, sente che Gesù può salvarla. Tutti siamo messi in guardia, anche le comunità cristiane, da visioni della femminilità inficiate da pregiudizi. Gesù ha ammirato la fede di questa donna che tutti evitavano e ha trasformato la sua speranza in salvezza. Non sappiamo il suo nome, ma le poche righe con cui i Vangeli descrivono il suo incontro con Gesù delineano un itinerario di fede capace di ristabilire la verità e la grandezza della dignità di ogni persona. A causa del suo stato di esclusione, la donna ha agito di nascosto, alle spalle di Gesù, era un po' timorosa, per non essere vista, perché era una scartata. No, non rimprovera, ma lo sguardo di Gesù è di misericordia e tenerezza. Questo significa che Gesù non solo la accoglie, ma la ritiene degna di tale incontro al punto di farle dono della sua parola e della sua attenzione. Nella parte centrale del racconto il termine salvezza è ripetuto tre volte. "Se riuscirò anche solo a toccare il suo mantello, sarò salvata. Gesù si voltò, la vide e disse: "Coraggio, figlia, la tua fede ti ha salvata!". Ma non è il mantello che la donna ha toccato a darle la salvezza, quanto la parola di Gesù, accolta nella fede, capace di consolarla, guarirla e ristabilirla nella relazione con Dio e con il suo popolo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

Roma, (askanews) - Dalla comunità internazionale ancora una volta non è arrivato ciò che serviva davvero per garantire un futuro al popolo siriano. È la denuncia di Oxfam, all'indomani della sesta conferenza di Bruxelles sulla crisi. "Nonostante le preoccupazioni espresse dai diversi governi a Bruxelles per la crescente ondata di violenze in Siria, le dichiarazioni d'intenti non si tradurranno in ...

 
I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

quinta edizione

I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

La quinta edizione di Encuentro, in programma a Perugia e Terni dal 2 al 6 maggio, sarà quella dei grandi immaginari che si incontrano e dialogano tra loro. La letteratura in ...

24.04.2018

Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018