Sanità: ecco i risparmi che faranno evitare i tagli

UMBRIA

Sanità: ecco i risparmi che faranno evitare i tagli

06.05.2014 - 09:11

0

La quota del fondo sanitario che spetta all’Umbria non si tocca. A patto che però il cuore verde rispetti gli impegni presi con il ministero. Tanto più che a partire dalla scorsa settimana (e dureranno per tutto il mese di maggio) sono partiti gli incontri e i tavoli tecnici per il patto della salute. Così entro giugno Asl Umbria 1 e Regione avvieranno l’iter per la soppressione del punto nascita di Assisi, e la seconda metà dell’anno toccherà a Narni (con la Regione in pressing sul ministero per il finanziamento del nuovo ospedale).

Il bubbone della rete ospedaliera è quello dei ricoveri inappropriati. Un giorno in ospedale arriva a costare al sistema sanitario regionale 500 euro. Per questo nell'ospedale di Perugia da circa un mese è scattato un piano per ridurre i giorni di degenza non funzionali alle terapie. In tutta l’area chirurgica è stata istituita la cosiddetta “obi” - osservazione breve interaziendale - composta ad una specifica équipe di medici che tiene sotto controllo per 24 ore il paziente: se la patologia è riscontrata viene spostato a un reparto, altrimenti viene dimesso o inviato nelle varie strutture territoriali. “Sono tre settimane - ha detto il direttore generale Walter Orlandi - che abbiamo attivato questo sistema, e sta funzionando”. Di più, entro luglio il Santa Maria della Misericordia punta ad attivare il nuovo reparto di lungodegenza: il piano è già sulla carta. Ventiquattro posti letto per coloro che hanno finito i 7 giorni tra gli “acuti” ma sono a rischio e non possono essere dimessi. Nella maggior parte dei casi si tratta di anziani e malati cronici. L’area dedicata sarà l’ex medicina di Albano del Favero. Il reparto in questione è anche il cuore della battaglia contro il fenomeno delle barelle nelle corsie. Partire entro l’estate vorrebbe dire venire incontro al boom di ricoveri che viene registrato nei mesi più caldi. C’è però da definire il piano sanitario, all’interno dell’applicazione della legge 517 (azienda ospedaliero universitaria integrata), e il rischio potrebbe essere quello di ritardi generalizzati.

Altra notizia sul fronte lotta agli sprechi: l’assemblea dei soci ha scelto il nuovo amministratore unico di Umbria salute scarl. Si tratta di Carlo Benedetti, già dirigente salute di Webred. La centrale degli acquisti, figlia della riforma dell’Ict, trova il suo vertice quasi a costo zero (Benedetti era già un dirigente interno, con il nuovo incarico andrà a guadagnare come un direttore amministrativo, circa 100mila euro lordi l’anno) e diventa così operativa. Il bando per la selezione era stato presentato il 15 aprile scorso. Otto le domande vagliate. La costituzione della centrale, oltre a riallineare l’Umbria al resto del Paese, ha “l’obiettivo di creare un modello di acquisto centralizzato - è scritto nella delibera di giunta - capace di conseguire la riduzione dei prezzi per beni e servizi in virtù di maggiori volumi di gare e una apprezzabile riduzione dei costi anche per una minore incidenza delle procedure amministrative”. Risparmio previsto: tra il 5 e il 10 % della spesa totale per beni e servizi sanitari (in Umbria, i 350 milioni all’anno).

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017