All'ospedale sbarca la robot-terapia

PERUGIA

All'ospedale sbarca la robot-terapia

05.05.2015 - 13:18

0

L’ospedale si “robotizza”. Il Santa Maria della Misericordia di Perugia fa collezione di strumenti all’avanguardia nelle terapie più avanzate. Apoteca chemo, per la preparazione di farmaci chemioterapici personalizzati e in estrema sicurezza, viene presentato martedì 5 maggio. Oltre a questa novità (dal costo di circa 500mila euro), c’è già il chirurgo di precisione di metallo, il Leonardo Da Vinci, che procede a passo di carica sfornando anche per quest’anno centinaia di interventi su altrettanti pazienti. E se l’innovazione trova la frontiera dell’informatica dinanzi, in quest’epoca, è da sottolineare come sia ormai routine l’accesso ai risultati della diagnostica per immagini direttamente dal proprio pc (tablet o smartphone) con tutte le schermature del caso per la privacy e la sicurezza. Ma il 5 maggio è il giorno di Apoteca (ore 10.30 presso l’azienda ospedaliera di Perugia, sala Triangolo), un macchinario finora unico al mondo che assicura, oltre a velocità e precisione, anche una maggiore garanzia di sterilità nella procedura della composizione dei farmaci oncologici, evitando tutte le contaminazioni degli operatori. Preparazione e dosaggio dei medicinali vengono replicati dal robot con tutti i criteri e gli accorgimenti dell’iter manuale. Apoteca è in grado di pesare principi attivi e soluzioni, ricostituire i farmaci in polvere, dosare i componenti, allestire siringhe, sacche, dispositivi di infusione, scaricare in sicurezza i materiali usati. Non mancano riconoscimento automatico dei farmaci, controllo di tutte le pesate e un sistema di etichettatura basato su “barcode” utilizzati per una tracciabilità totale, anche d'informazioni intermedie di processo che manualmente non è possibile ottenere. Il margine di errore si riduce drasticamente. Anche il percorso di cura ne trae giovamento, con la possibilità dio calibrare con più precisione i dosaggi aprendo alla “personalizzazione” dell’approccio farmacologico e garantendo anche la ricostruzione storica delle terapie. Dopo la spiegazione teorica, verrà anche illustrato praticamente il funzionamento del robot. Simulazione di preparazione di medicinali con e senza gli operatori. Ma prima sono in programma gli interventi di Walter Orlandi, direttore generale dell’azienda ospedaliera di Perugia, Emilio Duca, direttore generale assessorato Sanità Regione Umbria, Manuela Pioppo, direttore sanitario dell’ospedale di Perugia, Lucio Crinò, direttore della struttura complessa di oncologia sempre a Perugia, Maurizio Caniglia, direttore dell’oncoematologia pediatrica perugina, Alessandro D’Arpino, responsabile del laboratorio di galenica clinica del Santa Maria della Misericordia, Augusto Luciani di Federfarma Umbria, Claudio Loccioni, direttore Loccioni humancare, l’azienda produttrice. Qui Leonardo Con il Leonardo da Vinci nel 2014 sono stati effettuati 170 interventi tra urologia, ginecologia e chirurgia generale. Il “robot chirurgo” si trasforma all’occorrenza anche in robot docente. Il macchinario acquistato dall’ospedale di Perugia (costo di mercato che oscilla tra i 4,5 e i 5,5 milioni di euro) è infatti dotato di doppia consolle di comando, può essere una “scuola guida” per gli allievi del nosocomio: sia medici che approcciano per la prima volta questa tecnica chirurgica, sia per gli specializzandi. Soprattutto assicura negli interventi più delicati (e multidisciplinari) la presenza di due professionisti sul paziente. Un doppio pilota. In caso di impedimento del titolare dell’operazione può sempre intervenire l'altro. Grazie a questa caratteristica e al fatto di essere di ultima generazione il “Da Vinci” del Santa Maria della Misericordia è tra i sistemi più avanzati del genere.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello
La rivincita vista da vicino

Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello

La gara è stata una delle più entusiasmanti della storia della Corsa all'Anello: la rivincita 2018 è stata conquistata a notte inoltrata dal terziere di Santa Maria, che pure era partito con handicap per l'infortunio (per fortuna non grave) capitato al suo primo cavaliere, che non è potuto entrare in campo. Ecco però viste da vicino le immagini della benedizione, preparazione, del corteo storico ...

 
Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018