Passione, devozione e umiltà. Cosi' ha vissuto Gaetano Bettelli

Passione, devozione e umiltà. Cosi' ha vissuto Gaetano Bettelli

“Di solito una persona che si occupa per anni della stessa cosa lo fa per abitudine. Il suo entusiasmo era incredibile, tutti i giorni andava a vedere se tutto fosse a posto”

18.10.2012 - 10:14

0

Con la scomparsa di Gaetano Bettelli se ne è andato un uomo come pochi devoto alla sua città. Un personaggio che nell’arco della sua vita ha dato davvero tutto se stesso per Gubbio, mostrando una passione straordinaria per le cose di cui si è occupato. É morto all'età di 85 anni, gran parte di questi trascorsi a custodire con la massima cura la chiesetta dei Muratori e - soprattutto - i Santi dei Ceri, per i quali nutriva una speciale devozione. A ricordare la sua figura Angelo Lauri, che negli ultimi anni (per la prima volta nel 1997) ha affiancato Gaetano nel ruolo di custode della chiesetta: “Che personaggio - ha affermato - di lui voglio sottolineare in particolar modo la devozione, il rispetto e l’umiltà con cui si è occupato dei Santi. Aveva per loro una vera e propria venerazione, caratterizzato da una cura quotidiana, un rapporto speciale. L’aspetto che mi sorprendeva maggiormente è l’entusiasmo che aveva. In fondo, da una persona che svolge più o meno gli stessi compiti nello stesso luogo da 40-50 anni uno si attende che lo faccia per abitudine e che consideri l’attività una sorta di routine. Tutt’altro, non c’era giorno che Gaetano non passasse in chiesetta per vedere se tutto fosse a posto: aveva una cura maniacale per i dettagli, dai fili di ferro alle lampadine della barella su cui poggiavano le statuine. Credo che i suoi metodi abbiano portato a benefici per i prossimi 100 anni”. Lauri menziona poi un episodio specifico: "Nel 2009 Gaetano stava poco bene e non ha potuto essere presente il 15 maggio - ha ricordato - mi sono quindi occupato personalmente della ricerca del vino per le ampolline della messa, che peraltro non può contenere conservanti. Dopo una ricerca non proprio agevole sono riuscito a trovare da un contadino un ottimo rosso. Ero dunque soddisfatto, ma nei giorni successivi alla Festa incontrai Gaetano, che nel frattempo si ristabilì, e mi disse: ‘Giusto te cercavo, volevo sapere chi ha messo quel vino rosso nell'ampolla, durante la messa ci vuole il vino bianco’. Aveva visto le immagini e non poteva 'tollerare' una simile imprecisione, a testimonianza della sua cura per i dettagli”. Di una cosa Angelo è sicuro: “Qualora fossi io a raccogliere l’eredità di Gaetano cercherò di portare avanti i suoi insegnamenti: tengo molto al mantenimento delle tradizioni e dobbiamo far tesoro dei messaggi dei nostri antenati”. Gaetano Bettelli verrà ricordato pure per la sua fede ceraiola; sangiorgiaro verace alzò il Cero guerriero nel 1974, dimostrando sempre una passione genuina. Fu una figura di riferimento anche per la Processione del Cristo morto, facendo parte della Confraternita di Santa Croce: anche in questo caso si è preso cura della chiesa e degli oggetti e simboli utilizzati per la stessa Processione. Se ne è andato a 85 anni, ma la sua energia dovrà essere per forza di cose un esempio per i più giovani.

Roberto Minelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Aquarius, odissea finita. E ora cosa accade ai 630 migranti?

Aquarius, odissea finita. E ora cosa accade ai 630 migranti?

Valencia, (askanews) - L'odissea è finita: i 630 migranti a bordo delle navi Aquarius, Dattilo e Orione, hanno finalmente toccato terra, sbarcando a Valencia dopo 9 giorni di navigazione. Ma per loro si apre ora un grande interrogativo sul futuro. Dove potranno vivere? Cosa faranno ora? E soprattutto saranno rispediti nelle loro terre di origine? A quanto annunciato dal premier spagnolo Pedro ...

 
Altro

Borsa: europee chiudono in rosso, a Piazza Affari giù Snam e Poste

Le Borse europee archiviano in rosso la seduta odierna di scambi. I timori per un ulteriore inasprimento della guerra commerciale tra Usa e Cina sui dazi appesantisce i mercati del Vecchio continente che, sulla scia di Wall Street, chiudono con il segno meno, lasciando sul terreno perdite che oscillano tra lo 0,40% di Milano e l’1,36% di Francoforte.  Unica piazza in controtendenza è Londra, che ...

 
A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

Londra (askanews) - Esattamente a due anni di distanza dai Floating Piers del Lago d'Iseo, è stata svelata a Londra la nuova opera gigante dell'artista Christo: si chiama Mastaba. E' stata allestita nel lago Serpentine di Hyde Park a Londra. Si tratta di una struttura composta da 7.506 barili colorati che poggiano su una piattaforma di cubetti di plastica. L opera sarà visibile dal 19 giugno fino ...

 
Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Valencia, (askanews) - Una politica "disumana, indegna" quella messa in atto dall'Italia di respingere i migranti a bordo della nave Aquarius. Parla Aloys Vimard, project coordinator di Medici Senza Frontiere, a capo dell'équipe medica sull'Aquarius: "La decisione dell'Italia rappresenta il livello della politica europea. Sfortunatamente è un passo in più di una politica disumana, indegna e che ...

 
Gli studenti dell'IID si ispirano al simbolismo delle stagioni

Sfilata di moda in sala Podiani

Gli studenti dell'IID si ispirano al simbolismo delle stagioni

Il 22 giugno alle 18.30 la Galleria Nazionale dell’Umbria accoglierà in sala Podiani la sfilata di moda a chiusura dell’anno scolastico dell’IID, l'Istituto italiano di ...

15.06.2018

Baglioni concede il bis: condurrà anche Sanremo 2019

festival della canzone italiana

Baglioni concede il bis: condurrà anche Sanremo 2019

Dopo un lungo corteggiamento, Claudio Baglioni ha accettato l’incarico di direttore artistico del Festival di Sanremo nel 2019. "Sono molto contento - ha commentato il ...

14.06.2018

Il grande ritorno, tutti i nomi di punta

L'Umbria che spacca

Il grande ritorno, tutti i nomi di punta

Torna L'Umbria che spacca. Concerti in tre palchi, uno per il talk, workshops food & beverage nostrano, performance di danza moderna e street-art, tutto in pieno centro ...

13.06.2018