Sanità: ecco i risparmi che faranno evitare i tagli

UMBRIA

Sanità: ecco i risparmi che faranno evitare i tagli

06.05.2014 - 09:11

0

La quota del fondo sanitario che spetta all’Umbria non si tocca. A patto che però il cuore verde rispetti gli impegni presi con il ministero. Tanto più che a partire dalla scorsa settimana (e dureranno per tutto il mese di maggio) sono partiti gli incontri e i tavoli tecnici per il patto della salute. Così entro giugno Asl Umbria 1 e Regione avvieranno l’iter per la soppressione del punto nascita di Assisi, e la seconda metà dell’anno toccherà a Narni (con la Regione in pressing sul ministero per il finanziamento del nuovo ospedale).

Il bubbone della rete ospedaliera è quello dei ricoveri inappropriati. Un giorno in ospedale arriva a costare al sistema sanitario regionale 500 euro. Per questo nell'ospedale di Perugia da circa un mese è scattato un piano per ridurre i giorni di degenza non funzionali alle terapie. In tutta l’area chirurgica è stata istituita la cosiddetta “obi” - osservazione breve interaziendale - composta ad una specifica équipe di medici che tiene sotto controllo per 24 ore il paziente: se la patologia è riscontrata viene spostato a un reparto, altrimenti viene dimesso o inviato nelle varie strutture territoriali. “Sono tre settimane - ha detto il direttore generale Walter Orlandi - che abbiamo attivato questo sistema, e sta funzionando”. Di più, entro luglio il Santa Maria della Misericordia punta ad attivare il nuovo reparto di lungodegenza: il piano è già sulla carta. Ventiquattro posti letto per coloro che hanno finito i 7 giorni tra gli “acuti” ma sono a rischio e non possono essere dimessi. Nella maggior parte dei casi si tratta di anziani e malati cronici. L’area dedicata sarà l’ex medicina di Albano del Favero. Il reparto in questione è anche il cuore della battaglia contro il fenomeno delle barelle nelle corsie. Partire entro l’estate vorrebbe dire venire incontro al boom di ricoveri che viene registrato nei mesi più caldi. C’è però da definire il piano sanitario, all’interno dell’applicazione della legge 517 (azienda ospedaliero universitaria integrata), e il rischio potrebbe essere quello di ritardi generalizzati.

Altra notizia sul fronte lotta agli sprechi: l’assemblea dei soci ha scelto il nuovo amministratore unico di Umbria salute scarl. Si tratta di Carlo Benedetti, già dirigente salute di Webred. La centrale degli acquisti, figlia della riforma dell’Ict, trova il suo vertice quasi a costo zero (Benedetti era già un dirigente interno, con il nuovo incarico andrà a guadagnare come un direttore amministrativo, circa 100mila euro lordi l’anno) e diventa così operativa. Il bando per la selezione era stato presentato il 15 aprile scorso. Otto le domande vagliate. La costituzione della centrale, oltre a riallineare l’Umbria al resto del Paese, ha “l’obiettivo di creare un modello di acquisto centralizzato - è scritto nella delibera di giunta - capace di conseguire la riduzione dei prezzi per beni e servizi in virtù di maggiori volumi di gare e una apprezzabile riduzione dei costi anche per una minore incidenza delle procedure amministrative”. Risparmio previsto: tra il 5 e il 10 % della spesa totale per beni e servizi sanitari (in Umbria, i 350 milioni all’anno).

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Roma, (askanews) - È lo storico centro del femminismo romano, diventato in quasi 40 anni di vita una vera e propria "istituzione" per la promozione culturale e sociale del mondo femminile che va ben oltre il panorama della capitale. La Casa Internazionale delle Donne a Trastevere ora rischia però la chiusura a causa proprio di un contenzioso con il Campidoglio guidato da Virginia Raggi. La ...

 
Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Milano (askanews) - E' stata una delle opere d'arte simbolo degli ultimi anni, premiata alla Biennale di Venezia del 2013 e poi in giro per i musei più importanti del mondo. "Grosse Fatigue" di Camille Henrot sembra per certi versi rappresentare l'opera d'arte perfetta per il mondo contemporaneo, con il suo mix di visionarietà e di enciclopedismo. Eppure quello schermo che è l'elemento ...

 
Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Roma, (askanews) - Arrivano i droni nella centrale Enel di Torrevaldaliga Nord di Civitavecchia. A loro sarà affidato il compito di supportare le attività di esercizio, manutenzione e protezione dell'impianto, grazie a soluzioni sviluppate da due star-up: Convexum e Percepto. In particolare, la start-up "Convexum" ha sviluppato un sistema in grado di impedire il sorvolo dell'impianto da parte di ...

 
Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Fiona May

Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Atleta, mamma e ora anche attrice di teatro, Fiona May in Umbria per presentare il suo debutto  al Todi festival 2018, il 25 agosto al teatro Comunale di Todi.

21.05.2018

La bella Carolina Miss Mondo Umbria

Eletta a Corciano

La bella Carolina Miss Mondo Umbria

Carolina Scarscelli, 16 anni, studentessa di Città di Castello è Miss Mondo Umbria 2018. È stata eletta sabato sera al Gherlinda nel corso della finale regionale organizzata ...

21.05.2018

Doppia italia sul podio di Cannes

festival del cinema

Doppia italia sul podio di Cannes

Trionfo dell'Italia al Festival del cinema di Cannes. "Dogman" di Matteo Garrone regala a Marcello Fonte il premio come miglior attore protagonista, mentre Alice Rohrwacher ...

20.05.2018