Nuova Jeep Renegade da luglio: cosa cambia e come va

La nuova Jeep Renegade in vendita da luglio 2018

L'ANTEPRIMA

Nuova Jeep Renegade da luglio: cosa cambia e come va

26.06.2018 - 17:39

0

Nuovi motori, nuove finiture e quattro allestimenti: Sport, Longitude, Limited e Trailhawk. Jeep Renegade si aggiorna sia per adeguarsi alle norme più restrittive in fatto di emissioni (euro 6d). sia per migliorare i dettagli.

Dalla metà di luglio 2018 la bestseller del marchio Jeep si presenta quindi sul mercato con tre nuovi propulsori modulari in alluminio Multiair III, turbo benzina a iniezione diretta, declinati nelle cilindrate 1.000 (3 cilindri) da 120 Cv e 1.300 (4 cilindri) da 150 e 180 cavalli. Si affiancano ai turbodiesel Multijet 1.600 120 Cv e 2.000 140 e 170 Cv. E tutti sono abbinati al sistema Scr, Selective Catalytic Reduction. I cambi: manuali 6 marce o automatici a 6 o 9 marce.


Cambia, senza grandi stravolgimenti, il frontale che mantiene comunque immutate le linee diventate iconiche per i prodotti del marchio e si avvicina di più alla sorella nuova Wrangler. E vengono introdotti dei nuovi fari a led. Cambiano - e anche in questo caso senza grandi rivoluzioni - anche alcuni particolari della coda, come i nuovi gruppi ottici a led disponibili a richiesta su Limited e Trailhawk.


Completano le novità estetiche esterne nuovi cerchi in lega e due tetti apribili disponibili a richiesta: uno, spettacolare, in vetro; e uno, denominato “My sky”, caratterizzato da due pannelli oscuranti in materiale leggero che possono essere rimossi e riposti nel bagagliaio per vivere un’esperienza open-air.


Aggiornati anche gli interni: a iniziare da una nuova consolle centrale con nuovi spazi dedicati anche ad ospitare gli smartphone, per arrivare fino alla disponibilità di una porta usb anche per i passeggeri del vano posteriore.


A seconda delle versioni, poi, la nuova Jeep Renegade può essere equipaggiata di sistema infotainment Uconnect con schermi touch da 5, 7 o 8,4 pollici.


Tornando ai motori, da segnalare la grande elasticità dei nuovi propulsori benzina. Li abbiamo messi alla prova in entrambe le cilindrate e ci hanno sorpreso positivamente per brillantezza e bassa rumorosità (3 cilindri compreso).


I tecnici del gruppo Fca li hanno messi a punto per ottimizzare al massimo sia le emissioni che i consumi. E le soluzioni tecniche innovative applicate sono state così molteplici e sofisticate che hanno spinto la Casa costruttrice a sostenere la possibilità di risparmi sui consumi di carburante fino addirittura al 20 per cento rispetto ai propulsori che sono andati a sostituire. Di certo c’è che il loro comportamento garantisce una guida confortevole e sempre vivace, sia su strada che su fuoristrada.

E a proposito di fuoristrada, la nuova Renagade è quindi disponibile in configurazioni a 2 (anteriore) o 4 ruote motrici e può essere dotata di due sistemi di trazione integrale (Jeep Active Drive e Jeep Active Drive Low), con dispositivo di disconnessione dell’asse posteriore e controllo della trazione Select - Terrain (con quattro impostazioni - auto, 2Wd, snow, sand e mud), sistemi Hill Start Assist e Hill Descent Control per le discese progressive e controllate più impegnative.


La massima espressione fuoristradistica è, comunque, rappresentata dall’allestimento Trailhawk, pensato ad hoc per la guida off-road, con dotazioni specifiche stilistiche e tecniche che permettono anche impieghi non tradizionali. Il Jeep Active Drive è completamente automatico e assicura passaggi fluidi dalla trazione integrale alle due ruote motrici a qualsiasi velocità. Mentre il Jee Active Drive Low integra il Jeep Active Drive portando i rapporti di riduzioni a 20:1 per prestazioni da vera 4x4.


L’avventura, insomma, è piacevole e garantita.

Per quanto riguarda i prezzi, al lancio a partire da 22mila euro. (clicca qui per la galleria fotografica)

Sergio Casagrande

Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Salvini querela Saviano, Delrio incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania."Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire". Queste le parole di Delrio ai giornalisti sulla querela del ...

 
Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone" Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Occorre uno sforzo per affermare il principio dell'uguaglianza tra persone nel nostro Paese". Queste le parole di ...

 
PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 PD, Delrio mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Bisogna mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente". Queste le parole di Delrio. AltrimondiNews Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018