Dona un rene
al marito malato
e gli salva la vita

ASSISI

Dona un rene
al marito malato
e gli salva la vita

Luciana Baldini Ciceroni si è resa protagonista di un gesto di grande umanità: ha permesso la sopravvivenza del marito con la donazione dell'organo

08.03.2014 - 12:25

0
Sapevo che sarebbe stata una cosa pericolosa, ma poterlo fare mi ha dato una grandissima soddisfazione e sarebbe bello se tutti imparassero davvero il valore del donare”. Così Luciana Baldini Ciceroni riassume l’esperienza vissuta negli ultimi mesi, quando suo marito Franco ha dovuto subire un trapianto di rene: i dottori avevano suggerito un’operazione con un organo espiantato da un cadavere, ma Luciana ha preferito verificare la propria compatibilità con il marito e donargli un suo rene. La compatibilità tra coniughi è un caso. “E’ il secondo per l’ospedale delle Scotte di Siena”, spiega Luciana, ricordando che già un’altra coppia di Assisi era risultata compatibile, ma era poi stata protagonista di un trapianto di rene in modalità “cross over altruistica”, ossia pur avendo compatibilità per donazione diretta ha scambiato il rene con un’altra coppia che l’aveva anch’essa disponibile. Nel caso dei Ciceroni, la compatibilità registrata è stata del 100%: dopo appena un paio di mesi, Franco e Luciana sono di nuovo in perfetta salute e al lavoro nel loro negozio di via SanFrancesco. “Mi sembra di aver fatto una cosa normalissima - confessa Luciana - e anzi vorrei ringraziare i dottori del reparto di nefrologia dell’ospedale di Assisi, il team di chirurgia dei trapianti di rene, diretta da Mario Carmellini, e tutto il personale degli ospedali di Siena e Firenze, oltre al nostro medico Mario Tosolini: speriamo di incontrarli al pranzo di ringraziamento che faremo il 6 aprile. E pensare che qualche tempo fa, nella tessera per la donazione di organi, avevo messo un punto interrogativo: invece la vita ci riserva sempre sorprese, mai avrei pensato di dover affrontare quest’esperienza, che mi ha regalato tanto sul piano umano. Anche per questo ho detto ai dottori che se fosse necessario parlare della mia esperienza per incoraggiare altre persone, io sono disponibile”. Franco e Luciana si conoscono da quasi 50 anni, sono sposati da 38 e hanno una figlia, Daniela, un genero, Alessandro, e due nipoti: tutti al settimo cielo per questa esperienza conclusasi alla grande. “Oggi nel mondo c’è tanto menefreghismo - aggiunge Franco - e invece esperienze del genere rendono ancora più uniti”. Per premiare Luciana Ciceroni, la Pro loco di Rivotorto per questa sera alle 20,30 organizza una cena nel salone di piazza Antichi Sapori; nel corso della serata verrà consegnato un omaggio e un premio simbolico a Luciana. “Una donna coraggiosa - sottolineano dall’associazione - che si è distinta per un nobile gesto; lei dice che è stato semplice, ma noi lo riteniamo impegnativo e pieno di coraggio".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio
Il dramma

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio

Tragedia a Segrate, nel Milanese, dove un uomo di 38 anni ha sparato in testa all'ex moglie, di 35 anni, dopo una lite. Poi ha cercato di uccidersi con la stessa arma. Il delitto è avvenuto in un parcheggio pubblico di via Benvenuto Cellini. I due, che si stavano separando, sono stati trasportati in condizioni gravissime in ospedale. Poco dopo alla donna è stata diagnosticata la morte cerebrale.

 
Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Roma, (askanews) - Un tributo alla memoria di Giovanni Falcone, un libro scritto per i ragazzi nati dopo il 1992, che spesso non sanno cosa è successo quel terribile 23 maggio lungo la strada per Capaci. Si intitola "Storia di sangue, amici e fantasmi", il libro del presidente del Senato, Pietro Grasso, presentato alla Feltrinelli di Via Appia, a Roma, con lo scrittore Roberto Saviano e Lirio ...

 
Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Bruxelles (askanews) - "Noi siamo impegnatissimi, soprattutto soprattutto, come sapete, lo siamo in Iraq dove, dopo gli Stati Uniti siamo il secondo Paese che contribuisce di più in termini di presenze militari". L'Italia è già in prima linea nella lotta contro il terrorismo, così il premier Paolo Gentiloni, parlando a margine del summit Nato di Bruxelles, in Belgio, ha commentato la notizia ...

 
La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

Ha sfidato i limiti imposti dall'età buttandosi con il paracadute da un'altezza di 4mila metri. Zuo Shufen, pensionata di 70 anni, è diventata una star del web in Cina con il suo lancio in coppia con un istruttore. La nonnina, in perfetta forma subito dopo l'atterraggio, si è allenata a lungo per poter realizzare uno dei suoi sogni.

 
Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Cannes

Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Attrici e modelle in abiti super glamour hanno sfilato sul tappeto rosso di Cannes splendida come sempre, in un abito nero fasciato e trasparente, la ex di Cristiano Ronaldo, ...

25.05.2017

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Perugia

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Gli ultimi, gli emarginati, i reietti: quell’umanità che si affolla e che allo stesso tempo vive la sofferenza come unica condizione esistenziale senza alcuna possibilità di ...

23.05.2017

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

La mostra ai Musei Capitolini di Roma

Pintoricchio e il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017