Guarita dal cancro sulla tomba di Sara, il vescovo conferma e rivela

Gubbio

Guarita dal cancro sulla tomba di Sara, il vescovo conferma e rivela

18.01.2015 - 21:28

0

 “Quando parliamo della piccola Sara (LEGGI la storia), spesso ci troviamo di fronte a episodi che non trovano spiegazione. Questo che vede protagonista la donna malata di cancro di Latina è solo uno degli ultimi”.

Il vescovo monsignor Mario Ceccobelli sapeva tutto. Puntualmente informato da padre Francesco Ferrari, parroco di San Martino in Colle, storico e studioso del “caso”.
Sapeva della visita di Antonella (il nome è di fantasia) all’amica di Gubbio due giorni prima di essere sottoposta a intervento chirurgico perché malata di tumore al midollo spinale. E sapeva della donna che si era sentita un po’ “strana” durante la messa celebrata da padre Francesco nella chiesa di San Martino in Colle. Sapeva anche della visita sulla tomba della bambina fulminata sulle giostre in Calabria. E sapeva pure dell’apparizione della “Madonna Morena” insieme a Sara.
“Sì, mi ha informato padre Francesco Ferrari - riprende il vescovo Ceccobelli - così come mi ha detto che l’ultima risonanza, prima dell’operazione, ha confermato che quel tumore non c’era più. Per quanto riguarda la guarigione della donna bisogna che siano i medici a esprimersi, come è giusto che sia. Da parte nostra ci siamo limitati a registrare i fatti così per come sono accaduti, e tra questi, ovviamente, anche la dichiarazione circostanziata della donna circa l’apparizione della Madonna insieme alla piccola Sara”.
Vescovo, lei crede davvero a questa apparizione?
“Sono cose estremamente delicate (risponde mentre estrae dal taschino interno della giacca il ricordino della piccola Sara con su la preghiera che lui stesso ha approvato - ndr.), quello che posso dire è che io personalmente sono stato testimone oculare di un altro fatto inspiegabile che riguarda Sara e che risale a un paio d’anni orsono”.
Di che cosa si tratta?
“Avevamo appena finito di celebrare una messa nella chiesa parrocchiale di San Martino in Colle: io, il vescovo emerito Bottaccioli e padre Ferrari. Subito fuori la chiesa il gruppo di genitori che aveva organizzato la celebrazione della messa in suffragio delle anime dei bambini defunti e di altri, ha lanciato tantissimi palloncini tutti colorati che sono volati in cielo. Uno però, l’unico di colore bianco, si è improvvisamente fermato a una certa altezza, poi è lentamente disceso, si è avvicinato dalla statua della Madonna posta poco fuori la chiesa e infine si è spostato vicino a un ulivo caro alla piccola Sara. E lì è rimasto sospeso in aria per circa tre giorni. Qualcuno, tra quei genitori, ha gridato ‘E’ la piccola Sara, è la piccola Sara’, con tutta la gente incredula per quanto aveva visto”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Elezioni Alabama: seggio al Senato Usa va al democratico Jones

Elezioni Alabama: seggio al Senato Usa va al democratico Jones

New Yor (askanews) - Schiaffo dell'Alabama a Dondald Trump. Lo Stato tradizionalmente repubblicano ha scelto un candidato democratico. Doug Jones, ex procuratore, ha vinto le elezioni speciali pensate per eleggere il senatore che andrà a sostituire al Congresso americano il posto lasciato vuoto da Jeff Sessions, diventato segretario alla Giustizia. E' la prima volta dal 1992 che un democratico è ...

 
Doping nel ciclismo, Froome positivo alla Vuelta di Spagna

Doping nel ciclismo, Froome positivo alla Vuelta di Spagna

Londra (askanews) - Annuncio choc nel mondo del ciclismo. Il britannico Chris Froome, quattro volte trionfatore al Tour de France e recente vincitore della Vuelta in Spagna, è stato trovato positivo al salbutamolo (un broncodilatatore) durante un controllo antidoping il 7 settembre effettuato proprio nella corsa a tappe spagnola. Lo ha comunicato l'Unione ciclistica internazionale aggiungendo che ...

 
Red carpert principesco per la prima di Star Wars Gli ultimi Jedi

Red carpert principesco per la prima di Star Wars Gli ultimi Jedi

Londra (askanews) - Tappeto rosso stellare, anzi principesco per la prima europea di "Star Wars - Gli ultimi Jedi". Alla premiere londinese c'erano anche i due principi William e Harry senza le rispettive compagne. Sul red carpet i protagonisti del film e in particolare Daisy Ridley e Adam Driver e poi cannoni laser, droidi e gente vestita da stormtrooper, soldati del malvagio Impero galattico.

 
Maltempo, il borgo di Brescello sommerso: oltre mille evacuati

Maltempo, il borgo di Brescello sommerso: oltre mille evacuati

Brescello (askanews) - Liguria ed Emilia Romagna sono le regioni più colpite del maltempo delle ultime 72 ore. Le situazioni più critiche sul Parmense e nel Reggiano e in particolare nel borgo di Brescello dove oltre mille persone sono state evacuate perché il fiume Enza ha rotto gli argini e tutta la zona è sommersa dall'acqua. Anche il fiume Secchia è tracimato. I vigili del fuoco sono ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017