Cerca

Sabato 10 Dicembre 2016 | 09:47

Una giornata stravagante

Una giornata stravagante

Sarà una domenica perlomeno stravagante, se si pensa ad esempio che Napoli avrà, unico nel genere, un Sindaco stradale. Come le strisce.
E' Luigi De Magistris che, sospeso per diciotto mesi in seguito ad una sentenza del tribunale di Roma, ha annunciato che continuerà a fare il Sindaco frequentando piazze e marciapiedi. Per carità, la libertà consente anche questo. C'è solo da domandarsi se le eventuali delibere stabilite nel corso di queste deambulazioni, abbiano valore o siano soltanto ragionamenti a voce alta.
Peraltro può anche accadere che il Sindaco che si aggira a passo d'uomo per Napoli, scopra realtà che prima non conosceva o gli erano tenute nascoste e che, alla ripresa delle funzioni, può affrontare al meglio. 

Forse i Sindaci - e non solo - dovrebbero costringersi alcune settimane di ogni anno a verificare, a piedi, sui mezzi pubblici e nei supermercati, come vivono i loro amministrati, quegli italiani che li hanno eletti e forse li amano di meno o non li amano più.
Ma questa domenica sarà stravagante anche perché, forse - ma nulla ce lo fa supporre- sapremo cosa diavolo contenesse un pacco che il comandante Francesco Schettino consegnò, non si sa bene a chi, la notte del naufragio della Concordia.
A chi lo consegnò e cosa c'era nel pacco? Schettino non lo ha detto. A far riflettere sulla cosa è stata una ragazza moldava, che si disse legata sentimentalmente al Comandante e che, appunto, in questi giorni, ha parlato di elicotteri e di pacchi. Eviterei, ad essere sincero, speculazioni e cazzeggi su questa vicenda dove sono morte trentadue persone, il che deve suggerire silenzio e riflessione.
D'altronde, siamo seri: cosa diavolo di così importante e segreto avrebbe messo in un pacco il comandante Schettino, mentre la nave della quale aveva la responsabilità, stava naufragando contro uno scoglio all'Isola del Giglio?
Non viene in mente niente, perché forse non è vero niente: né del pacco e, forse, nemmeno dell'elicottero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 1000

il punto
del direttore