Volkswagen: terremoto al vertice, ceo Mueller a rischio

Matthias Mueller

FUORI GIRI

Volkswagen: terremoto al vertice, ceo Mueller a rischio

10.04.2018 - 18:50

0

A poco più di due anni e mezzo dalla sua investitura, potrebbe essere vicina al capolinea l’esperienza di Matthias Mueller nelle vesti di ceo di Volkswagen.

Una nota diffusa il 10 aprile 2018  dalla casa automobilistica tedesca annuncia
infatti che la società sta prendendo in considerazione «un ulteriore sviluppo nella struttura di gestione del gruppo». A cambiare, precisa il comunicato, potrebbero essere sia l’organico del consiglio di amministrazione, sia le responsabilità specifiche dei singoli membri.

I passaggi da evidenziare, però, sono appunto quelli che riguardano l’attuale numero uno del gruppo. Innanzitutto, quello in cui si precisa che le novità potrebbero comprendere anche «un cambiamento nella posizione del presidente del consiglio di amministrazione». E poi quello in cui viene direttamente chiamato in causa: «Matthias Müller - segnala il comunicato - ha mostrato la sua volontà generale di contribuire ai cambiamenti».


A parlare già della successione è il quotidiano tedesco Handelsblatt, che sul proprio sito avvalora la tesi del ricambio al vertice affermando che, sulla base delle informazioni di cui dispone, a prendere il posto dell’attuale ceo dovrebbe essere
l’attuale responsabile del marchio Volkswagen, Herbert Diess. Il manager, secondo la testata, può far leva su tre caratteristiche particolarmente rilevanti: la sua abilità di comunicatore nei momenti crisi, la capacità di tagliare in modo efficace i
costi e la sua apertura alle novità che riguardano il mercato dell’auto. D’altra parte - ricorda ancora Handelsblatt - lo stesso Diess nella sua precedente esperienza in Bmw era stato annoverato tra i possibili successori dell’allora ceo Norbert
Reithofer, carica andata infine a Harald Kruger. L’ipotesi di un tramonto dell’era Mueller, iniziata all’indomani dello scandalo sulle emissioni diesel e in scia all’esigenza di rinnovamento che aveva accompagnato quella fase, scalda intanto i mercati:
il titolo Volkswagen ha segnato un’impennata nel primo pomeriggio, dopo la diffusione della nota del costruttore, andando a chiudere in progresso del 4,46% a 171,5 euro.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Salvini querela Saviano, Delrio incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania."Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire". Queste le parole di Delrio ai giornalisti sulla querela del ...

 
Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone" Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Occorre uno sforzo per affermare il principio dell'uguaglianza tra persone nel nostro Paese". Queste le parole di ...

 
PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 PD, Delrio mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Bisogna mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente". Queste le parole di Delrio. AltrimondiNews Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018