Patto Gubbio-Assisi, non solo turismo per rilanciare territorio

UMBRIA

Patto Gubbio-Assisi, non solo turismo per rilanciare territorio

26.03.2015 - 16:44

0

Il patto tra Assisi e Gubbio è realtà. A conclusione di un lungo lavoro di preparazione, le due città hanno sancito una moderna intesa che si fonda su una nuova visione laica e religiosa della propria storia e del territorio per affermare, in nome di San Francesco, profondi legami storici, culturali, architettonici e paesaggistici.

LEGGI Eventi su San Francesco: intesa tra Assisi e Gubbio

I sindaci Claudio Ricci e Filippo Stirati, accolti dal proprietario Carlo Sagrini, hanno sottoscritto l’accordo nella cornice esclusiva del castello di Petroia, che diede i natali al duca Federico da Montefeltro. Insieme a loro Giuseppe Biancarelli e Patrizia Buini, presidenti dei consigli comunali di Gubbio e di Assisi, che lo scorso 5 marzo hanno approvato all’unanimità, in una seduta contemporanea, l’adesione all’accordo deliberato nei giorni precedenti dalle rispettive giunte. La storica firma è stata apposta dai primi cittadini su un documento altrettanto prezioso, calligrafato e miniato con foglia d’oro in carta di cotone dall’amanuense Roberta Giacconi, edito da “Arte del libro unaluna”. Il protocollo consta di tre articoli che definiscono ruoli e intenzioni dei due Comuni, uniti in sinergia reciproca per promuovere il patrimonio culturale, etico-spirituale, architettonico e paesaggistico legato al Francescanesimo. Il Poverello, nato ad Assisi, dopo la rinuncia ai beni paterni, richiamato dalla santità dei luoghi, si recò pellegrino a Gubbio patria del santo patrono Ubaldo dove, accolto dagli Spadalonga, sul cui fondaco sorge la chiesa di San Francesco, avvenne la conversione, sottolineata dall’avvicinamento al lebbrosario e dall’ammansimento del lupo. “E’ un momento storico - ha sottolineato Stirati - che sancisce un’alleanza antica e che ha dato già i primi frutti con la Giornata della poesia Unesco”. Il protocollo vuole essere un passo per favorire i collegamenti diretti tra Gubbio ed Assisi, sia attraverso la mobilità pubblica che in virtù di adeguamenti infrastrutturali come per la Perugia-Ancona, il potenziamento della ferrovia Orte-Falconara e con l’aeroporto San Francesco di Perugia.

LEGGI Tutte le destinazioni 2015 dall'aeroporto di Perugia

Da parte sua il sindaco Ricci ha ribadito che “San Francesco ci ha indicato una via, quella secondo la quale i temi di condivisione vanno costruiti con piccoli, costanti passi. Il Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco sarà un banco di prova”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Roma, (askanews) - Il leader degli U2 Bono, a capo dell'ong One, al termine dell'incontro all'Eliseo con il presidente francese Emmanuel Macron davanti ai giornalisti ha dichiarato quanto segue: "Buonsera, non è stato davvero un colloquio, più una conversazione, non ho avuto molte conversazioni di questo tipo finora - ha esordito, sottolineando - Il presidente (Macron) è molto aperto all'idea di ...

 
Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Washington (askanews) - Jared Kushner, genero e consigliere del presidente Usa Donald Trump, ha affermato di non aver avuto altri contatti con individui che fossero o potessero essere rappresentanti del governo russo, oltre a quelli già divenuti di dominio pubblico e di "non aver mai colluso" con un governo straniero.Lo ha detto parlando alla stampa alla Casa Bianca,dopo l'audizione a porte ...

 
A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

Breslav (askanews) - A Breslav, in Bielorussia, si è svolta la tradizionale corsa dei mariti con le mogli in spalla nell'ambito del Viva festival. Quindici coppie si sono sfidate in una non facile gara su un percorso di 500 metri, tra paludi e altri ostacoli.

 
Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Londra (askanews) - "Come genitori di Charlie devoti e amorosi abbiamo deciso che non è più nell'interesse di Charlie proseguire nel trattamento e permetteremo a nostro figlio di andare tra gli angeli". È giunta all'epilogo la drammatica vicenda del piccolo Charlie Gard, il bimbo londinese affetto da una grave patologia neuro-degenerativa. I genitori hanno rinunciato alla battaglia legale per ...

 
"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Creatività in primo piano

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Quella di venerdì 21 luglio, a Narni, è stata una notte con i musei aperti, con le prove dei vigili del fuoco, le esibizioni dei Cavalieri di Narni, le proiezioni ...

24.07.2017

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Gossip

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Qualcosa di più di semplici voci maldicenti e malpensanti. Anna Tatangelo che si posta da sola o con il figlio Andrea, Gigi D'Alessio idem. La conferma è arrivata dai diretti ...

22.07.2017

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasioal solco del cd

Universo Assisi

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasio
al solco del cd

Poi per fortuna arriva la musica. Quella che non ti aspetti e che neanche sognavi che fosse, per quanto ti sorprende. “Lo soffia il cielo”, il concerto al Subasio di ...

22.07.2017