Terremoto a Gubbio, in poche ore intenso sciame sismico. Aperti tre ricoveri per la notte

Terremoto a Gubbio, in poche ore intenso sciame sismico. Aperti tre ricoveri per la notte

Giornata di sopralluoghi per i tecnici di Provincia e Regione che in tutti i casi hanno dato esito negativo. In via precauzionale aperti il Centro operativo comunale (Coc) e tre centri di accoglienza. Marini e Guasticchi: "Piena disponibilità di mezzi e forze". Padre Martino: "Altre scosse nei prossimi giorni"

28.08.2013 - 09:25

0

Tre ricoveri e l'apertura del Coc, il Centro operativo comunale di protezione civile. Questi i provvedimenti predisposti dal commissario prefettizio Maria Luisa D'Alessandro durante il summit di martedì pomeriggio nei locali del Comune di Gubbio. Tutti provvedimenti, è stato ribadito, adottati soltanto per precauzione visto che dopo la scossa di lunedì notte molta gente si è riversata in strada con il terrore di continuare a dormire in casa.

Tre dormitori Grazie ai tre centri di accoglienza allestiti (per un totale di circa 100 posti letto) nelle palestre di Mocaiana, Branca e dell'Istituto d'arte di Gubbio i cittadini potranno evitare di passare la notte all'addiaccio.

Padre Martino Siciliani: "Ancora scosse nei prossimi giorni"

Una giornata di scosse A partire dalla mezzanotte di martedì, quando si è verificata la prima scossa forte (magnitudo 3.7 con epicentro tra Gubbio e Mocaiana a una profondità di 8.6 chilometri) la terra non ha mai smesso di tremare. Si sono susseguite più di 80 scosse (in gergo aftershock). Quelle di maggiore intensità alle 3.14 (magnitudo 2), alle 4.38 (2.5), alle 5.04 (2.1), alle 5.14 (2.5), alle 9.19 (2.7), alle 12.51 (3.1) e alle 15.28 (2.4).
L'evoluzione del fenomeno sismico caratterizzato dalla presenza di numerose scosse di modesta intensità, spiegano dalla Protezione civile, viene interpretato dai tecnici  in senso  positivo  poiché garantisce una graduale e progressiva  dissipazione dell'energia sismica.

Nessun danno (aggiornamento delle 18.16 di martedì 27 agosto) E' durata tutto il giorno l'attività di controllo degli edifici "suscettibili di affollamento" da parte dei tecnici della protezione civile. Numerosi i sopralluoghi effettuati  nelle scuole della provincia a cura dei propri tecnici e su altri edifici a cura dei tecnici della Regione e del Comune di Gubbio. Data la notevole estensione dell'area interessata dal sisma si prevede – si legge in una nota della Regione – che i sopralluoghi proseguiranno per  tutta la  settimana. Nei prossimi giorni i controlli dei funzionari  della Direzione regionale e della  Soprintendenza  per i beni architettonici e paesaggistici, interesseranno anche gli edifici  monumentali e di culto.
Nel tardo pomeriggio di martedì, comunque, i tecnici non avevano rilevato danni causati dagli eventi sismici. Esito negativo anche per i sopralluoghi che i tecnici regionali della protezione civile hanno  effettuato su aree interessate da recenti dissesti  franosi.

Regione e Provincia al lavoro I tecnici di Regione e Provincia di Perugia hanno messo al setaccio parecchi edifici tra quelli potenzialmente più frequentati e o a rischio. "Il Centro regionale della  protezione civile  – ha detto la governatrice Marini – si è prontamente attivato e sta seguendo senza soluzione di continuità l'evoluzione del fenomeno sismico fino dalla prima scossa di ieri notte". I tecnici di entrambi gli enti, come sottolineato anche dal presidente dell'ente provinciale, Guasticchi, sono a disposizione del commissario prefettizio, Maria Luisa D'Alessandro, "per collaborare laddove si ritenesse necessaria la presenza dei nostri tecnici per effettuare i necessari sopralluoghi sugli edifici". "Sul fronte degli interventi post-sisma - spiega l'assessore provinciale delegato alla Protezione civile, Roberto Bertini – i nostri uffici tecnici sono ormai collaudati e in grado di fornire in maniera tempestiva i dati relativi alla staticità degli edifici in stretta collaborazione con la Protezione civile e le altre istituzioni territoriali".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

, puntiamo a 3-4 consiglieri regionali

‘Pronto soccorso light’ sul territorio, più controllori sugli autobus, raddoppio della Pontina, un polo unico per i rifiuti. Sono alcune delle ricette illustrate in un’intervista all’Adnkronos da Mauro Antonini, candidato alla presidenza della Regione Lazio per Casapound Italia, ospite del Palazzo dell'Informazione.

 
Altro

Europa chiude debole, bene Milano

Le borse europee chiudono poco mosse l'ultima seduta della settimana, a eccezione di Milano che - complice la 'correzione' di Juncker sulla stabilità politica in Italia - recupera la flessione. Milano guadagna lo 0,93%, lo spread tra Btp e Bund si attesta a 141 punti. In territorio positivo Francoforte +0,18% e Parigi +0,15%, in flessione Londra - 0,11%. A Piazza Affari ben comprati i bancari, le ...

 
Altro

Europa chiude debole, bene Milano

Le borse europee chiudono poco mosse l'ultima seduta della settimana, a eccezione di Milano che - complice la 'correzione' di Juncker sulla stabilità politica in Italia - recupera la flessione. Milano guadagna lo 0,93%, lo spread tra Btp e Bund si attesta a 141 punti. In territorio positivo Francoforte +0,18% e Parigi +0,15%, in flessione Londra - 0,11%. A Piazza Affari ben comprati i bancari, le ...

 
Altro

M'illumino di meno, luci spente al Palazzo dell'Informazione

Luci spente sulla facciata del Palazzo dell'Informazione. Questo il segnale - alle 18.00 in punto - dell'adesione del gruppo AdnKronos a 'M'illumino di Meno', iniziativa lanciata dalla trasmissione di Radio2 'Caterpillar' per la Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili

 
I tanti universi del Fuseum

Alla scoperta dell'arte

I tanti universi del Fuseum

In mezzo al verde e alla natura di Montemalbe, bella collina di Perugia, da una casa museo s’alza il richiamo di una nuova stagione. Quella casa è l’universo dei tanti ...

23.02.2018

Ritmo e adrenalina, c'è Caparezza

In concerto

Ritmo e adrenalina, c'è Caparezza

Qualcuno si ricorderà quella notte d’inverno di quattordici anni fa. Metà gennaio del 2004, giorno più giorno meno. A Perugia c’era ancora il Norman, e il più delle volte i ...

23.02.2018

Ultimo e Moro, passaggio in Umbria

Dal palco dell'Ariston

Ultimo e Moro, passaggio in Umbria

L’eco di Sanremo 2018 si fa sentire. Con l’arrivo di due big. Mercoledì 28 febbraio alle 17.30 il centro commerciale Quasar Village di Ellera di Corciano ospiterà il ...

23.02.2018