"Trust", tagliati 22 capi d'imputazione: Goracci attacca

PERUGIA

"Trust", tagliati 22 capi d'imputazione: Goracci attacca

15.07.2014 - 10:06

0

Ridotti i capi d’imputazione, anche di molto a livello numerico. Restano altre accuse non secondarie, come l’associazione per delinquere e episodi di concussione ed abuso d’ufficio. La sentenza del Gup (giudice dell’udienza preliminare) Luca Semeraro sfoltisce i capi d’imputazione e fa luce, nelle motivazioni, su tanti episodi che erano finiti sulla stampa nell’ambito dell’inchiesta “Trust” in cui sono finiti alla sbarra l’ex sindaco di Gubbio Orfeo Goracci e altri nove imputati tra ex dipendenti del Comune, consiglieri e membri dell’esecutivo. Il processo avrà inizio nel febbraio 2015 e per Goracci c’è stato il non luogo a procedere per 22 capi d’imputazione. Alcuni profili sono stati prosciolti definitivamente. In 76 pagine Semeraro riduce le accuse: o meglio stabilisce se ci sono i presupposti affinché possano essere considerate o meno nel pubblico dibattimento. L’atto di Semeraro porta la data del 14 aprile. Sono trascorsi i tempi tecnici entro i quali l’accusa e le parti civili potevano impugnarlo. Goracci (oggi consigliere regionale del gruppo ”Comunista umbro”) sul gruppo facebook “Orfeo Goracci siamo solidali” ha annunciato di voler pubblicare stralci della “sentenza” del Gup proprio sul social network. Per Goracci nelle 76 pagine di Semeraro si riconosce “l’esistenza - è scritto in una lettera pubblicata proprio su fb - di molte accuse assurde, le stesse, però, che hanno determinato per me (noi) un’assurda detenzione con l'aggiunta, assurda anche questa, del divieto di colloquio con l'avvocato difensore per 5 giorni (trattati peggio di Riina, Provenzano, Lavitola o, per stare all' attualità, a un omicida reo-confesso di tre familiari). Le accuse di cui parlo, poi, torneranno in mente a coloro i quali rimasero ovviamente colpiti da titoli costruiti su termini quali ‘sparizione, sottrazione e distruzione di documenti, pedinamenti, fotografie’. Solo che nulla di tutto ciò si è verificato”. Goracci va all’attacco: “Tutti quelli che sono stati chiamati dalla procura e hanno detto cose rivelatesi false e calunniose, e non poteva essere diversamente, ne dovranno rispondere, oltreché alla propria coscienza, nelle sedi deputate”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"
VIDEO

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"

Barcellona (askanews) 18 agosto 2017 - Quella delle feste rionali estive è una delle tradizioni più sentite di Barcellona, ed è stata travolta dall'attentato della Rambla, come tutta la vita della metropoli catalana. Nel quartiere di Gràcia quest'anno si celebra il 200mo anniversario delle "Festes" più antiche e scenografiche della città, che durano un'intera settimana e cominciano a Ferragosto. ...

 
Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli
IL VIDEO

Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli

Milano (askanews) 19 agosto 2017 - "Ci stiamo concentrando sulla zona del Duomo, della Galleria Vittorio Emanuele II e delle zone più visitate in questo momento, e stiamo facendo una verifica per rafforzare il posizionamento dei 'new jersey' in Darsena e sui Navigli". A Milano spuntano nuove barriere di cemento armato antiterrorismo per impedire l'accesso ai veicoli nelle zone pedonali più ...

 
Alla Darsena il Duo Bucolico

Notte in pista

Alla Darsena il Duo Bucolico

Sabato, 19 agosto, sarà il caso di muoversi verso il Lago Trasimeno, come di consueto. Alla Darsena si fa sul serio: sul palco del locale di Castiglione del Lago si esibirà ...

18.08.2017

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Novità discografiche

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Ci sono voluti quasi tre mesi per metterci a parlare di questo disco, perché d’estate le cose da raccontare in provincia son tante. Ma finalmente eccoci qua, a dirvi che il ...

18.08.2017

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il toto nome

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il suo nome, Franco Ruggieri, (scritto subito sotto il logo del Teatro Stabile), è sparito dal depliant con il programma della Stagione di prosa 2017-2018 del teatro ...

18.08.2017