Pierucci, 73 volte cacciatore con l'entusiasmo di sempre

Pierucci, 73 volte cacciatore con l'entusiasmo di sempre

Il suo racconto: “Ricordo che era l’agosto del 1940 e i miei genitori davanti al podestà firmarono il consenso per ottenere la mia prima licenza”

15.11.2012 - 12:50

0

La sezione eugubina della Federazione italiana della caccia rappresenta un sodalizio caratterizzato da una storia lunghissima, fatta di aneddoti tutti da raccontare, di persone che l’hanno creata, gestita e fatta crescere culturalmente ed eticamente, consentendole di diventare un punto di riferimento significativo per l’intera cittadinanza, “conquistando” qualsiasi generazione. Tra queste non può mancare uno dei pionieri, il dottor Piero Luciano Pierucci, classe 1924, 88 anni ma un entusiasmo rimasto praticamente intatto. A lui la stessa sezione eugubina di Federcaccia ha voluto rendere una sorta di omaggio, ripercorrendo le tappe fondamentali che hanno contrassegnato la sua esperienza all’interno dell’associazione, iniziata all’età di 16 anni: “Era l’agosto del 1940 - ha ricordato Pierucci - quando, di fronte al podestà, i miei genitori firmarono il consenso che mi permise di ottenere la mia prima licenza di caccia”. La storia entra poi nel vivo: “Da allora, ogni anno, fino a questo 2012 - ha sottolineato - ho sempre rinnovato la licenza con Federcaccia di Gubbio. Tanta era ed è ancora la mia passione per l’attività venatoria, che ho praticato in quasi tutte le forme di caccia, esclusi gli ungulati che fino a pochi anni fa non erano presenti nei nostri territori. Ho privilegiato comunque la caccia con il cane da ferma sulle starne che negli anni '50-'60 e nei primi anni '70 erano le regine delle nostre campagne”. Il decano della caccia eugubina non ha mancato poi di raccontare le difficoltà e soprattutto le paure relative agli anni della guerra quando, durante il passaggio del fronte, era rischioso soltanto detenere un'arma, figurarsi l’andare a caccia. Un fattore che tuttavia non ha pregiudicato alcunché: la sua passione era talmente forte che non poteva fare a meno di esercitarla, nonostante i rischi seri che questo comportava. “Dagli anni '60 - ha proseguito Pierucci nel suo racconto - cominciai a praticare la caccia da appostamento e dal 1960 al 1970 divenne fissa una capatina nelle campagne di Puglia dal 18 al 22 ottobre di ogni anno, per la caccia alle allodole”. Ora, dopo ben 73 licenze, autentico vanto della sezione di Gubbio, il dottor Piero, spera tanto di aver trasmesso la sua passione ai nipotini Lorenzo e Giorgio e, stando almeno alle immagini in pagina, non ci sono dubbi che i presupposti ci siano tutti. Dal canto suo la Federcaccia eugubina ha voluto ringraziare Piero Luciano Pierucci “per la sua fedeltà associativa, augurandole tanti in bocca al lupo per le stagioni che verranno. Il mondo venatorio ha bisogno di figure come lei, esempi da seguire da parte delle giovani generazioni, che si affacciano a questa attività”.

 

Roberto Minelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ceri mezzani, grandi emozioni come sempre
gubbio

Ceri mezzani, grandi emozioni come sempre

Li chiamano Ceri mezzani perché a portarli di corsa per le strade di Gubbio fino al monte Ingino sono i giovani, i ceraioli del futuro, ma non per questo l'emozione del secondo atto della Festa dei Ceri è meno emozionante. Uno splendido sole di maggio bacia la domenica dei Ceri mezzani, a cominciare dall'alzata e dalle birate del mattino in piazza Grande.

 
Royal wedding, è il giorno del sì: Harry e Meghan marito e moglie

Royal wedding, è il giorno del sì: Harry e Meghan marito e moglie

Milano (askanews) - Si sono guardati e sorrisi a lungo, poi si sono presi per mano e così si sono scambiati le promesse di matrimonio: il principe Harry d'Inghilterra e Meghan Markle sono diventati marito e moglie nella cappella di St George del castello di Windsor. La sposa, arrivata in auto con la madre Doria, è entrata da sola in chiesa, seguita dai 10 paggetti e damigelle, tra cui i ...

 
Mattarella alla cerimonia per i 150 anni dei Corazzieri

Mattarella alla cerimonia per i 150 anni dei Corazzieri

Roma (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto alla cerimonia per il 150esimo anniversario di costituzione del Reggimento Corazzieri presso la caserma "Magg. Alessandro Negri di Sanfront" di Roma. Mattarella ha espresso "apprezzamento e riconoscenza" al reggimento dei corazzieri, sottolineandone "lo spirito di servizio allo Stato, di sostegno alla nostra ...

 
Doppia italia sul podio di Cannes

festival del cinema

Doppia italia sul podio di Cannes

Trionfo dell'Italia al Festival del cinema di Cannes. "Dogman" di Matteo Garrone regala a Marcello Fonte il premio come miglior attore protagonista, mentre Alice Rohrwacher ...

20.05.2018

Da Giovanni Guidi, quel jazz tutto in "Salida"

L'intervista

Da Giovanni Guidi, quel jazz tutto in "Salida"

Nuova avventura musicale per Giovanni Guidi che chiama accanto a sé tre esponenti del jazz newyorkese. Ad accompagnare il pianista ci sono infatti David Virelles alle ...

17.05.2018

Miss Mondo in passerella

Sfida a colpi di bellezza

Miss Mondo in passerella

Sabato 19 maggio, a iniziare dalle 18,30, quindici bellissime miss sfileranno in passerella al centro di intrattenimento Gherlinda, a Corciano, per conquistare una delle tre ...

16.05.2018