Lotta ai portoghesi: carabinieri con i controllori

Gubbio

Lotta ai portoghesi: carabinieri con i controllori

15.08.2014 - 13:48

0

Si sono svegliati alle 4,20 e alle 5,39 erano già a Fossato di Vico per iniziare i controlli. E alle 8 avevano già sorpreso una decina di viaggiatori clandestini che pagando il biglietto di classe minima (poco più di un euro) si spostano con gli autobus di linea ovunque.

I controllori di Umbria mobilità svolgono il loro lavoro con meticolosità ma spesso, come è accaduto ieri mattina, si trovano a dover fronteggiare situazioni difficili con stranieri che diventano aggressivi. Hanno poteri limitati e pur avendo il diritto a chiedere i documenti ai viaggiatori clandestini per effettuare i controlli di rito e i vari accertamenti burocratico-amministrativi, non possono costringerli a esibirli. E allora ecco che i due operatori hanno dovuto chiamare in ausilio i carabinieri che hanno atteso l’arrivo dell’autobus in piazza Quaranta Martiri e hanno proceduto all’identificazione di tutti gli stranieri che erano saliti a Fossato di Vico “scroccando” il trasferimento a Gubbio.
La cosa è filata via senza eccessivi problemi fin quando qualcuno tra gli stranieri ha cominciato ad alzare la voce e a inveire contro i controllori. Una straniera ha poi denunciato di aver perso il proprio documento di identità durate i controlli e per questo, più tardi, si è recata presso la stazione dei carabinieri di Gubbio per formalizzare lo smarrimento.
“La situazione - ha detto uno degli controllori dell’Apm - diventa sempre più difficile; noi cerchiamo di svolgere al meglio il nostro servizio nel rispetto delle leggi e dei regolamenti. La verità è che la stragrande maggioranza degli italiani acquista regolarmente il biglietto e non crea mai problemi, tra gli stranieri invece la percentuale di quelli che acquistano il biglietto è bassa e, come se non bastasse, prendono quasi sempre biglietto di tratta minima per coprire invece spostamenti molto più lunghi. E questo, oltre che essere un comportamento irregolare, fa arrabbiare molto anche coloro che invece pagano regolarmente. Ma gli autisti e noi controllori abbiamo poca libertà di manovra e per questo spesso dobbiamo chiamare carabinieri e polizia, che non finiremo mai di ringraziare, che intervengono e impongo ai clandestini di esibire i documenti per l'identificazione”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Maltempo, il borgo di Brescello sommerso: oltre mille evacuati

Maltempo, il borgo di Brescello sommerso: oltre mille evacuati

Brescello (askanews) - Liguria ed Emilia Romagna sono le regioni più colpite del maltempo delle ultime 72 ore. Le situazioni più critiche sul Parmense e nel Reggiano e in particolare nel borgo di Brescello dove oltre mille persone sono state evacuate perché il fiume Enza ha rotto gli argini e tutta la zona è sommersa dall'acqua. Anche il fiume Secchia è tracimato. I vigili del fuoco sono ...

 
Successo alla Scala per "Il barbiere di Siviglia per bambini"

Successo alla Scala per "Il barbiere di Siviglia per bambini"

Milano (askanews) - Non ci sono solo le emozioni e i fasti della prima, andare ad assistere ad uno spettacolo al Teatro alla Scala di Milano è un'esperienza indimenticabile, per tutti anche per i più piccoli. Sta infatti registrando uno straordinario successo Il Barbiere di Siviglia per bambini, l'appuntamento di quest'anno firmato "Grandi Spettacoli per Piccoli", progetto nato per avvicinare i ...

 
Schwarzy e Cotillard tra i vip al One Planet summit di Parigi

Schwarzy e Cotillard tra i vip al One Planet summit di Parigi

Parigi, (askanews) - Tra i capi di Stato e di governo di tutto il mondo, sono intervenuti a Parigi per il One Planet Summit anche l'ex governatore della California Arnold Schwarzenegger e l'attrice francese Marion Cotillard. Il summit rappresenta una "sfida immensa" dopo la firma degli accordi di Parigi e punta a velocizzare i finanziamenti per la lotta contro i cambiamenti climatici. Nel corso ...

 
Al seggio a cavallo per votare, è candidato repubblicano Alabama

Al seggio a cavallo per votare, è candidato repubblicano Alabama

Gallant (Alabama), (askanews) - E' arrivato a cavallo al seggio elettorale di Gallant, in Alabama, Roy Moore, controverso candidato repubblicano, che punta ad ottenere la poltrona al Senato lasciata libera da Jeff Sessions. I cittadini dello Yellowhammer State dovranno scegliere tra lui, uomo fortemente appoggiato dalla destra capeggiata da Steve Bannon, e il democratico Doug Jones, che secondo ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017