Peugeot 208 GTLine

Peugeot 208 GTLine

LA PROVA DI GUIDA

Peugeot 208 GTLine: ricca ed esaltante

27.11.2017 - 18:50

0

Valida erede di un glorioso passato, quello della trisnonna 205, Peugeot 208 naviga sulla cresta dell’onda ed è apprezzata particolarmente da un pubblico giovane, giovanile e desideroso di sportività.


La compatta del Leone vanta una grande agilità e offre un piacere di guida che possono accontentare in pieno le esigenze di chi pretende, da una vettura non particolarmente grande, brio, tenuta di strada e piacere di guida.


La gamma, sia in fatto di motorizzazioni, è ampia e articolata. E come per la 3008 (di cui abbiamo scritto nei giorni scorsi) abbiamo scelto di metterla alla prova in un allestimento, 5 porte, decisamente ricco: GTLine con motore diesel BlueHDi 1.560 cc, 88Kw (120 Cv).


Come tutte le GTLine di Peugeot, anche la 208 presenta una lista di dotazioni di tutto rispetto: cruise; servosterzo elettrico; climatizzatore automatico bi-zona; pack visibilità; fendinebbia con funzione cornering; retrovisori esterni riscaldabili e a comando elettrico; cerchi da 17 pollici; touchscreen da 7 pollici e sistema di intrattenimento con funzione mirror screen; pedaliera sportiva; profili esterni cromati; vetri posteriori scuri; sedili sportivi. Un bel pacchetto che, a richiesta, può essere arricchito anche di tetto ciel panoramico in cristallo con tendina ad azionamento manuale (davvero bello e delimitato da due gradevoli strisce led per l’illuminazione ambient notturna), impianto hi-fi Jbl, park assist con retrocamera.


Il tutto è presentato con un notevole cura dei dettagli e dei particolari, al punto che l’abitacolo si presenta come un piccolo scrigno ottimamente rifinito. All’interno gli spazi, soprattutto quelli vitali per gli occupanti, non mancano. E il comfort di marcia trova pochi rivali nel segmento di riferimento.

La guidabilità e la manovrabilità sono di ottimo livello: merito anche del volante, di dimensioni ridotte che Peugeot ha deciso di adottare da qualche anno con successo (ti fa sentire un contatto diretto con la vettura permettendo una conduzione piacevole, quasi da vera sportiva). Il cambio manuale 6 marce ha i rapporti ben calibrati per una guida dalle risposte brillanti.


Bagagliaio relativamente capiente, ma presenta uno scalino all’imbocco del vano di carico che può a volte risultare d’impaccio se si caricano bagagli particolarmente ingombranti.


Bello il quadro strumenti, ma per i conducenti di una certa altezza alcune indicazioni possono non essere perfettamente visibili a causa della posizione della corona del volante.


Decisamente contenuti possono risultare, infine, i consumi, soprattutto nell’uso prevalentemente extraurbano.
Sergio Casagrande

Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Gerusalemme, (askanews) - Ancora forti tensioni nel mondo arabo dopo la decisione del presidente americano Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme capitale di Israele. Dopo gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Betlemme e in Cisgiordania, dimostranti palestinesi sono tornati in strada a Gerusalemme per esprimere il loro dissenso. Intanto il presidente palestinese Abu ...

 
Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Sabetta (Russia), (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato un impianto di gas naturale liquefatto nell'Artico siberiano da 27 miliardi di dollari - 23 miliardi di euro, con la Russia che spera di superare il Qatar e diventare il principale esportatore di carburante raffreddato. In una cerimonia ufficiale al porto di Sabetta, nella penisola di Yamal, Putin ha definito "storica ...

 
Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Parigi, (askanews) - Parigi e la Francia si sono fermate per rendere omaggio a Johnny Hallyday, rocker idolo di generazioni di francesi. Alla Chiesa della Madeleine, l'intervento del presidente francese Emmanuel Macron, che al suo arrivo ha abbracciato i figli della rockstar, l'attrice francese Laura Smet e David Hallyday, anche lui cantante. In prima fila anche la moglie dell'artista, Laeticia, ...

 
E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017

Tornano i dinosauri di Jurassic World

La saga

Tornano i dinosauri di Jurassic World

Nel 2018 torneranno i dinosauri di Jurassic World. Il nuovo capitolo della saga multimilionaria iniziata nel 1993 avrà come sottotitolo The Fallen Kingdom, il Regno caduto. ...

08.12.2017