Premi ai dipendenti comunali, Stirati bacchetta Gagliardi

Il sindaco Stirati

GUBBIO

Premi ai dipendenti comunali, Stirati bacchetta Gagliardi

23.12.2014 - 09:42

0

La vicenda dei premi erogati ai dipendenti comunali e dell’esposto che il consigliere comunale Gagliardi ha presentato di recente alla procura della Corte dei conti fa registrare l’intervento del sindaco di Gubbio Stirati. L’argomento è quanto mai delicato e il primo cittadino, allo scopo di fugare qualsiasi genere di perplessità, è intervenuto prima di tutto per sottolineare l’estraneità dell’attuale amministrazione. A parte questo, Stirati sostiene in maniera netta che “le notizie apparse a seguito dell’esposto e dei comunicati dell’avvocato Gagliardi non sono veritiere”. “Per quanto risulta agli atti d’ufficio - scrive il sindaco - le deliberazioni in oggetto risultano corredate delle relazioni di costituzione dei fondi per il salario accessorio dei dipendenti. L’iniziale trasmissione all’avvocato Gagliardi delle deliberazioni senza i relativi allegati è avvenuta a causa della difficoltà a reperire taluni documenti, tenuto anche conto che gli atti relativi a quegli anni sono stati oggetto di perquisizioni e, in taluni casi, anche di sequestri da parte dell’autorità giudiziaria”.  Ulteriori ricerche, infatti, hanno consentito di rintracciare i documenti mancanti e gli uffici, come rimarca Stirati, “hanno immediatamente provveduto a integrare la trasmissione al consigliere Gagliardi di quanto mancante”. Nello specifico, il sindaco aggiunge: “Negli anni 2005-2009 il Comune era provvisto del contratto collettivo integrativo decentrato (stipulato e in vigore dal maggio 2005, poi successivamente riapprovato nel 2013), contenente i necessari criteri per l’erogazione delle varie forme di salario accessorio ai dipendenti comunali. Tale contratto, allora come oggi, rappresenta la base giuridica per l’erogazione delle premialità e questo dato conoscitivo dovrebbe rientrare nella consapevolezza di chiunque operi all’interno della vita delle istituzioni. Per quello che ci riguarda, noi vogliamo perseguire la linea della trasparenza, della regolarità degli atti, della correttezza amministrativa. Non accettiamo, tuttavia, strumentali polveroni che possano gettare un indiscriminato discredito sul nostro ente, attirando con fittizie argomentazioni l’attenzione della Corte dei conti”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017