"Trust", tagliati 22 capi d'imputazione: Goracci attacca

PERUGIA

"Trust", tagliati 22 capi d'imputazione: Goracci attacca

15.07.2014 - 10:06

0

Ridotti i capi d’imputazione, anche di molto a livello numerico. Restano altre accuse non secondarie, come l’associazione per delinquere e episodi di concussione ed abuso d’ufficio. La sentenza del Gup (giudice dell’udienza preliminare) Luca Semeraro sfoltisce i capi d’imputazione e fa luce, nelle motivazioni, su tanti episodi che erano finiti sulla stampa nell’ambito dell’inchiesta “Trust” in cui sono finiti alla sbarra l’ex sindaco di Gubbio Orfeo Goracci e altri nove imputati tra ex dipendenti del Comune, consiglieri e membri dell’esecutivo. Il processo avrà inizio nel febbraio 2015 e per Goracci c’è stato il non luogo a procedere per 22 capi d’imputazione. Alcuni profili sono stati prosciolti definitivamente. In 76 pagine Semeraro riduce le accuse: o meglio stabilisce se ci sono i presupposti affinché possano essere considerate o meno nel pubblico dibattimento. L’atto di Semeraro porta la data del 14 aprile. Sono trascorsi i tempi tecnici entro i quali l’accusa e le parti civili potevano impugnarlo. Goracci (oggi consigliere regionale del gruppo ”Comunista umbro”) sul gruppo facebook “Orfeo Goracci siamo solidali” ha annunciato di voler pubblicare stralci della “sentenza” del Gup proprio sul social network. Per Goracci nelle 76 pagine di Semeraro si riconosce “l’esistenza - è scritto in una lettera pubblicata proprio su fb - di molte accuse assurde, le stesse, però, che hanno determinato per me (noi) un’assurda detenzione con l'aggiunta, assurda anche questa, del divieto di colloquio con l'avvocato difensore per 5 giorni (trattati peggio di Riina, Provenzano, Lavitola o, per stare all' attualità, a un omicida reo-confesso di tre familiari). Le accuse di cui parlo, poi, torneranno in mente a coloro i quali rimasero ovviamente colpiti da titoli costruiti su termini quali ‘sparizione, sottrazione e distruzione di documenti, pedinamenti, fotografie’. Solo che nulla di tutto ciò si è verificato”. Goracci va all’attacco: “Tutti quelli che sono stati chiamati dalla procura e hanno detto cose rivelatesi false e calunniose, e non poteva essere diversamente, ne dovranno rispondere, oltreché alla propria coscienza, nelle sedi deputate”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Voto in Giappone, Abe chiede l'ok per la riforma costituzionale

Voto in Giappone, Abe chiede l'ok per la riforma costituzionale

Tokyo (askanews) - Shinzo Abe alla prova della verità. Il 22 ottobre in Giappone si vota per la Camera dei rappresentanti, un passaggio importante per il premier nipponico che ha indetto le elezioni anticipate con il doppio obiettivo di ottenere un mandato per la riforma costituzionale e dirottare in ambito sociale l'extragettito che dovrebbe giungere dal 2020 grazie all'incremento della tassa ...

 
Conegliano Valdobbiadene superiore Docg, il prosecco eroico

Conegliano Valdobbiadene superiore Docg, il prosecco eroico

Milano (askanews) - Nel variegato mondo del prosecco, occupa un posto di eccellenza. Un'eccellenza garantita dal territorio su cui nasce, quelle colline adagiate tra le asperità delle Dolomiti e la laguna veneta. E dalla sapienza degli uomini che qui lo producono da oltre 140 anni. Il Conegliano Valdobbiadene prosecco superiore Docg è il frutto di questo lembo di terra fortunata, 15 Comuni nelle ...

 
Kenya, Odinga: solo con riforme potremmo partecipare ad elezioni

Kenya, Odinga: solo con riforme potremmo partecipare ad elezioni

Roma, (askanews) - Ancora non è troppo tardi per approvare le riforme che farebbero riconsiderare al leader dell'opposizione kenyana Raila Odinga la sua decisione di ritirarsi dalle elezioni presidenziali del 26 ottobre. Lo ha affermato lo stesso Odinga parlando con la stampa dopo le dimissioni di Roselyn Akombe, membro della Commissione elettorale che si è detta convinta della parzialità di ...

 
A Ischia al via il G7 dei ministri dell'Interno tra le proteste

A Ischia al via il G7 dei ministri dell'Interno tra le proteste

Ischia, (askanews) - I sette ministri dell'interno delle principali democrazie industrializzate del mondo si incontrano a Ischia per il vertice del G7 su contrasto al terrorismo, anche via web, e lotta ai foreign fighters di ritorno dai territori liberati dall'Isis. In tanti però sono scesi in piazza per chiedere ai grandi politiche diverse e che tutelino i diritti umani. Ecco alcune voci del ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017