Giorgio Piccotti, il "rossiniano". Quando il tenore è in carriera

Giorgio Piccotti, il "rossiniano". Quando il tenore è in carriera

"Non dimentico gli insegnamenti di Giovanni Sannipoli e di Sabrina Morena. Ma prima di esibirmi penso a nonna Virginia, da lei ho ereditato la mia voce”

07.02.2013 - 13:33

0

Ha 25 anni, una simpatia contagiosa e... “una passione infinita per tutto ciò che è musica”. È Giorgio Piccotti, che a giugno si diplomerà tenore lirico leggero (canta in Mi, con potenti acuti naturali... “per mia fortuna ho trovato la ‘voce in maschera’ da solo, senza dover sforzarmi troppo”) al Conservatorio Morlacchi di Perugia. Tecnica e talento lo hanno già portato su diversi palcoscenici della penisola (nel 2008 dopo un master in Liguria si è esibito ne Il barbiere di Siviglia con il tenore Ugo Benelli, nel 2009 ne La traviata a Firenze, ha interpretato Don Basilio e Don Curzio ne Le nozze di Figaro (Liguria, 2010), poi l'Arlecchino e Peppe in Pagliacci di Leoncavallo (Firenze, 2011) e cantato in francese nel concerto Werther di Massenet, dopo averlo fatto tradurre così da fa proprio il personaggio). “Più che i concerti in sé - racconta - preferisco cantare le arie d'Opera in teatro. Sono un rossiniano, per gusto personale e caratteristiche vocali, nelle arie di Rossini mi ritrovo e potrei fare qualunque parte da protagonista, ma non mi tiro indietro per una parte anche secondaria in opere di Verdi, Puccini, Donizetti, Mozart, tanto è grande l'amore per quest'arte. Studio tre ore al giorno, per lo più da autodidatta, ma il mio repertorio è piuttosto vasto, ho diverse cose già pronte e spero che ci sia presto l'occasione per potermi esibire. Ci tengo ad essere preparato, punto molto sull'interpretazione, cerco di affinare la voce e perfezionare la tecnica, ancora ho molto da lavorare, però ciò che mi preme è il lavoro sulle parole, l'inflessione ed articolazione delle frasi, per personalizzare e rendere vero il personaggio, capirlo e dargli quell'in più che lo rende vivo”. Alle medie scelse la sezione musicale della Mastro Giorgio: “Mi ero votato al violino ma la mia vocazione è stata soffocata sul nascere, in quel periodo avevo spesso il braccio fratturato, se non era uno era l'altro, ma questa mancanza mi ha permesso di avvicinarmi alla mia vera vocazione, il canto. Giovanni Sannipoli, direttore dell'orchestra Mastro Giorgio, per me è stato il primo maestro, devo molto ai suoi insegnamenti ed a quelli di Sabrina Morena, con cui nel 2004 ho iniziato le prime lezioni di canto professionale, mi tornano sempre utili le basi che mi ha dato. Da una decina d'anni canto anche con i Cantores Beati Ubaldi, ho un buon rapporto con tutti i musicisti e cantanti della mia città. La mia famiglia ed i miei amici mi sostengono sempre, hanno capito questa mia passione, mi seguono in trasferta, ma il mio pensiero, prima di esibirmi, va a nonna Virginia, per circa sei mesi non sono più riuscito a cantare dopo la sua scomparsa (porta la sua fede al mignolo sinistro), pensare a lei mi aiuta a far passare la paura e cantare al meglio, è da lei che ho ereditato la mia voce. Tra una decina d'anni so già che, maturando, perderò gli acuti, ma spero di mantenere le stesse caratteristiche con una voce però più piena e potente. In progetto nell'immediato c'è una serata musical dedicata all'opera, con la scuola comunale di musica di Gubbio, verso metà luglio in cui mi esibirò con brani tratti da Il fantasma dell'Opera e West side story e nel futuro, perché no, costruire una famiglia mia”. Giorgio fa parte dell'Associazione musicale Mario Tiberini.

 Benedetta Pierotti

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

Milano (askanews) - Promuovere lo sport e la cultura dello sport tra i disabili. Con questa mission nascono gli ambasciatori paralimpici italiani, una squadra di 50 medagliati capitanati da Alex Zanardi che promuoverà l'attività sportiva per le persone con disabilità e ne farà conoscere le opportunità. Il tutto attraverso un vero e proprio viaggio nelle scuole, nei presidi sanitari e all'interno ...

 
Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Maranello (askanews) - La Ferrari "Portofino" è la nuova Gran Turismo prodotta dalla casa del cavallino rampante. Erede della "California T", questa 2+2 coupé/cabriolet con motore V8 da 600 cavalli, presentata ufficialmente al Salone dell'Auto di Francoforte, è la più potente convertibile a offrire, contemporaneamente, il tetto rigido retrattile, un baule capiente e una grande abitabilità, ...

 
La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

Milano (askanews) - L'attenzione ai clienti come chiave di successo per le aziende. La parola d'ordine per il presente e il futuro è "customer experience". Di questo si parlerà al convegno intitolato appunto "Customer Experience 2020", organizzato a Milano il 12 ottobre da CMI Customer Management Insights per esplorare il futuro della relazione con il cliente. Ne abbiamo parlato con la direttrice ...

 
Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Roma, (askanews) - Come fare la caprese, fra riflessioni sul commercio, sulla grande distribuzione, prodotti italiani da difendere, Ue e governo: Giorgia Meloni ripresa negli studi di Un Giorno da Pecora su Rai Radio1 ha preparato in diretta radiofonica una delle sue ricette preferite.

 
Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Talento folignate alla ribalta

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Dodici personaggi del mondo dello spettacolo che si sanno battaglia in performance apparentemente impossibili, imitando in tutto e per tutto i big della musica nazionale e ...

20.09.2017

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Spoleto

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Carlo Conti, popolare conduttore televisivo di Rai Uno, è arrivato nella tarda mattina di lunedì 18 settembre a Spoleto per partecipare a una giornata di riprese della ...

18.09.2017

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

IL VIDEO

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

Milano (askanews) - Molto più di un successo legato a un tormentone estivo. Per J-Ax è un momento d'oro, "Senza pagare", singolo tratto dall'album in coppia con Fedex ...

13.09.2017