Quaranta martiri, la città non dimentica

Gubbio

Quaranta martiri, la città non dimentica

22.06.2014 - 20:28

0

Gubbio ha celebrato domenica 22 giugno la ricorrenza dei settanta anni dall’eccidio (22 giugno 1944) dei quaranta civili eugubini (38 uomini e due donne) avvenuta per mano di truppe naziste.

 

Settanta anni di storia, di dolore, di memoria. In occasione della ricorrenza del 70esimo anniversario l’associazione Famiglia dei Quaranta Martiri ha organizzato la tradizionale manifestazione di commemorazione che ha coinvolto, come sempre, tutta la comunità, le autorità civili e militari del comprensorio. Una cerimonia sentita e partecipata, che ha preso il via con il corteo partito da piazza Quaranta Martiri e la deposizione di corone di alloro presso i principali monumenti commemorativi cittadini. Ad aprire il corteo i bambini, fiore in mano, deposto poi sopra al muro del Mausoleo, del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi ed alcune tra i volontari del Servizio civile nazionale.

Subito dopo tutti i sindaci della fascia appenninica, in testa il neosindaco di Gubbio Filippo Stirati ed il baby-sindaco del CCRR di Gubbio. Il corteo, arricchito dai gonfaloni di tutti i Comuni, dalle forze di pubblica sicurezza e da un nutrito gruppo di cittadini, ha raggiunto il monumento al Milite ignoto in piazza Quaranta Martiri, la stele in via del Teatro romano, l’edificio scolastico in via Perugina, dove i 40 vennero rinchiusi in attesa della sentenza mortale, ed infine il Mausoleo, sorto per volontà di concittadini ed eredi proprio nel luogo dell’eccidio. Ad aprire la giornata i 40 rintocchi ‘a morto’ del Campanone e con una prima cerimonia religiosa privata alle 6,30, ora dell’eccidio con le famiglie e poche autorità, officiata da monsignor Mario Ceccobelli. Una giornata di mestizia e dolore, che quasi stonava rispetto col sole caldo ed il turbinare delle rondini. La Santa Messa celebrata al termine della cerimonia civile è stata officiata da monsignore emerito don Pietro Bottaccioli, insieme a padre Giustino e don Ubaldo Braccini. Presente in sala anche Antonio Marionni, che fu l’interprete tra tedeschi di stanza a Gubbio e l’allora monsignor Beniamino Ubaldi che tentò con le truppe una mediazione, purtroppo fallita. Lucida la ricostruzione storica del secondo conflitto da parte dell’onorevole Marina Sereni, che ha ricordato quanto “la Repubblica di Salò fu attraente per molti giovani italiani che fecero l’errore di seguirne gli ideali, insieme a molti tedeschi, in certi casi condizionati da quegli stessi ideali. La strage eugubina rientra tra le oltre 400 avvenute in tutta Italia, con la perdita di oltre 15mila vite civili. Quella di Gubbio è una storia ancor più tragica perché è uno degli eccidi che non hanno un colpevole e non ha avuto processo. Con Gubbio così anche Sant’Anna di Stazzema e Marzabotto. Di fronte alla realtà storica non si può che tacere e prendere atto”. Lo stesso presidente della Famiglia dei Quaranta Martiri, Marcello Rogari, ha parlato di quanto “ancora oggi razzismo, nazismo, odio e violenza perdurino sotto altre forme. Chiediamo pertanto alla ‘buona politica’ di agire per promuovere uguaglianza, giustizia sociale, diritti e rispetto per il bene della comunità civile”. In conclusione Stirati ha fatto riferimento agli ideali della democrazia e della compattezza, “sarà da essi che partirà la nostra era amministrativa. Questo (il mausoleo) è un luogo di dolore, memoria, speranza. Siamo felici che ci siano tanti giovani qui oggi, sono l’investimento del nostro futuro e della memoria di questi eventi tragici”. 

 

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'arresto per il delitto dei Parioli, due gambe in un cassonetto

L'arresto per il delitto dei Parioli, due gambe in un cassonetto

Roma, (askanews) - E' stato arrestato il presunto responsabile dell'omicidio di una donna a Roma; si tratta del fratello della vittima il cui cadavere fatto a pezzi era stato distribuito in vari cassonetti dei quartieri Parioli e Flaminio. I due abitavano assieme in un appartamento di via Guido Reni e avrebbero spesso litigato per questioni di soldi. La prima macabra scoperta è avvenuta la sera ...

 
Diana indimenticata icona di stile a 20 anni dalla morte

Diana indimenticata icona di stile a 20 anni dalla morte

Londra (askanews) - Ha cambiato il look alla monarchia inglese, ma non solo, è stata un'icona di eleganza e un simbolo del suo tempo. Vent'anni dopo la tragica morte di Lady Diana, il ricordo della "principessa del popolo" è ancora vivissimo. Per comprenderne meglio la figura a Londra è stata allestita a febbraio una mostra a Kensington Palace sulla sua personale concezione di stile. ...

 
La leonessa di Aleppo trasferita ha fatto un leoncino

La leonessa di Aleppo trasferita ha fatto un leoncino

Roma, (askanews) - Ha partorito un leoncino Dana, uno dei tredici animali dello zoo "Magic World" di Aleppo trasferiti dalla città semidistrutta a cura dell'associazione Four Paws. Dana si trova ora in una riserva vicino ad Amman, in Giordania, assieme agli altri animali trasferiti (altri quattro leoni, due tigri, due orsi neri asiatici, due iene e due cani). Poche ore dopo il trasferimento, il ...

 
Usa, rimosse statue sudiste a Baltimora, nessuna violenza

Usa, rimosse statue sudiste a Baltimora, nessuna violenza

Baltimora (askanews) - L'America ancora una volta divisa tra tolleranza e razzismo. Le statue dedicate ai principali protagonisti degli Stati Confederati d'America sono state velocemente rimosse dalle strade e dai parchi di Baltimora, in Maryland, pochi giorni dopo le violenze scoppiate nella vicina Virginia per la rimozione di monumenti simili. Le operazioni della polizia sono state seguite da ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Al via il Festival Luci della Ribalta

Narni ospita il festival

Settima edizione

Al via il Festival Luci della Ribalta

Con il grande concerto inaugurale di lunedì 14 agosto, alle 21 e 30, nella splendida cornice della corte del palazzo comunale di Narni, prende ufficialmente il via il settimo ...

13.08.2017