Quaranta martiri, la città non dimentica

Gubbio

Quaranta martiri, la città non dimentica

22.06.2014 - 20:28

0

Gubbio ha celebrato domenica 22 giugno la ricorrenza dei settanta anni dall’eccidio (22 giugno 1944) dei quaranta civili eugubini (38 uomini e due donne) avvenuta per mano di truppe naziste.

 

Settanta anni di storia, di dolore, di memoria. In occasione della ricorrenza del 70esimo anniversario l’associazione Famiglia dei Quaranta Martiri ha organizzato la tradizionale manifestazione di commemorazione che ha coinvolto, come sempre, tutta la comunità, le autorità civili e militari del comprensorio. Una cerimonia sentita e partecipata, che ha preso il via con il corteo partito da piazza Quaranta Martiri e la deposizione di corone di alloro presso i principali monumenti commemorativi cittadini. Ad aprire il corteo i bambini, fiore in mano, deposto poi sopra al muro del Mausoleo, del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi ed alcune tra i volontari del Servizio civile nazionale.

Subito dopo tutti i sindaci della fascia appenninica, in testa il neosindaco di Gubbio Filippo Stirati ed il baby-sindaco del CCRR di Gubbio. Il corteo, arricchito dai gonfaloni di tutti i Comuni, dalle forze di pubblica sicurezza e da un nutrito gruppo di cittadini, ha raggiunto il monumento al Milite ignoto in piazza Quaranta Martiri, la stele in via del Teatro romano, l’edificio scolastico in via Perugina, dove i 40 vennero rinchiusi in attesa della sentenza mortale, ed infine il Mausoleo, sorto per volontà di concittadini ed eredi proprio nel luogo dell’eccidio. Ad aprire la giornata i 40 rintocchi ‘a morto’ del Campanone e con una prima cerimonia religiosa privata alle 6,30, ora dell’eccidio con le famiglie e poche autorità, officiata da monsignor Mario Ceccobelli. Una giornata di mestizia e dolore, che quasi stonava rispetto col sole caldo ed il turbinare delle rondini. La Santa Messa celebrata al termine della cerimonia civile è stata officiata da monsignore emerito don Pietro Bottaccioli, insieme a padre Giustino e don Ubaldo Braccini. Presente in sala anche Antonio Marionni, che fu l’interprete tra tedeschi di stanza a Gubbio e l’allora monsignor Beniamino Ubaldi che tentò con le truppe una mediazione, purtroppo fallita. Lucida la ricostruzione storica del secondo conflitto da parte dell’onorevole Marina Sereni, che ha ricordato quanto “la Repubblica di Salò fu attraente per molti giovani italiani che fecero l’errore di seguirne gli ideali, insieme a molti tedeschi, in certi casi condizionati da quegli stessi ideali. La strage eugubina rientra tra le oltre 400 avvenute in tutta Italia, con la perdita di oltre 15mila vite civili. Quella di Gubbio è una storia ancor più tragica perché è uno degli eccidi che non hanno un colpevole e non ha avuto processo. Con Gubbio così anche Sant’Anna di Stazzema e Marzabotto. Di fronte alla realtà storica non si può che tacere e prendere atto”. Lo stesso presidente della Famiglia dei Quaranta Martiri, Marcello Rogari, ha parlato di quanto “ancora oggi razzismo, nazismo, odio e violenza perdurino sotto altre forme. Chiediamo pertanto alla ‘buona politica’ di agire per promuovere uguaglianza, giustizia sociale, diritti e rispetto per il bene della comunità civile”. In conclusione Stirati ha fatto riferimento agli ideali della democrazia e della compattezza, “sarà da essi che partirà la nostra era amministrativa. Questo (il mausoleo) è un luogo di dolore, memoria, speranza. Siamo felici che ci siano tanti giovani qui oggi, sono l’investimento del nostro futuro e della memoria di questi eventi tragici”. 

 

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Rosatellum in Senato: emendamenti entro venerdì, voti da lunedì

Rosatellum in Senato: emendamenti entro venerdì, voti da lunedì

Roma, (askanews) - "Giovedì faremo le audizioni, termine degli emendamenti venerdì alle ore 10 e poi le votazioni a partire dalle 15 di lunedì". Così il presidente della commissione Affari costituzionali del Senato, e relatore del Rosatellum, Salvatore Torrisi, comunica il calendario con cui la Commissione esaminerà la nuova legge elettorale. Quanto alle sue valutazioni da relatore del ...

 
Star senegalese Youssou N'Dour riceve premio in Giappone

Star senegalese Youssou N'Dour riceve premio in Giappone

Roma, (askanews) - La star della musica senegalese Youssou N'Dour fa parte dei premiati del 29esimo Praemium Imperiale, considerato il Nobel delle arti in Giappone. Tra i premiati anche Mikail Barysnikov, ballerino e attore russo naturalizzato americano. Nelle immagini la conferenza stampa prima della consegna del premio a Tokyo. Il commento dell'artista: "Sono molto felice, davvero, di ricevere ...

 
#MeToo e #Quellavoltache, gli hashtag contro le molestie

#MeToo e #Quellavoltache, gli hashtag contro le molestie

Roma, (askanews) - Sull'onda del caso Weinstein, per ribellarsi contro un sistema che considera l'uomo cacciatore e la donna preda; così è nato su twitter l'hashtag #MeToo, anche io, per le donne che se la sentono di raccontare stupri, abusi o anche semplicemente molestie sessuali. In Italia con lo stesso scopo è nato l'hashtag #quellavoltache. Le statistiche dicono che nel nostro paese oltre il ...

 
Tour de France: svelate a Parigi le 21 tappe dell'edizione 2018

Tour de France: svelate a Parigi le 21 tappe dell'edizione 2018

Parigi (askanews) - La prossima edizione del Tour de France sembra tagliata su misura per Chris Froome, vincitore di quattro edizioni della Grande Boucle, tra cui le ultime tre. Solo che gli è stata confezionata, perfidamente, al contrario... Froome, il campione da battere, potrebbe infatti avere davanti il percorso più difficile per le sue caratteristiche di passista-scalatore e cronoman, almeno ...

 
Don Matteo a San Pietro in Valle

Ciak si gira

Don Matteo a San Pietro in Valle

Domenica 8 ottobre nell'abbazia di San Pietro in Valle, a Ferentillo, è stata girata una puntata della nuova serie della popolare fiction di "Don Matteo" che andrà in onda a ...

08.10.2017

E' morto Aldo Biscardi

Lutto

E' morto Aldo Biscardi

Mondo del giornalismo e della tv in lutto. È morto Aldo Biscardi. Conduttore del Processo del lunedì (da Raitre a 7Gold) avrebbe compiuto 87 anni a novembre. Da tempo malato. ...

08.10.2017

Giovane ternano in un reality su Raidue

Dimitri Tincano

"Il Collegio-2"

Giovane ternano in un reality su Raidue

Il quindicenne ternano Dimitri Tincano è tra i protagonisti del fortunato reality “Il Collegio-2”, in onda ogni martedì sera su Raidue. Il ragazzo, che è già molto popolare ...

07.10.2017