Francesco aveva premeditato l'omicidio-suicidio

L'auto della tragedia e Francesco Marigliani e Silvia Tabacchi

L'OMICIDIO - SUICIDIO

L'umbro che ha ucciso la ex aveva comprato la pistola il giorno prima

18.03.2017 - 16:22

0

Sgomento sia nel Viterbese che nell'Amerino per il delitto-suicidio accaduto a Vasanello il 17 marzo 2017.

Un umbro di 28 anni, Francesco Marigliani, ha ucciso la ex fidanzata con un colpo di pistola alla tempia e ha, subito dopo, rivolto verso se stesso l’arma uccidendosi con due spari. L'omicidio - suicidio è stato compiuto lungo la strada Vasanellese, che in provincia di Viterbo collega Orte a Vasanello.


La loro era stata una lunga storia, finita da non molto: la ragazza aveva un nuovo amore e Marigliani non poteva sopportarlo.

Il 10 marzo scorso aveva ottenuto il porto d’armi per uso sportivo, e proprio il giorno prima del delitto aveva acquistato una pistola: i primi colpi di quell’arma li ha usati proprio contro la giovane che diceva di amare, prima di togliersi la vita. Un omicidio premeditato, sono convinti gli inquirenti, tanto che prima di invitare la ragazza a vedersi, per un ultimo chiarmento, il giovane aveva scritto una lettera al computer: tre pagine nelle quali sono descritte con una serie di dettagli le volontà post mortem.

Un foglio, in fondo al quale figurano i nomi, scritti al computer, di entrambi i giovani, come se il desiderio che la vita finisse dopo la fine del loro amore fosse stato anche di Silvia. Ma lei, di voglia di vivere, ne aveva tanta e ieri aveva avvertito il suo nuovo fidanzato che avrebbe visto per un chiarimento l’ex.

All’appuntamento era andata in macchina: lui la aspettava in moto, e quando è entrato nell’auto, ha tirato fuori l’arma e le ha sparato senza forse darle neanche il tempo di rendersi conto del pericolo.


Chi indaga non ha dubbi che si sia trattato di un omicidio suicidio, sul quale, con tutta probabilità, Marigliani ragionava da tempo.

Quando il proiettile ha trapassato Silvia e infranto il vetro dell’auto, Marigliani ha rivolto l’arma verso di sé e ha sparato altre due volte. Poco dopo un ciclista di passaggio ha visto l’auto con i corpi riversi al suo interno e ha chiamato l’ambulanza.

Quando sono giunti sul posto gli inutili soccorsi e, poco dopo, i carabinieri, i corpi dei due ragazzi erano ancora caldi. Sulla moto di Marigliani, poco distante dall’auto, giacevano i tre fogli della lettera con i desideri firmati da entrambi dei quali Silvia non ha mai saputo nulla.

Marigliani era molto conosciuto ad Amelia e lavorava come ferroviere.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Roma, (askanews) - "E' da anni che aspettiamo dal nostro ministero di riferimento dei servizi, una struttura informatica che possa facilitare il nostro lavoro. Siamo bombardati quotidianamente da una miriade di norme quasi schizofreniche. Non abbiamo un sistema informatico in grado di supportarci nelle difficoltà quotidiane del nostro lavoro". Lo ha spiegato il vicepresidente dell'Anquap, Marco ...

 
Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Roma, (askanews) - "Una vergognosa politicizzazione di una tragedia, la strategia classica da manuale di un movimento velenoso": Wayne LaPierre, il capo della potente lobby delle armi NRA, la National Rifle Association, si lancia contro il partito democratico accusandolo di strumentalizzare la tragedia della Florida. LaPierre ha parlato nel corso di un discorso a National Harbor in Maryland.

 
Scuola, Anquap: pronti a una dura lotta ma no sciopero

Scuola, Anquap: pronti a una dura lotta ma no sciopero

Roma, (askanews) - "Se il governo non deciderà di riaprire le trattative per un giusto riconoscimento sul piano normativo e retributivo, noi inizieremo una sequela di azioni sindacali protestative che potrebbero condurre anche al blocco degli uffici e alle dimissioni in bianco". Lo annuncia il presidente Anquap Giorgio Germani, a margine della "assemblea/manifestazione" che si è svolta a Roma in ...

 
Siria, nuovi raid sulla Ghouta orientale: uccisi 36 civili

Siria, nuovi raid sulla Ghouta orientale: uccisi 36 civili

Damasco (askanews) - Nuovo raid del regime siriano sulla Ghouta orientale, enclave a est di Damasco in mano ai ribelli e assediato dalle forze del regime di Bashar al-Assad che hanno lanciato un ennesimo attacco, uccidendo altri 36 civili. Medici Senza Frontiere ha dichiarato che 13 delle sue strutture in zona sono state danneggiate. Mentre la situazione si fa sempre più grave l'Onu chiede una ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018